Aggiornamento in Aritmologia by Xagena

Aritmologia.net

Effetto dell’integrazione di Acidi grassi Omega-3 di origine marina e Vitamina-D nella fibrillazione atriale incidente

La fibrillazione atriale è il disturbo del ritmo cardiaco più comune, continua ad aumentare di incidenza e provoca morbilità e mortalità significative. È stato riportato che gli Acidi grassi Omega-3 …


 

Apixaban o antagonisti della vitamina K e Aspirina o placebo in base alla funzione renale in pazienti con fibrillazione atriale dopo sindrome coronarica acuta o intervento coronarico percutaneo: studio AUGUSTUS

Nello studio AUGUSTUS ( An Open-Label, 2×2 Factorial, Randomized Controlled, Clinical Trial to Evaluate the Safety of Apixaban Versus Vitamin K Antagonist and Aspirin Versus Aspirin Placebo in Patient …


 

Efficacia e sicurezza del Landiololo, un antagonista beta-1 selettivo a brevissima durata d’azione, per il trattamento della tachiaritmia correlata alla sepsi: studio J-Land 3S

Tachicardia e fibrillazione atriale si verificano frequentemente nei pazienti in trattamento per sepsi o shock settico e hanno una prognosi sfavorevole. I trattamenti per le tachiaritmie sono spesso …


 

Effetto della Digossina rispetto al Bisoprololo per il controllo della frequenza cardiaca nella fibrillazione atriale sulla qualità di vita riferita dal paziente: studio RATE-AF

Ci sono poche prove a sostegno della selezione della terapia per il controllo della frequenza cardiaca nei pazienti con fibrillazione atriale permanente, in particolare in quelli con insufficienza car …


 

Rivaroxaban nei pazienti con fibrillazione atriale e valvola mitrale bioprotesica

Gli effetti di Rivaroxaban ( Xarelto ) nei pazienti con fibrillazione atriale e di valvola mitrale bioprotesica sono incerti. In uno studio randomizzato è stato confrontato Rivaroxaban 20 mg una vo …


 

NODE-301: Etripamil non riesce a raggiungere l’obiettivo di conversione della tachicardia sopraventricolare a 5 ore

I risultati dello studio NODE-301 hanno mostrato che Etripamil, un nuovo calcioantagonista ad azione rapida somministrato mediante spray nasale, non è risultato superiore al placebo nella conversione …


 

Meta-analisi: Warfarin non-protettivo nella fibrillazione atriale con malattia renale allo stadio terminale

Da una meta-analisi è emerso che i pazienti con fibrillazione atriale con malattia renale allo stadio terminale ( ESRD ) che assumono Warfarin ( Coumadin ) possono andare incontro a un danno. I paz …


 

Tachicardia ventricolare polimorfa sensibile alla Chinidina in pazienti con malattia coronarica

La tachicardia ventricolare polimorfa senza prolungamento dell’intervallo QT è ben descritta in pazienti senza cardiopatia strutturale ( principalmente fibrillazione ventricolare idiopatica e sindrome …


 

Idarucizumab per la reversione degli effetti di Dabigatran nella gestione dei pazienti con emorragia gastrointestinale

Sebbene Dabigatran ( Pradaxa ) abbia un profilo rischio-beneficio favorevole rispetto alla terapia con antagonisti della vitamina K per tromboembolia venosa e fibrillazione atriale non-valvolare, poss …


 

Fibrillazione atriale non-valvolare: ictus, sanguinamento e rischio di mortalità nei pazienti anziani di Medicare trattati con anticoagulanti orali

Gli anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K ( NOAC ) sono alternativi a Warfarin ( Coumadin ) nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare. Studi randomizzati hanno confrontato …


 

Esiti associati all’uso di Apixaban nei pazienti con malattia renale allo stadio terminale e fibrillazione atriale

