Creato da sweet.sensation il 15/12/2006

Healing Hand

She’s a cold, dark night in the dead of winter

 

 

« Enuma ElishEnuma Elish »

Enuma Elish

Post n°158 pubblicato il 17 Giugno 2008 da sweet.sensation
 







La Creazione ha inizio


Non esistevano ancora nè canneti nè paludi.

Nessuno degli dei era ancora stato creato.
Nessuno aveva un nome, i loro destini erano incerti;
fu allora che in mezzo a loro, presero forma gli dei.


Nell'immenso spazio stellato i pianeti ancora non sono apparsi: non hanno ancora nè un nome, nè un destino (ossia un'orbita). Esistono solo tre corpi: il primordiale AP.SU ("uno che esiste fin dal principio"), MUM.MU ("uno che è nato") e TIAMAT ("vergine della vita"). Le acque di Apsu e Tiamat erano mischiate: nel testo si fa riferimento non alle acque in senso letterale, ma piuttosto alle "acque primordiali", in cui si trovano gli elelmenti fondamentali dell'Universo.

Proviamo ora ad identificare, facendo fede al testo i tre corpi celesti iniziali. Apsu, ovvero "colui che esisteva dall'inizio" è, ovviamente, il Sole. Mummu veniva considerato il suo aiutante più fidato ed in accordo anche con ciò che emerge dalla mitologia greca e romana, non siamo in errore identificandolo con Mercurio: il piccolo pianeta, che avendo l'orbita più ristretta, riesce a "correre" rapidamente intorno al suo padrone.

Più distante stava Tiamat: il mostro che Marduk (Nibiru per i Sumeri, "il pianeta dell'attraversamento") avrebbe squarciato in due parti. Veniva considerata la prima vergine, in quanto da lei e da Apsu si sarebbero originati altri due pianeti:


Le loro acque si mescolarono...
e dei si formarono in mezzo a loro:
nacquero il dio LAHMU ed il dio LAHAMU;
per nome furono chiamati.


Etimologicamente, i nomi dei due nuovi pianeti hanno una radice comune: LHM, che significa letteralmente "fare la guerra". Diversi popoli dell'antichità solevano riferirsi a Marte come "dio della guerra" e Venere "dea dell'amore ed della guerra": Lahmu e Lahamu sono rispettivamente le versioni maschili e femminili dello stesso nome.

E così Marte e Venere (pianeti) erano stati creati.

Dalla nuova coppia appena nata, nuovi elementi prendono vita:


Prima che essi fossero cresciuti in età
ed in statura fino alla grandezza stabilita,
il dio ANSHAR ed il dio KISHAR furono creati
e li superarono [in grandezza].
Col prolungarsi dei giorni ed il moltiplicarsi degli anni
il dio ANU divenne loro figlio e rivale dei suoi antenati.
Poi il primogenito di Anshar, Anu,
pari a sè e a sua immagine generò NUDIMMUD.


Un delle saratteristiche più sconcertanti dell'Enuma Elish è la sua chiarezza. Innanzitutto ci viene detto che Marte e Venere dovevano crescere solo fino ad una grandezza predetermianta e prima ancora che questo processo si fosse completato, un'altra coppia di pianeti doveva essere creata.

I due nuovi nati avevano dimensio imponenti: AN.SHAR era "il principe dei cieli", mentre KI.SHAR era "il primo delle terreferme". Essi raggiunsero le dimensioni della prima coppia e le superarono: assemblando tutti gli indizi, non è difficile identificare i due nuovi pianeti come Saturno e Giove.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Il_giustiziere01daclisdragon642gianfrancociabocchiclara.amandolipantaleoefrancamario.dandreacerasella57beby69fading_of_the_dayservitorematuroplastiramatemplare1953tedoforo3cristiana.bach
 
 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31