Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« In Italia, all'improvvisoIncoscienza o coraggio? »

Ferragosto sempre Ferragosto?

Post n°664 pubblicato il 13 Agosto 2018 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Un sacco bello è un film italiano del 1980 diretto ed interpretato da Carlo Verdone sullo sfondo di una Roma ferragostana, assolata e deserta.

Quando le città si svuotavano del tutto e la crisi non premeva forte.

 

Originariamente cadeva il 1º agosto.
Poi la Chiesa cattolica  volle far coincidere la ricorrenza laica con la festa religiosa dell'Assunzione di Maria e il Ferragosto slittò al 15 agosto.
E’ una festività di origine antichissima. Allora  nella Roma imperiale si organizzavano corse di cavalli e anche  buoi, asini e muli  venivano dispensati dal lavoro e agghindati con fiori.
I lavoratori porgevano auguri ai padroni, ottenendo in cambio una mancia:  un' usanza     che in età rinascimentale fu resa obbligatoria nello Stato Pontificio.

La tradizione popolare della gita turistica di Ferragosto nasce durante il ventennio fascista.
Il regime organizzava, attraverso le associazioni dopolavoristiche  centinaia di gite popolari.
Grazie all'istituzione dei "Treni popolari di Ferragosto"    con prezzi fortemente scontati,   le famiglie italiane avevano per la prima volta la possibilità di vedere   il mare, la montagna e le città d'arte. Siccome le gite non prevedevano il vitto,  è nata  la tradizione del pranzo al sacco.

Negli anni,  in ogni regione italiana Ferragosto viene vissuto come una festa esplosiva.
A partire dai prezzi che tradizionalmente aumentano,  ai disservizi per l’esubero di turisti, ai gavettoni , ai falò, alle notti bianche, alle tradizioni in cucina  il cui piatto per eccellenza del pranzo   è il piccione arrostito,  fino alla smorfia che assegna al giorno di  Ferragosto il numero 45.

[…]I cittadini italiani [...]
Li ho visti, li ho visti in folla a Ferragosto.
Erano l’immagine della frenesia più insolente.
Ponevano un tale impegno nel divertirsi a tutti i costi, che parevano in uno stato di «raptus»:
era difficile non considerarli colpevolmente incoscienti.
Pier Paolo Pasolini


 

Pazienza se il grande afflusso di turisti rende qualsiasi spostamento una vera e propria odissea e se le previsioni meteo non sono favorevoli: Ferragosto è Ferragosto!

Per moltissimi di noi Ferragosto è solo una data sul calendario.
Per altri una scelta da evitare: alla calca indisciplinata si preferisce dire  *no!*  e si apprezza la calma della casa perché  divertimento  fa rima con  rilassamento.



E voi dove   n o n   andreste a Ferragosto?


                                                    ... comunque sia...

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Andrea.Contino1955e_d_e_l_w_e_i_s_scassetta2hrc.rossanochiedididario66gianor1monellaccio19divinacreatura59Domesticat1960endchurchsurfinia60cuspides0ITALIANOinATTESArichard.lionheart197
 

BIANCOLUNGO