I pazienti con malattia renale allo stadio terminale in dialisi sono stati esclusi dagli studi clinici sugli anticoagulanti orali diretti per la fibrillazione atriale. Dati recenti hanno sollevato p …


 

Efficacia di Etripamil nella tachicardia sopraventricolare

I risultati dello studio NODE-1 hanno mostrato che Etripamil, un nuovo calcioantagonista ad azione rapida somministrato mediante spray nasale, è in grado di terminare in modo rapido la tachicardia sop …


 

La soppressione della fibrillazione atriale con l’impiego della Tossina botulinica si mantiene a 3 anni

I pazienti che hanno ricevuto una iniezione di Tossina botulinica nei cuscinetti adiposi epicardici durante il bypass coronarico ( CABG ) hanno presentato una incidenza più bassa di tachiaritmie atria …


 

Idrochinidina impedisce eventi aritmici potenzialmente letali nei pazienti con sindrome del QT corto

La sindrome del QT corto ( SQTS ) è una sindrome aritmogena rara e pericolosa per la vita caratterizzata da ripolarizzazione abbreviata. L’Idrochinidina prolunga l’intervallo QT nei pazienti con …


 

Doppia terapia antitrombotica con Dabigatran dopo intervento coronarico percutaneo nei pazienti con fibrillazione atriale

La tripla terapia antitrombotica con Warfarin ( Coumadin ) più due agenti antipiastrinici è lo standard di cura dopo l’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) per i pazienti con fibrillazione atriale …

Aggiornamento sulla Trombosi by Xagena

Ematologia.it

CANALE EMATOLOGIA & TROMBOSI

AnemiaOnline.net Ematologia.it Ematologia.net LeucemiaOnline.net LinfomaOnline.net Mieloma.net TrombosiOnline.net |

Passaggio precoce all’anticoagulazione orale nei pazienti con embolia polmonare acuta a rischio intermedio: studio PEITHO-2

Le attuali linee guida raccomandano una strategia di trattamento aggiustata per il rischio per la gestione dell’embolia polmonare acuta. Questa colpisce una particolare categoria di pazienti per i qua …


 

Dabigatran etexilato per il trattamento del tromboembolismo venoso acuto nei bambini: studio DIVERSITY

Dabigatran etexilato ( Pradaxa ) è un anticoagulante orale diretto in grado di superare i limiti dello standard di cura nei bambini con tromboembolia venosa. Lo studio studio clinico DIVERSITY ha es …


 

Effetti di una infusione ad alte dosi di 24 ore di Acido Tranexamico sulla morte e sugli eventi tromboembolici nei pazienti con sanguinamento gastrointestinale acuto: studio HALT-IT

L’Acido Tranexamico riduce il sanguinamento chirurgico e riduce la morte causata da sanguinamento nei pazienti con trauma. Le meta-analisi di piccoli studi dimostrano che l’Acido Tranexamico potrebb …


 

Efficacia e sicurezza degli inibitori diretti del fattore Xa orale rispetto al Warfarin nei pazienti con obesità patologica

Poiché gli studi sugli anticoagulanti orali diretti nei pazienti con tromboembolismo venoso e fibrillazione atriale non-valvolare hanno avuto una rappresentazione minima di pazienti patologicamente ob …


 

Rivaroxaban aggiustato in base al peso corporeo per i bambini con tromboembolismo venoso: studio EINSTEIN-Jr

Rivaroxaban ( Xarelto ) ha dimostrato di essere efficace nel trattamento del tromboembolismo venoso negli adulti, e presenta un rischio ridotto di sanguinamento rispetto agli anticoagulanti standard. …


 

Apixaban è più efficace e sicuro di Rivaroxaban per la prevenzione del tromboembolismo venoso ricorrente e degli eventi avversi di sanguinamento nei pazienti con tromboembolia venosa

Apixaban ( Eliquis ) e Rivaroxaban ( Xarelto ), entrambi anticoagulanti orali ad azione diretta, vengono sempre più utilizzati nella pratica clinica di routine per via del loro dosaggio fisso e dei pr …


