Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

Random

Cose a Caso

 

« E l'Epifania ogni festa...Eppure ci si era vestiti... »

Una profezia diventata realtÓ

Post n°706 pubblicato il 08 Gennaio 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Tra breve, senza dubbio, sarà letteralmente ovunque, […]
  La capacità di istruire e commuovere

con l'immagine unita alla parola e al suono è enorme.

Le possibilità di fare del bene o del male altrettanto vaste.
L'Italia sarà in un certo senso, ridotta ad un paese solo […]
Praticamente la vita culturale sarà nelle mani di pochi uomini.
Luigi Barzini

Era il 3 gennaio 1954 quando  Fulvia Colombo disse:


































Quel giorno i televisori accesi furono 80.000.  
Tre anni dopo il segnale arrivò su tutto il territorio nazionale e gli abbonati erano 360.000.

Io, come molti di voi, non c'ero.  Neppure nei sogni di mamma e papà che di lì a poco si conobbero, si innamorarono e si sposarono.

Mamma racconta che nonni la TV ce l'avevano.
Un  sacrificio economico enorme per le loro possibilità e la tenevano là sul mobiletto  coperta con una tovaglietta perché non prendesse polvere. Guai ad avvicinarsi!
"Sono ricchi!" dicevano i parenti che si riunivano il giovedì  sera per guardare Lascia o Raddoppia?
Perché  allora  avere la TV era un lusso : costava circa 450.000 lire, quasi quanto un'auto.

Le regole  dell'epoca prevedevano il rigetto  di scene conturbanti e turbanti la pace sociale ed incitanti all'odio di classe e promuovevano la moralità e il rispetto dei valori familiari e religiosi.

Verso la fine degli anni cinquanta nacque il primo telegiornale.
Nonno ne  fu affascinato:  fosse caduto il mondo non si sarebbe perso quel momento.
Immagini e audio in simultanea  era un assistere in diretta a ciò che accadeva intorno.
Seguì Tribuna Elettorale e Tribuna Politica
Quando vi fu il primo collegamento via satellite tra Italia e Stati Uniti,  dall’emozione, pare,  gli salì la febbre.

Intanto Carosello divenne un appuntamento per tutti.
Mamma canticchiava Nel blu dipinto di bluL’Edera che vinse Canzonissima  e  all’indomani di Sanremo, Modugno fu il suo secondo amore, dopo papà.
Le signorine buonasera  con garbo entravano nelle case ; Corrado, Mike Buongiorno e Mario Riva  sprigionavano simpatia e una sorta di soggezione.

Una televisione in bianco e nero che però aveva tutti i colori delle emozioni.

Forse perché era una novità? Forse perché si era meno esigenti?

 

Negli anni molto è cambiato.

Tant’è che qualcuno la TV non la guarda più,  molti la criticano e tanti altri la definiscono spazzatura.

Oggi, che TV vorreste? 

 

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

monellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_sdavide.russiellodolcesettembre.1hrc.rossanodiogene51divinacreatura59Nuvola_volanina.monamournahanZero.elevato.a.Zerowoodenshipbasilissalauracomelunadinonsolopol
 

BIANCOLUNGO