Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« da 502 a 503*amoris laetitia*: dal p... »

veritą inconfutabili, salvo poi ricredersi

Post n°545 pubblicato il 17 Gennaio 2017 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Che stagione, l’adolescenza.
Senti di poter esser tutto e ancora non sei nulla
e proprio questa è la ragione della tua onnipotenza mentale.
Non hai confini, l’immaginazione può spaziare ovunque.
Eugenio Scalfari

L’adolescente,
e il suo desiderio di essere
contemporaneamente come tutti gli altri e come nessun altro.
J
acques Drillon

Ricorderai l’adolescenza come il periodo
dalle emozioni più intense e dalle esperienze più vere.
 Un adolescente si butta con ogni cellula del suo corpo in quel che fa,
se non altro perché è la prima volta.

Stephen Littleword

I media, i social network soprattutto,
sottopongono questa generazione di adolescenti
a stimoli che diventano addirittura più forti del normale sviluppo biologico.
Più che la crescita fisica,anticipano atteggiamenti, comportamenti, pulsioni.
E se il corpo è troppo giovane per vivere quelle esperienze sono guai.
   
Leo Venturelli


 

 

Psicologi, sociologi, studiosi dell’anima ci hanno fatto la fortuna tanto hanno disquisito, teorizzato, sviscerato e scritto.

Alcuni genitori si sono esauriti tanti erano i bracci di ferro quotidiani e costanti di fronte a muri di convinzioni che solo l’adolescente che si sente già abbastanza adulto sa erigere.

Eppure ci siamo passati tutti.
E tutti siamo sani, salvi, vivi e vegeti.
Per qualcuno è stata un’età di dissidi e lotte interiori: tutto era bianco e nero e non c’erano i grigi.
Per altri anni di sbandamento e solitudine, di ribellioni e rabbie.
Per alcuni è una sorta di medio evo: un’epoca di transizione che segna la storia.

C’è anche chi, crescendo, tornerebbe indietro, a quel medio evo, appunto, fatto di sogni e speranze senza confini.
E chi vorrebbe cancellare le foto che li ritraggono con certi look, con certi trucchi, in certe manifestazioni.


























E loro, gli adolescenti di oggi, fermi nelle loro convinzioni, che dicono?

Lei pensa ai suoi brufoli : dice che prima o poi spariranno
e intanto si impiastriccia il viso con fondotinta super coprenti di 8 toni più scuri del suo colore di pelle.


Lui dice *Mille euro sono tantissimi soldi*...  fino a quando non  andrà a vivere da solo e si è accorgerà che tra bollette e affitto, spesa e riscaldamento, i 1000 euro non sono poi così tantissimi soldi.

L’altro, contando i mesi, s'illumina d'immenso per la gioia di diventare maggiorenne: * A 18 anni, sarò indipendente, avrò la patente e rientrerò quando mi pare. Mai più un sabato sera a casa: è così triste!*

Aggiunge l’altra: *…perché i miei sono gli amici migliori del mondo, non ci perderemo mai.*
Non ci saranno scelte di vita che faranno il loro corso e bivi della strada in cui ci si separerà o ci si perderà di vista.

Per quello invece * Uscire con una ragazza sarà la normalità: ne conoscerò tante…*

Gli fa eco lei * …e un giorno mi innamorerò e sarà tutto più semplice…*

… perché l’adolescente sa perfettamente cosa fare della sua vita…salvo poi a malincuore dover ricredersi…                                                                                                                           

Chissà che cosa e quali ricordi avete della vostra adolescenza.

Se avevate una verità inconfutabile su cui magari non avete dovuto ricredervi?
O se invece avete fatto pulita delle  certezze inconfutabili di allora?

 

 


 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

volami_nel_cuore33simona_77rmwoodenshipalberto.gambinericassetta2monellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_sprefazione09Domesticat1960surfinia60mariomancino.msonilabbarbabianca6ilariavitale_i
 

BIANCOLUNGO