 

Rivaroxaban riduce il tromboembolismo venoso tra i pazienti ambulatoriali con carcinoma pancreatico

La tromboprofilassi con Rivaroxaban ( Xarelto ) ha ridotto significativamente il tromboembolismo venoso tra i pazienti ambulatoriali con tumore al pancreas, in base ai risultati di una analisi di sott …


 

Edoxaban per il trattamento del tromboembolismo venoso associato al tumore

L’Eparina a basso peso molecolare è il trattamento standard per il tromboembolismo venoso associato al tumore. Il ruolo del trattamento con agenti anticoagulanti orali ad azione diretta non è ben de …


 

Rivaroxaban per tromboprofilassi dopo ospedalizzazione per malattia medica

I pazienti ospedalizzati restano a rischio di tromboembolismo venoso dopo la dimissione, ma il ruolo della tromboprofilassi estesa nel trattamento di tali pazienti è oggetto di controversie. In uno …


 

Idrossiclorochina nella profilassi primaria della trombosi di pazienti positivi agli anticorpi antifosfolipidi senza malattia autoimmune sistemica

Uno studio ha determinato l’efficacia della Idrossiclorochina nella prevenzione della trombosi primaria dei pazienti con anticorpi antifosfolipidi ( aPL ) senza altre malattie autoimmuni sistemiche. …


 

Efficacia e sicurezza degli anticoagulanti per il trattamento del tromboembolismo venoso nei pazienti con cancro

L’anticoagulazione è utilizzata per il trattamento del tromboembolismo venoso ( TEV ) nei pazienti oncologici, ma può essere associata a un aumentato rischio di sanguinamento. La recidiva di tromboem …


 

Aspirina o Rivaroxaban per la profilassi del tromboembolismo venoso dopo artroplastica dell’anca o del ginocchio

Studi clinici e meta-analisi hanno indicato che l’Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) può essere efficace per la prevenzione del tromboembolismo venoso ( trombosi venosa profonda o embolia polmonare ) …


 

Edoxaban per il trattamento del tromboembolismo venoso associato al cancro

L’Eparina a basso peso molecolare è il trattamento standard per il tromboembolismo venoso associato al cancro. Il ruolo del trattamento con anticoagulanti orali diretti non è ben definito. In uno …


 

Rivaroxaban o Aspirina per il trattamento esteso del tromboembolismo venoso

Anche se molti pazienti con tromboembolismo venoso richiedono un trattamento prolungato, non è certo se sia meglio utilizzare una terapia anticoagulante a piena intensità o a bassa intensità o Aspirin …


 

Efficacia e sicurezza di Rivaroxaban e Warfarin in pazienti con tromboembolismo venoso non-provocato

La trombosi venosa profonda e l’embolia polmonare sono note collettivamente come tromboembolismo venoso ( VTE ), una malattia vascolare comune e una delle principali cause di morbilità e mortalità in …

Aggiornamento sulla Trombosi by Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Dabigatran etexilato per il trattamento del tromboembolismo venoso acuto nei bambini: studio DIVERSITY

Dabigatran etexilato ( Pradaxa ) è un anticoagulante orale diretto in grado di superare i limiti dello standard di cura nei bambini con tromboembolia venosa. Lo studio studio clinico DIVERSITY ha es …


 

Effetti di una infusione ad alte dosi di 24 ore di Acido Tranexamico sulla morte e sugli eventi tromboembolici nei pazienti con sanguinamento gastrointestinale acuto: studio HALT-IT

L’Acido Tranexamico riduce il sanguinamento chirurgico e riduce la morte causata da sanguinamento nei pazienti con trauma. Le meta-analisi di piccoli studi dimostrano che l’Acido Tranexamico potrebb …


 

Efficacia e sicurezza degli inibitori diretti del fattore Xa orale rispetto al Warfarin nei pazienti con obesità patologica

