Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

Random

Cose a Caso

 

« Troppo bello per essere veroMattoncino su mattoncino... »

* Magna e bevi che a spenarte ghe penso mi*

Post n°609 pubblicato il 23 Gennaio 2018 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Così avranno detto, sfregandosi pure le mani,  i due ristoratori di Venezia vedendo entrare nei loro locali i giovani turisti asiatici , polli da spennare, qualche giorno fa.

Che Venezia sia cara è risaputo.

D'altronde la citta così bella che pare un gioco di fata Morg
ana vive di turismo.

E sul turismo ci specula.

 Da sempre.
Nessuno è esente.

Dai gondolieri che caricano oltre alle coppiette innamorate anche le tariffe per remare lungo Canal Grande, ai bottegai  lungo le calli che vendono patacchie spacciandole per murrine di vetro soffiato, fino agli affitti per gli studenti che versano cifre esorbitanti per alloggiare in stamberghe spesso umide, fredde e scure.
E che dire dei bar in piazza San Marco?


 

























Da anni autorità e residenti lamentano che la città rischia di morire schiacciata dai troppi turisti, auspicando l’accesso a numero chiuso di visitatori, dimenticando, però, che se non ci fosse il turismo a tenerla in vita, la Serenissima, suggestiva anche con la nebbia,  morirebbe.


 



E così, stoltamente, qualche commerciante ha id
eato metodi sbrigativi e dal maggior ritorno economico per scoraggiare i turisti a visitare la Serenissima: rincarare i prezzi.


Ma il limite tra rincaro e truffa è labile.
Perché è truffa chiedere a qualsiasi avventore, indipendentemente dal colore di pelle e dal presunto  portafogli grosso di carte di credito,  per un pranzo di 3  fritture di pesce e 1 bistecca l’irrispettosa cifra di 1.134 euro ed è truffa anche presentare un conto di 350 euro per 3 pizze.

Ma davvero pensavano ‘sti pretenziosi veneziani  che gli studenti giovani  giapponesi fossero stupidi e non sapessero dare il giusto prezzo alla consumazione?
Beh, avranno dovuto ricredersi i disonesti.
Perché , con stile, gli universitari asiatici  hanno pagato e poi, quando ormai i ristoratori si gongolavano compiacendosi per tanta pecunia, si sono visti arrivare due distinte denunce che i ragazzi hanno presentato alla Guardia di finanza di Bologna dove vivono e studiano.

 “Non dà certo una bella immagine di Venezia e dei suoi ristoranti”-  dice il presidente del settore turismo sottolineando che “per fortuna però, questo come altri, sono casi isolati perché il cliente generalmente viene rispettato.”
Gliela diamo per buona ma il beneficio del dubbio resta visto che da anni si susseguono da parte dei turisti specie stranieri lamentele simili.

Ora, secondo voi,  visto che la notizia non è finita su un giornaletto di provincia , che idea avranno fuori confine e oltre oceano  dell'Italia  con tutta la sua immensa arte e con tutta la sua sfolgorante storia ?

… perché già bastavano e avanzavano tutte le buffonate  di cui la bella Italia si rende protagonista…

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=13600381

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
monellaccio19
monellaccio19 il 23/01/18 alle 17:51 via WEB
Pensavo che citassi il concomitante fattacccio avvenuto a 4 cinesi che hanno preso un frittura mista e 4 bistecche: hanno speso 1,100 euro!!!!! Roba da mandare i carabinieri a pagar il conto: soldi in una mano e manette nell'altra. Venezia non è nuova queste belle esibizioni d'ospitalià e secondo me, nonostante le puntuali scuse, le solite sceneggiate ecc.ecc. , ci marciano alla grande specie con i cinesi: come se fossero fessi!!!! Buona sera mia cara.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 23/01/18 alle 17:59 via WEB
E pensavi bene, Carlo! Il fatto è quello: che fossero giapponesi o cinesi o vienamiti o svedesi o irlandesi non sposta il concetto. Disonestà è e disonestà resta.
Non faccio un minestrone: salvo qualche veneziano, ma tendenzialmente Venezia illude e delude.
Buonissima serata, ciao :)
 
