Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« E siamo ancora qui a parlarneFra libri e lenzuola »

Un mito e una storia lunga 60 anni

Post n°723 pubblicato il 11 Marzo 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 

Quand'ero piccola, lei c'era già.
Era, per dirla con un termine di oggi,  un must per noi bambine, allora.

Mia sorella le adorava e ci perdeva tempo a farle belle, a vestirle e ad agghindarle.
Ricordo che un compleanno ne ricevetti ben 3 di Barbie.
A me la Barbie non piaceva: preferivo il  morbidoso bambolotto stile neonato tutto da coccolare.
Così le barattati con mia sorella per un fermaglio da capelli: fu da allora che fu ben chiaro a tutti che il fiuto per gli affari non era fra le mie qualità.
Divenni grande senza Barbie ; diventai mamma e delle mie  tre figlie solo una per un periodo di tempo limitato ci giocò.

Era il 1959 quando una mamma osservando la propria bimba, Barbara, vestire da signorine sagome di carta  suggerì al marito, il fondatore della Mattel,  di ideare una bambola adulta.
E così  nacque Barbara Millicent Roberts, passata alla storia, appunto, come Barbie.

Il 9 marzo ha compiuto 60 anni.

Ricalcando i canoni dei decenni e delle mode, Barbie si trasformò facendosi sportiva, professionista, single, manager, ambasciatrice Unicef, pilota, sub.
Cambiò 24 pettinature e anche forme: ridusse il seno, si fece curvy o minuta.


























Quel suo  fisico troppo perfetto indusse  studiosi e psicologi a ravvedere il pericolo di promuovere un' immagine di ragazza anoressica.
Barbie ha spesso assunto il significato dispregiativo di  bella ma sostanzialmente sciocca.

Nonostante le critiche mosse nel tempo, ha mantenuto  la freschezza di un oggetto evergreen tant'è che ad oggi è la bambola più venduta.

Mattel ha stimato che esistono oltre 100.000 collezionisti di Barbie.  Sono donne di circa 40 anni  che ne acquistano, parrebbe,  una ventina ogni anno.
La più grande fan  ne ha 18.000: è una donna tedesca ed è entrata nel Guinness del primati.


Secondo voi il gran successo della Barbie a che si deve?

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

alberto.gambineriwoodenshipvolami_nel_cuore33simona_77rmcassetta2monellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_sprefazione09Domesticat1960surfinia60mariomancino.msonilabbarbabianca6ilariavitale_i
 

BIANCOLUNGO