Poiché gli studi sugli anticoagulanti orali diretti nei pazienti con tromboembolismo venoso e fibrillazione atriale non-valvolare hanno avuto una rappresentazione minima di pazienti patologicamente ob …


 

Rivaroxaban aggiustato in base al peso corporeo per i bambini con tromboembolismo venoso: studio EINSTEIN-Jr

Rivaroxaban ( Xarelto ) ha dimostrato di essere efficace nel trattamento del tromboembolismo venoso negli adulti, e presenta un rischio ridotto di sanguinamento rispetto agli anticoagulanti standard. …


 

Apixaban è più efficace e sicuro di Rivaroxaban per la prevenzione del tromboembolismo venoso ricorrente e degli eventi avversi di sanguinamento nei pazienti con tromboembolia venosa

Apixaban ( Eliquis ) e Rivaroxaban ( Xarelto ), entrambi anticoagulanti orali ad azione diretta, vengono sempre più utilizzati nella pratica clinica di routine per via del loro dosaggio fisso e dei pr …


 

Rivaroxaban riduce il tromboembolismo venoso tra i pazienti ambulatoriali con carcinoma pancreatico

La tromboprofilassi con Rivaroxaban ( Xarelto ) ha ridotto significativamente il tromboembolismo venoso tra i pazienti ambulatoriali con tumore al pancreas, in base ai risultati di una analisi di sott …


 

Edoxaban per il trattamento del tromboembolismo venoso associato al tumore

L’Eparina a basso peso molecolare è il trattamento standard per il tromboembolismo venoso associato al tumore. Il ruolo del trattamento con agenti anticoagulanti orali ad azione diretta non è ben de …


 

Rivaroxaban per tromboprofilassi dopo ospedalizzazione per malattia medica

I pazienti ospedalizzati restano a rischio di tromboembolismo venoso dopo la dimissione, ma il ruolo della tromboprofilassi estesa nel trattamento di tali pazienti è oggetto di controversie. In uno …


 

Idrossiclorochina nella profilassi primaria della trombosi di pazienti positivi agli anticorpi antifosfolipidi senza malattia autoimmune sistemica

Uno studio ha determinato l’efficacia della Idrossiclorochina nella prevenzione della trombosi primaria dei pazienti con anticorpi antifosfolipidi ( aPL ) senza altre malattie autoimmuni sistemiche. …


 

Efficacia e sicurezza degli anticoagulanti per il trattamento del tromboembolismo venoso nei pazienti con cancro

L’anticoagulazione è utilizzata per il trattamento del tromboembolismo venoso ( TEV ) nei pazienti oncologici, ma può essere associata a un aumentato rischio di sanguinamento. La recidiva di tromboem …


 

Aspirina o Rivaroxaban per la profilassi del tromboembolismo venoso dopo artroplastica dell’anca o del ginocchio

Studi clinici e meta-analisi hanno indicato che l’Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) può essere efficace per la prevenzione del tromboembolismo venoso ( trombosi venosa profonda o embolia polmonare ) …


 

Edoxaban per il trattamento del tromboembolismo venoso associato al cancro

L’Eparina a basso peso molecolare è il trattamento standard per il tromboembolismo venoso associato al cancro. Il ruolo del trattamento con anticoagulanti orali diretti non è ben definito. In uno …


 

Rivaroxaban o Aspirina per il trattamento esteso del tromboembolismo venoso

Anche se molti pazienti con tromboembolismo venoso richiedono un trattamento prolungato, non è certo se sia meglio utilizzare una terapia anticoagulante a piena intensità o a bassa intensità o Aspirin …


 

Efficacia e sicurezza di Rivaroxaban e Warfarin in pazienti con tromboembolismo venoso non-provocato

La trombosi venosa profonda e l’embolia polmonare sono note collettivamente come tromboembolismo venoso ( VTE ), una malattia vascolare comune e una delle principali cause di morbilità e mortalità in …