   
monellaccio19
monellaccio19 il 24/01/18 alle 12:01 via WEB
Il caso che ho citato ha spinto i NAS a visitare quel locale malandrino!!!! Spero lo facciano con tutti questi signori che infettano, inquinano la nostra ospitalità. Buon lavoro Elena.
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/01/18 alle 17:55 via WEB
Sì, e i controlli continueranno anche nei prossimi. Parrebbe che se per Osteria da Luca, tra l’altro gestita da cinesi – come sottolineavi tu- , è scattata la multa, l’altra trattoria, quella dei 350 euro, è risultata pulita.E ancora l'esercizio in questione ha il marchio del Venice Quality Food dell'Aepe, l'associazione esercenti e pubblici esercizi di Venezia. Al TG regionale di oggi si diceva che l'intera questione è da valutare per il numero di portate che i giapponesi avrebbero richiesto e il vino scelto. Ammesso che fossero stra-affamati, quanto dovrebbero aver mangiato e bevuto per raaggiungere la modica cifra di mille&centoeuro?
Tra l’altro mancherebbe lo scontrino con il dettaglio delle consumazioni.
Ad ogni modo l’ associazione di ristoratori veneziani avrebb ‘donato’ ai giapponesi un soggiorno gratuito in hotel stellato per 2 giorni.
Comunque finisca 'sta storia, il significato di 'ospitalità' è compromesso. Buonissima serata, Carlo :)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Mr.Loto il 23/01/18 alle 18:08 via WEB
Eh si negli ultimi decenni, complice anche la politica, la nostra nazione non è ben considerata all'estero. Queste cose non fanno che aggravare la situazione. Magari chi vorrebbe venire in Italia in vacanza ci pensa su due volte prima di decidere. I nostri connazionali all'estero invece dovranno sopportare altre cose ... Un saluto
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/01/18 alle 17:59 via WEB
No, non è affatto ben vista l’Italia all’estero. E non solo per questo degradante episodio. Peccato, perchè il turismo è una grande risorsa per il nostro Paese.
Personalmente fuori confine non ho mai ricevuto trattamenti simili nè mai letto di uguali truffe.
Un saluto, Mr.Loto
 
chiedididario66
chiedididario66 il 23/01/18 alle 23:13 via WEB
Vedendo lo scontrino,,mi passa l'idea di ritornare a Venezia.con quei soldi mangio una settimana.se vogliono debellare il turismo,con quei prezzi ci riusciranno.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/01/18 alle 18:00 via WEB
Con 1100 euro ci mangi una settimana, Dario? Ammazza quanto mangi!
1100 euro è uno stipendio. Sono molte le persone che farebbero la firma per guadagnare quella cifra netta.
Parrebbe volessero chiudere al turismo indiscriminato. E senza turismo Venezia muore.
Seratissima, Dario :)
 
diogene51
diogene51 il 23/01/18 alle 23:51 via WEB
Tutti penseranno che i veneziani (e gli italiani)siano ladri e imbroglioni e forse però guarderanno un po' meglio i prezzi esposti. Scoraggiare il turismo sarà difficile, perché per questo ci vogliono tempi lunghi. I commercianti dovrebbero però capire che, una volta scoraggiato, ci vorranno tempi altrettanto lunghi per ripristinarlo. Buona notte, cara Elena!
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/01/18 alle 18:02 via WEB
E qualora pensassero così si potrebbe dar loro torto? Perché scoraggiare il turismo se è l’unica fonte di'guadagno'di una città che ha molto in fatto di fascino ma nulla in fatto di economia?
Non mi addentro in cavilli giuridici perché so nulla di legge. Però so che il ristoratore ha l’obbligo di esporre il menu con le singole portate ed i relativi prezzi. Per quanto riguarda invece costi aggiuntivi che fanno riferimento a pane, coperto e servizio possono essere decisi liberamente dal ristoratore.
Splendida serata, Renato :)
 
