Creato da sweet.sensation il 15/12/2006

Healing Hand

She’s a cold, dark night in the dead of winter

 

 

« Telefonia e tavolo verdeIl Segreto di Giza(Fibon... »

Il Segreto di Giza(Il Pianeta Perduto)

Post n°53 pubblicato il 19 Gennaio 2007 da sweet.sensation
 



immagine



Quello che i Sumeri osservarono ha dell'incredibile. Nei loro documenti esponevano studi addirittura circa l'orbita di Nibiru, che avevano ipotizzato fosse estremamente ellittica ed esterna, tanto da portarlo, ogni 3.600 anni, nelle vicinanze della Terra. E proprio l'ultimo suo passaggio, sempre secondo i loro scritti, avrebbe causato attorno al 1.600 a.C. pesanti sconvolgimenti climatici.

Proprio per questo Nibiru fu associato a qualcosa di oscuro e malvagio, una sorta di Dio degli Inferi (e qui troviamo un interessante parallelismo con la religione egizia).

L'ipotesi che nel Sistema Solare ci potessero essere altri pianeti stuzzicò la fantasia di molti astronomi anche in tempi più recenti, e soprattutto a cavallo degli ultimi due secoli. Infatti essi si trovarono innanzi al problema di giustificare alcune anomalie orbitali di Urano e Nettuno. E congetturarono la possibilità che esistesse un nono pianeta.

Questi signori non si sbagliavano e, più tardi, nel 1930 venne, infatti, scoperto Plutone.

Tuttavia, la scoperta di Plutone
non risolse tutti i problemi, in quanto la sua massa non era tale da giustificare quelle anomalie. E quindi a partire dagli anni '30 si tornò a parlare della possibile esistenza di un decimo pianeta.

Il bello è che questo decimo pianeta o qualcosa che gli assomigliava, esisteva veramente....Ma si sarebbe scoperto solo una cinquantina d'anni dopo.
In ritardo di 5.000 o forse, addirittura di 10.000 anni rispetto a quello che avevano anticipato antichi popoli....

Egizi
, Sumeri
, Babilonesi
avevano ragione: infatti nel 1983 un gruppo di astronomi appoggiati dalla NASA scoprì con un satellite a raggi infrarossi (mica con l'astrolabio...), ai margini del Sistema Solare, un qualcosa avente massa comparabile con quella di Giove
.

Ma per una decina d'anni gli scienziati non furono in grado di classificare ciò che avevano visto

Infatti, questo "qualcosa" sarebbe divenuto ufficialmente un pianeta l'8 gennaio 2005, quando fu fotografato da un telescopio dell'Osservatorio di Palomar.


A questo punto se seguissimo ancora le indicazioni di questi straordinari antichi uomini, dovremmo sbilanciarci nuovamente e fare un altro passetto in avanti.

O indietro, a seconda dei punti di vista, tornando a leggere ed interpretare ciò che sapienti e pazienti mani scrivevano millenni orsono.

Se fossimo coraggiosi dovremmo dire una cosa.

Magari sottovoce, nella speranza che la scienza ce ne dia conferma.

Insomma dovremmo dire che, forse, i "pianeti perduti" del
Sistema Solare
sono due
....

Nibiru, insomma, sarebbe in buona compagnia. Eh si, perche c'è qualcosa che non torna tra Marte e Giove. Qualcosa che già a fine settecento aveva attirato l'attenzione.
Un altro filo pendente da riannodare...

Ma così ritorneremmo al punto cruciale di tutta la vicenda, ossia alla "battaglia degli dei" tra Horo
e Seth.....

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Il_giustiziere01daclisdragon642gianfrancociabocchiclara.amandolipantaleoefrancamario.dandreacerasella57beby69fading_of_the_dayservitorematuroplastiramatemplare1953tedoforo3cristiana.bach
 
 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31