 

Terapia anticoagulante per la trombosi venosa profonda al polpaccio sintomatica

L’efficacia e la sicurezza del trattamento anticoagulante non sono ben definite per i pazienti con trombosi venosa profonda, acuta e sintomatica ( DVT ) del polpaccio. Si è valutato se l’anticoagula …

Acido Acetilsalicilico – Xagena Search: News di Aggiornamento sui Farmaci by Xagena

XagenaSearch.it

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Acido Acetilsalicilico















Aggiornamenti sulla Fibrillazione Atriale by Xagena

FibrillazioneAtriale.net

Efficacia e sicurezza di Edoxaban in 8.040 donne rispetto a 13.065 uomini con fibrillazione atriale nello studio ENGAGE AF-TIMI 48

Il sesso femminile è un fattore di rischio indipendente per ictus ed eventi embolici sistemici nei pazienti con fibrillazione atriale. Sono stati esaminati l’efficacia e il profilo di sicurezza di E …


 

Rischio di tromboembolismo, sanguinamento e mortalità tra i pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare trattati con duplice terapia antiaggregante rispetto agli anticoagulanti orali

La doppia terapia antipiastrinica ( DAPT ) con Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) più Clopidogrel ( Plavix ) viene utilizzata per la prevenzione dell’ictus nei pazienti con fibrillazione atriale che …


 

La Flecainide è ben tollerata ed efficace nei pazienti con fibrillazione atriale a 12 mesi

Le attuali lineeguida sulla fibrillazione atriale raccomandano la Flecainide ( Almarytm ) come opzione di prima linea per il controllo del ritmo nei pazienti senza cardiopatia strutturale. Sebbene s …


 

Effetto di Dapagliflozin sulla fibrillazione atriale nei pazienti con diabete mellito di tipo 2: studio DECLARE-TIMI 58

La fibrillazione atriale ( AF ) e il flutter atriale ( AFL ) sono associati sia al diabete mellito sia alle sue comorbilità correlate, tra cui ipertensione, obesità e insufficienza cardiaca. Gli ini …


 

Apixaban versus Warfarin nei pazienti con fibrillazione atriale e malattia renale cronica avanzata

Rispetto alla popolazione generale, i pazienti con malattia renale cronica avanzata hanno un carico di fibrillazione atriale di 10 volte o più superiore. Sono disponibili dati limitati che guidino l …


 

Stima dell’effetto terapeutico individuale di due dosi di Dabigatran sull’ictus e sanguinamento maggiore nella fibrillazione atriale: studio RE-LY

Sono stati stimati i benefici e i danni assoluti derivanti dal trattamento con Dabigatran ( Pradaxa ) nei singoli pazienti con fibrillazione atriale ed è stata selezionata la dose ottimale per ciascun …


 

Regime antitrombotico a base di Edoxaban versus antagonisti della vitamina K dopo stenting coronarico riuscito in pazienti con fibrillazione atriale: studio ENTRUST-AF PCI

È stata valutata la sicurezza di Edoxaban ( Lixiana ) in combinazione con l’inibizione P2Y12 in pazienti con fibrillazione atriale che hanno subito un intervento coronarico percutaneo ( PCI ). ENTR …


 

Efficacia e sicurezza di Apixaban versus Warfarin nei pazienti con fibrillazione atriale e valori estremi di peso corporeo: studio ARISTOTLE

Le lineeguida mettono in guardia contro l’uso di anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K in pazienti con peso corporeo estremamente elevato ( superiore a 120 kg ) o basso ( inferiore o u …


 

Associazione tra tipo di anticoagulante orale e rischio di demenza nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare

Gli anticoagulanti orali ( OAC ) in pazienti con fibrillazione atriale, oltre a ridurre il rischio di ictus, potrebbero anche prevenire esiti cognitivi negativi. Uno studio ha confrontato il rischio …


 