olgy120
olgy120 il 24/01/18 alle 10:40 via WEB
E' una vergogna,non si può trattare così i clienti.Oggigiorno una notizia come questa fa immediatamente il giro del mondo,Venezia e l'Italia ne avranno le conseguenze.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/01/18 alle 18:02 via WEB
E’ esattamente quello che penso anche io. Specie per una città che non ha null’altro da offrire e vive solo di turismo.
Grazie del tuo passaggio qui, ciao :)
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 24/01/18 alle 11:40 via WEB
Purtroppo l'Italia risulta come una delle Nazioni che non ha una corretta esposizione o nulla dei prezzi.L'esposizione dei prezzi esprime il contratto di compravendita tra le parti e deve essere indicato comprensivo di IVA e ogni sovrapprezzo.I ristoratori essendo prestatori di servizi a volte espongono i prezzi,ma il cliente può sempre contestare il conto.Il problema non è il luogo,ma la correttezza del negoziante.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/01/18 alle 18:03 via WEB
Grazie Patty per queste delucidazioni giuridiche. Di legge ne so 0 assoluto.
Sono con te, non è il luogo ma la correttezza. Però non è la prima volta che Venezia si è macchia di simili scorrettezze e questo le fa perdere quell’atavico lustro che vanta.
 
   
gabbiano642014
gabbiano642014 il 25/01/18 alle 09:04 via WEB
Venezia, Roma,Firenze,Napoli sono i gioielli della nostra Italia e rimarranno tali.La scorrettezza è del singolo in ogni parte del globo.
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 24/01/18 alle 11:42 via WEB
Pensi che noi Italiani in alcune località non abbiamo lo stesso trattamento?Un buon artificio è la conoscenza della lingua straniera..
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 24/01/18 alle 11:43 via WEB
Buona giornata cara Elena...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/01/18 alle 18:05 via WEB
Ho riportato il caso di Venezia perché è successo a Venezia, ma fosse accaduto all’estero avrei espresso lo stesso pensiero e avrei concluso: * A che pro andare fuori confine per farci truffare quando in Italia ci sono paesaggi mozzafiato, mari ,monti e colline, arte e culture, ospitalità e professionalità ?
Tornando alla tua domanda: no, non lo penso. Penso per esempio quella volta a Capri in cui, pur parlando l’italiano, per poco venivo fregata.
Anche i ragazzi giapponesi gabbati conoscono l’italiano visto che frequentano l’Università di Bologna.
Una bella serata, ciao Patty :)
 
   
gabbiano642014
gabbiano642014 il 25/01/18 alle 09:14 via WEB
Da esperienze di viaggi e nei capoluoghi molto noti,in molte circostanze la padronanza della lingua non sempre viene espressa.In una località estera abbiamo ordinato un caffè in lingua italiana e un nostro amico è stato deriso perchè italiano.."Non si preoccupi,siamo italiani e abbiamo compreso perfettamente..."
 
     
gabbiano642014
gabbiano642014 il 25/01/18 alle 09:14 via WEB
Buona giornata Elena..
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/01/18 alle 14:13 via WEB
Mi permetto di insistere, Patty: quei ragazzi l'italiano lo conoscono. Lo studiano, lo parlano, lo vivono. Non sono turisti per caso. E anche così fosse non ci sarebbe alcuna giustificazione per imbrogliare sul conto.
Noi italiani di solito siamo riconoscibilissimi. A volte ci facciamo anche riconoscere. Usi un termine molto forte: deriso. Ecco, non ho esperienze all'estero di simili derisioni, anzi. Nè di truffe. Sicuramente VE, TO, NA, Roma etc, ect, ect sono città d'arte e diu cultura e proprio per questo il turista che porta soldi va rispettato. Molto rispettato!
Ho cercato di raggruppare i tuoi pensieri in un'unica risposta. Buona domenica, ciao :)
 
