Creato da sweet.sensation il 15/12/2006

Healing Hand

She’s a cold, dark night in the dead of winter

 

 

« Il Serpente PiumatoIl Serpente Piumato »

Il Serpente Piumato

Post n°167 pubblicato il 10 Luglio 2008 da sweet.sensation
 






La Terra di Havila


Colombo riuscì nell'intento di ottenere finanziamenti sufficienti a coprire le spese di una seconda e di una terza spedizione a cui presero parte anche alcuni funzionari e governatori, che avevano lo scopo di gestire "managerialmente" le operazioni in loco.


Costoro iniziarono, tuttavia, ad interferire con i piani di Colombo: si crearono attriti tra lo spirito sognatore dell'esploratore e la lucida razionalità organizzativa degli amministratori. Cosicchè Colombo fu rispedito in Spagna in catene con l'acccusa di aver maltrattato alcuni suoi uomini.

Ferdinando ed Isabella continuavano a riporre grande fiducia in lui, ma erano altrettanto convinti del fatto che avrebbe incontrato serie difficoltà nel farsi dire dagli autoctoni il luogo ove sorgeva il fiume del Paradiso.

Colombo, dal canto suo, rimaneva fermo sulle sue posizioni ed anzi, aveva raccolto in un libro (chiamato il Libro delle Profezie) una serie di antiche credenze e citazioni dell'Antico Testamento, dalle quali, a suo parere, si evinceva che la Spagna era destinata a governare Gerusalemme e che lui era il predestinato a condurre quella missione.

I due regnanti acconsentirono nuovamento al sovvenzionamento di una nuova spedizione: l'esploratore era convinto che il fiume Orinoco (da lui scoperto) fosse una dei quattro fiumi del Paradiso, che sorgeva nella terra di Havila da dove proveniva l'oro.

Molteplici furono le difficoltà che avversarono quella spedizione: così il 7 novembre 1504, Colombo ormai vecchio ed affetto da artrite, ritornò in Spagna. Di li a poco Isabella morì e sebbene il suo consorte fosse ancora affascinato dalla vena sognatrice di Colombo, decise che le missioni nelle Indie dovessero essere condotte da altri.

Sulla base degli scritti dell'esploratore i colonizzatori trovarono effettivamente ingenti quantità d'oro (soprattutto provenienti dall'isola di Hispaniola) ed in un ventennio le dissanguate casse iberiche furono rimpinguate con ben 500.000 ducati.

Ma, ben presto, le miniere si esaurirono ed i colonizzatori dovettero rivolgere la propria sete di metallo prezioso verso altri siti.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Il_giustiziere01daclisdragon642gianfrancociabocchiclara.amandolipantaleoefrancamario.dandreacerasella57beby69fading_of_the_dayservitorematuroplastiramatemplare1953tedoforo3cristiana.bach
 
 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31