Creato da sweet.sensation il 15/12/2006

Healing Hand

She’s a cold, dark night in the dead of winter

 

 

« Il DiluvioL'Epopea di Gilgamesh »

L'Epopea di Gilgamesh

Post n°137 pubblicato il 07 Maggio 2008 da sweet.sensation
 




Prologo

Proclamerò al mondo le imprese di Gilgamesh, l'uomo a cui erano note tutte le cose, il re che conobbe i paesi del Mondo.

Era saggio, vide misteri e conobbe cose segrete; un racconto egli ci recò dei giorni prima del Diluvio. Fece un lungo viaggio, fu esausto, consunto dalla fatica; quando ritornò si riposò e su una pietra l'intera storia incise.

Quando gli dei crearono Gilgamesh gli diedero un corpo perfetto. Il glorioso Sole Shamash lo dotò della bellezza; Adad dio della Tempesta gli conferì coraggio.
I grandi dei resero perfetta la sua bellezza, al di sopra di ogni altro.

Per due terzi lo fecero dio e per un terzo uomo.

Gilgamesh alto, magnifico, terribile, che aprì i passi nelle montagne, che scavò i pozzi sui fianchi delle montagne ed attraversò l'Oceano, il mare che si estende fino a dove sorge il sole.

Colui che esplorò il mondo alla perenne ricerca della vita eterna.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Il_giustiziere01daclisdragon642gianfrancociabocchiclara.amandolipantaleoefrancamario.dandreacerasella57beby69fading_of_the_dayservitorematuroplastiramatemplare1953tedoforo3cristiana.bach
 
 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31