Creato da sweet.sensation il 15/12/2006

Healing Hand

She’s a cold, dark night in the dead of winter

 

 

« The Day That Never ComesIl Serpente Piumato »

Il Serpente Piumato

Post n°188 pubblicato il 30 Ottobre 2008 da sweet.sensation
 





                                                    Oltre il Mare Occidentale


La Seconda Guerra delle Piramidi si concluse con un'armistizio che suddivise i 4 territori tra gli dei.

Tuttavia, ora gli Annunaki si trovavano a dover fronteggiare un nuovo problema: l'oro iniziava a scarseggiare. I filoni che si trovavano nel "Mondo Inferiore" (l'Africa) erano in via di esaurimento. Il Diluvio aveva portato con sè ulteriori problemi legati alla riorganizzazione della manodopera, al trasporto di nuovi attrezzi, alla bonifica delle aree sommerse dall'acqua.

Dall' Elenco dei Re Sumeri si apprende che:

Dopo che il Diluvio ebbe spazzato tutta la Terra,
quando la sovranità fu portata in Terra dal Cielo,
essa fu dapprima a Kish.

L'archeologia ha di fatto confermato che Kish fu la prima capitale del regno di Sumer. A testimonianza di come la lavorazione dei metalli fosse attività di primaria importanza per gli dei (e di riflesso per gli uomini) ciascuno dei 23 sovrani di Kish aveva un nome-epiteto che poteva essere interpretato in chiave "metallurgica". Ad esempio Enmenbaragsi era "colui che portò come bottino l'arma colata di Elam". L'Elam era una regione che si trovava a sud-est di Sumer, rinomata per la lavorazione dei metalli.

Ma ben presto Kish venne colpita dalle armi proprio di quegli elamiti che in un primo momento erano stati assoggettati. E così la capitale del regno di Sumer fu spostata ad Uruk (la biblica Erech).

Da qui in avanti i legami tra Sumer ed il Sud America inizieranno ad essere più chiari...

Il primo sovrano di Uruk fu Meskiaggasher (nome associato alla parola fabbro) che fece apporre come prefisso la particella "Mex", ossia "abile fonditore". Dalla sua iscrizionew emergono informazioni alquanto interessanti:

Meskiaggasher, figlio del divino Utu,
divenne alto sacerdote di Eanna ed anche re....
Meskiaggasher andò nel Mare Occidentale
E si avviò verso le Montagne

Pur se non è dato sapere con precisione quale sia il Mare che il sovrano attraversò, al suo nome è legato il culto dell'E.ANNA, "La Casa di Anu". L'E.ANNA era, infatti, il sacro recinto entro cui Anu (il capo di tutti gli dei) e la sua consorte alloggiavano durante le loro visite sulla Terra.

Ogni loro venuta creava grande agitazione tra gli uomini: occorreva rispettare un rigido cerimoniale ed ogni oggetto (compreso l'E.NIR, la camera da letto) doveva essere coperto da "opere d'oro del Mondo Inferiore". I due visitatori dovevano lavarsi le mani in bacinelle d'oro, le pietanze venivano servite su sette vassoi d'oro, e così via...

Di certo una così grande richiesta d'oro metteva in serio pericolo la capacità di approvigionamento delle miniere in Africa. Così, potrebbe essere ritenuta non così remota la possibilità che il viaggio di Meskiaggasher "oltre il Mare occidentale" lo avesse spinto proprio sulle coste del Nuovo Mondo....

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Il_giustiziere01daclisdragon642gianfrancociabocchiclara.amandolipantaleoefrancamario.dandreacerasella57beby69fading_of_the_dayservitorematuroplastiramatemplare1953tedoforo3cristiana.bach
 
 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31