Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

amici.futuroierisurfinia60ossimoraCherryslnurse01QuivisunusdepopuloSignorina_Golightlyjigendaisukememole123451je_est_un_autreQuartoProvvisoriogianor1FajrlascrivanaPerturbabile
 

Ultimi commenti

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 317
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

 

« Appunti di lettura 2021Appunti di lettura 2021 »

Appunti di lettura 2021

Post n°2195 pubblicato il 09 Gennaio 2021 da ossimora

La quasi luna eBook by Alice Sebold
N.3 
Alice Sebold 
La quasi luna 
edizioni e/o
Ho recuperato questo libro in una delle file dei "non letti " , mi sono accorta che l'avevo iniziato e poi abbandonato .
Sta volta un pò per la decisione di non lasciare  più alcun libro fino all'ultima pagina , un pò perche' sono tignosa .sono arrivata alla fine ..altrimenti l'avrei ...riabbandonato. 
L'ho trovato ostico, angosciante , avvilente , triste .
Ho desiderato spesso  che finisse. 
Si tratta di un romanzo psicologico , certamente claustrofobico. 
La storia inizia con una figlia adulta che accudisce l'anziana madre ormai demente e poi non riuscendo a pulirla ...la soffoca con un cuscino , uccidendola .
 Segue il racconto delle 24 ore che seguono l'omicidio ed il ripercorrere la vita familiare cercando di dare un "senso" al suo gesto.
Relazioni , amici ,tutto sembra coperto di grigiore e mancanza di vita. 
 Si capisce che la madre è stata una donna anaffettiva e despota in famiglia , pesantemente agorafobica ( per uscire dovevano coprirla con coperte ed asciugamani) che sembra aver distrutto tutti attorno a sè , la figlia , il marito suicida . 
Si scava nelle umane miserie , in un'analisi serrata ed impietosa senza momenti di luce. Lo archivio volentieri.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ossimora/trackback.php?msg=15294980

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
jigendaisuke
jigendaisuke il 09/01/21 alle 18:24 via WEB
Ansiogeno
(Rispondi)
 
ossimora
ossimora il 10/01/21 alle 11:03 via WEB
Si , ansiogeno ed irritante "!
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.