Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« Mi chiamo Brontolo ;)In Italia, all'improvviso »

Amor che nulla amato, amor perdona

Post n°662 pubblicato il 05 Agosto 2018 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Sono passati vent'anni dal giorno in cui scambiandosi le fedi si erano giurati amore eterno davanti a Dio.
Dal loro amore nascono due figli.
Poi le vicissitudini della vita li allontana.
Nessun tradimento, nessuno screzio.
Solamente quell’orribile sensazione di guardarsi  negli occhi e scoprirsi sconosciuti, stanchi e incapaci di ritornare complici.
Consensualmente si separano. Poi divorziano.
Civilmente entrambi si prendono le proprie responsabilità.




















Un giorno lui incontra un'altra donna e s'innamora a tal punto che la vuole sposare però è talmente credente e cristiano che un matrimonio civile sarebbe inconcepibile. Spiritualmente si sentirebbe peccatore.

Così chiede alla ex moglie l'annullamento del matrimonio rivolgendosi alla Sacra Rota.
 Lei rifiuta. Era convinta, allora  di  quel  *sì*  pronunciato fra le lacrime di gioia e di  emozione e non si sente di rinnegarlo: sarebbe come buttare via un pezzo importante di se stessa.
Lui insiste fino a quando le fa arrivare una richiesta legale, precisa e puntuale.

Può un uomo - o una donna - per quanto credente_cristiano_praticante sia,  fare tabula rasa di tutto  cancellando  definitivamente  anni di vita e  di condivisone   e rendendo nulla anche la nascita   dei figli concepiti con e per amore in nome della fede e di Dio?

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

woodenshipsiamoliberidigirareITALIANOinATTESAcassetta2eelinechiedididario66monellaccio19Lalla3672e_d_e_l_w_e_i_s_ssurfinia60dark320Andrea.Contino1955gianor1Domesticat1960
 

BIANCOLUNGO