Esiti periprocedurali degli anticoagulanti orali diretti versus Warfarin nella fibrillazione atriale non-valvolare

Gli anticoagulanti orali diretti ( DOAC ) stanno superando il Warfarin ( Coumadin ) come anticoagulanti di scelta per la prevenzione dell’ictus nella fibrillazione atriale non-valvolare. I risultati …


 

Relazione dei profili di rischio di ictus e sanguinamento con efficacia e sicurezza di Edoxaban per la cardioversione della fibrillazione atriale: studio ENSURE-AF

Nello studio ENSURE-AF ( EdoxabaN versus warfarin in subjectS UndeRgoing cardiovErsion of Atrial Fibrillation ), Edoxaban ( Lixiana ) è stato confrontato con Enoxaparina – Warfarin in pazienti sottopo …


 

Intervento coronarico percutaneo e terapia antipiastrinica nei pazienti con fibrillazione atriale in trattamento con Apixaban o Warfarin: studio ARISTOTLE

Sono stati valutati l’uso e gli esiti della terapia antipiastrinica in pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo ( PCI ) durante lo studio ARISTOTLE. I pazienti sono stati categorizzat …


 

Efficacia e sicurezza degli anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K in pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare e terapia concomitante con Aspirina

Le attuali linee guida raccomandano anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K ( NOAC ) come terapia di prima scelta nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare poiché questi …


 

Terapia antitrombotica e primo infarto miocardico nei pazienti con fibrillazione atriale

I pazienti con fibrillazione atriale presentano un aumentato rischio di eventi tromboembolici come ictus e infarto del miocardio. Sebbene sia stato dimostrato che l’efficacia della terapia anticoagul …


 

Relazione tra funzione renale ed esito nei pazienti trattati con Edoxaban o Enoxaparina – Warfarin: analisi post hoc dello studio ENSURE-AF

Lo studio ENSURE-AF ( EdoxabaN versus warfarin in subjectS UndeRgoing cardiovErsion of Atrial Fibrillation ) sulla anticoagulazione per cardioversione elettrica nella fibrillazione atriale non-valvola …

Fibrillazione atriale: Anticoagulanti & Rischio di Demenza

 

FibrillazioneAtriale.net

Aritmologia.net

https://www.aritmologia.net/

Aritmologia.net: Le Novità in Aritmologia. Terapia antiaritmica e Ablazione transcatetere. Prevenzione dell’ictus.

Alterazioni del ritmo cardiaco

Le aritmie sono alterazioni patologiche del ritmo cardiaco …

Fibrillazione atriale isolata

La fibrillazione atriale isolata è associata a sanguinamenti ed a …

Digossina

I pazienti che assumono Digossina ( Eudigox, Lanoxin ) per …

Xarelto

Una strategia anticoagulante che coinvolge Rivaroxaban ( Xarelto …

Ablazione della fibrillazione …

Ablazione chirurgica della fibrillazione atriale durante …

Aritmologia News

Aritmologia.net: Le Novità in Aritmologia. Terapia …

 

Eliquis: il farmaco cardiologico con il maggior fatturato nel mondo

Eliquis

Eliquis trova indicazione elettiva nella prevenzione dell’ictus e dell’embolia sistemica nei pazienti adulti affetti da fibrillazione atriale non-valvolare

 

Pfizer e BMS hanno condiviso gli sforzi di marketing su Eliquis ( Apixaban ), un anticoagulante orale che ha fatturato 9.17 miliardi di dollari nel 2020, il quarto farmaco più venduto nel mondo.

Eliquis trova indicazione elettiva nella prevenzione dell’ictus e dell’embolia sistemica nei pazienti adulti affetti da fibrillazione atriale non-valvolare.

La rapida crescita di Eliquis arriva quando Pfizer e Bristol Myers Squibb hanno dato vita a cambiamenti significativi.

Nel caso di Pfizer, l’attività sui farmaci generici e fuori brevetto è stata assegnata ad Upjohn, che si è fusa con Mylan, dando vita a Viatris.

