Da sinistra: Ferdinando Flagiello, Nino Daniele, Gaetano Bonelli, Giovanni Ardimento

IL MUSEO DI NAPOLI COMMEMORA IL BANCO DI NAPOLI

Dopo oltre 500 anni di storia gloriosa, il 26 novembre 2018 il BANCO DI NAPOLI cessava ufficialmente di esistere. Per celebrare la fine di quello che fu in assoluto il primo istituto di credito al mondo, malgrado la storia ufficiale in tal senso indichi il Monte Dei Paschi di Siena, martedì 26 novembre 2019 presso il MUSEO DI NAPOLI fondato e diretto da Gaetano Bonelli si è svolto il convegno BANCO DI NAPOLI – 1463/2018 RIPARTIAMO DALLA MEMORIA. Hanno partecipato: Ferdinando Flagiello, Vice Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli; Nino Daniele, ex Assessore alla cultura del Comune di Napoli; Giovanni Ardimento, criminologo finanziario.

Ad aprire la serata il padrone di casa Gaetano Bonelli il quale ha illustrato al numeroso pubblico presente in sala i motivi che lo spinsero a fondare il MUSEO DI NAPOLI: una raccolta di oltre diecimila pezzi unici in oggetti, documenti, fotografie, locandine e quant’altro che raccontano la storia di Napoli a cavallo dell’epoca pre/post unitaria, facendo del museo un unicum al mondo. Tra i tanti cimeli raccolti da Bonelli in oltre trent’anni di ricerche tra rigattieri, mercatini dell’antiquariato, aste, librerie antiquarie e privati il museo si pregia di una collezione di documenti originali del Banco di Napoli, tra cui il decreto regio emesso subito dopo l’unità d’Italia che ne sanciva le nuove funzioni. […]

PER LEGGERE L’INTERO ARTICOLO CLICCARE QUI

IL MUSEO DI NAPOLI COMMEMORA IL BANCO DI NAPOLIultima modifica: 2019-11-27T06:06:31+01:00da kayfakayfa

Lascia un commento