Pfizer si è invece concentrata maggiormente sui farmaci innovativi. Inoltre con l’accordo con BioNTech ha sviluppato il settore vaccini.

Da parte sua, BMS ha acquisito Celgene per rafforzare la sua presenza nell’oncologia e in oncoematologia, e in altre aree di trattamento ad alta crescita.

Naturalmente, l’inizio della pandemia lo scorso anno ha presentato sfide per le aziende nel commercializzare Eliquis.

Il numero totale di nuove prescrizioni di anticoagulanti orali è diminuito nel 2020 durante la pandemia. All’inizio del 2021, si è assistito a un rimbalzo in volumi, anche sostenuto da studi che hanno dimostrato che i fluidificanti del sangue potrebbero migliorare gli esiti di COVID-19; le vendite sono balzate del 37% nel primo trimestre a 2.6 miliardi di dollari. Tuttavia, il ruolo degli anticoagulanti orali nel COVID non è ben definito.

Nel 2020, le vendite globali di Eliquis hanno raggiunto i 9.17 miliardi di dollari, un aumento del 16% rispetto al 2019.

A lungo termine, BMS ritiene che le prospettive di crescita per Eliquis rimangano forti con la crescita continua della classe degli anticoagulanti orali.

Per Eliquis, nel 2020, Pfizer ha fatto registrare 4.95 miliardi di dollari di ricavi, un aumento del 18%. Il farmaco ha migliorato la propria quota di mercato nel settore degli anticoagulanti orali, ma i prezzi netti più bassi negli Stati Uniti hanno frenato la crescita.

Nel 2020, BMS e Pfizer hanno presentato i risultati dello studio francese NAXOS real-world. Apixaban è risultato superiore per sicurezza ed efficacia, con una minore mortalità, agli antagonisti della vitamina K; sicurezza superiore a Rivaroxaban ( Xarelto ) e sicurezza simile a Dabigatran ( Pradaxa ); ed efficacia simile a Rivaroxaban o Dabigatran.

Fonte: FiercePharma, 2021

 

PharmaBusiness.net: http://www.pharmabusiness.net/

 

XAGENA IN CARDIOLOGIA

AnginaOnline.net Angiologia.net Aritmie.net Aritmologia.net Bioheart.net Cardiologia.net Cardiologia.org CardiologiaOnline.it CardiologiaOnline.net Cardiopatie congenite pediatriche Cuore.net Dislipidemia.it FibrillazioneAtriale.net InfartoMiocardico.net Ipertensione.net ScompensoCardiaco.net |

 

 

Cardiologia.net

 

Cardiologia NewsCardiologia.net

www.cardiologia.net
Cardiologia, Top News in Cardiologia. Cardiologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie cardiologiche e cardiovascolari e sulle più recenti …

Insufficienza cardiaca

Le statine possono ridurre il ricovero in ospedale per …

Cardiologia Highlights News

Non è c … « 1 · 2 · 3 · 4 · 5 · » · Keywords.

Inclacumab

Inclacumab appare esercitare un effetto protettivo nei pazienti con …

L’esito della sindrome

L’esito della sindrome coronarica acuta è influenzato dalla …

Aspirina

Efficacia e sicurezza dell’Aspirina per la prevenzione delle …

Infarto miocardico

Nonostante l’alto tasso di morte improvvisa dopo infarto …

Vitamina-D3

La supplementazione giornaliera a base di Vitamina-D3 può …

La Digossina sembra

La Digossina sembra aumentare il rischio di mortalità nei pazienti …

Ictus ischemico

… rischio del 69% di infarto miocardico e di ictus ischemico …

Più bassa incidenza di grave …

Più bassa incidenza di grave iperkaliemia con l’associazione …

Xarelto – Xagena Search: Aggiornamenti e Novità in Medicina by Xagena.it

XagenaSearch.net

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Xarelto