nina.monamour
nina.monamour il 24/01/18 alle 12:06 via WEB
Il Sindaco di Venezia dovrebbe ricordarsi che solo poco tempo fa aveva dato del pezzente ad un turista inglese che si era lamentato per un episodio simile. E' arcinoto che troppi ristoranti di quella città presentano conti esorbitanti, spesso non fornendo nemmeno una straccio di ricevuta. Ci vuole la volontà di colpire, e quella mi sembra che manchi proprio. Addirittura 63,80 euro per una fetta di torta e &. Alcuni esercenti di Venezia si sono auto convinti che i loro prodotti siano oro, è l'ora che scendano dal piedistallo e si adeguino ai comuni mortali! Non si vergognano a portare un conto del genere?? Sono senza parole, povera Italia nostra!
 
nina.monamour
nina.monamour il 24/01/18 alle 12:07 via WEB
Buona giornata Elena e buon lavoro (^_^)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/01/18 alle 18:07 via WEB
Dici bene, Nina *Povera Italia nostra!*
Lo ricordo il caso del turista, anche lui asiatico, ma residente in U.K.
Venezia è cara, lo si sa. D’altronde la sua unicità al mondo glielo permette. Dall’essere cara all’essere truffaldina però il passo è lungo.
Leggevo che per ovviare a simili mali esempi si valutava di apporre alle vertine bollini neri: siamo all’assurdo! Tutto questo perché pare manchi il personale addetto ai controlli . E qui mi fermo, non ho più parole...un sorriso e una serena serata, ciao Nina :)
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 24/01/18 alle 19:53 via WEB
Credimi non solo a Venezia...anche a Roma non ti credere...esagerati al massimo...un abbraccio
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/01/18 alle 14:15 via WEB
Ci credo,Nuvola. Ma credo anche che nessun turista si sia visto recapitare un conto così per una cena. E pagarlo in silenzio, senza batter ciglio. Buona domenica, un sorriso.
 
eric.trigance
eric.trigance il 25/01/18 alle 10:50 via WEB
Ecco una cosa dannosa per la città !
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/01/18 alle 14:16 via WEB
Molto dannosa, secondo me!
Sono contenta di rileggerti Eric. Spero tutto bene per te e soprattutto per tua figlia. Buona domenica, ciao
 
satanona
satanona il 25/01/18 alle 15:03 via WEB
Pessima pubblicità verso i turisti che vorranno far visita al nostro paese..non si rendono conto di quanto male si sono fatti da soli e di quanto ne arrecheranno agli altri. Buona serata cara Elena :-)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/01/18 alle 14:19 via WEB
Ben gli starebbe se ci fosse un drastico calo di visitatori, sai Asia. E ben gli starebbe se si rendessero conto di quanto certe volte con certi atteggiamenti sono sbruffoni... e lo dico da veneta che se può- e può- evita Venezia.
Buona domenica, ciao Asia :)
 
EMMEGRACE
EMMEGRACE il 25/01/18 alle 15:07 via WEB
Mi cadono le braccia, i commercianti approfittano degli stranieri per gonfiare gli scontrini. Questa è l'Italia e ci facciamo sempre riconoscere e ricordare. Poi si lamentano perché i turisti non tornano più in certi luoghi. Buona serata :)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/01/18 alle 14:20 via WEB
E farebbero stra-bene a non tornare i turisti in una Venezia talmente altezzosa e poco onesta.
Buona domenica, Grace :)
 
woodenship
woodenship il 26/01/18 alle 22:40 via WEB
Ho ascoltato alla radio di un tizio, mi pare che fosse dei commercianti o ad essi assimilabile,che sosteneva questa difesa:se si vuole avere il piacere di pranzare o fare colazione all'ombra del campanile più famoso del mondo, bisognerà pure pagarlo questo piacere unico. Il problema, a mio modestissimo parere,è che non c'è trasparenza.Se si è convinti che,una bistecca o una pizza debba valere tanto,solo perchè si è a piazza S.Marco,allora che lo si scriva:bistecca 500 euro, pizza 3oo euro, coperto 50 euro.E'assurdo che un turista debba sedersi senza sapere al salasso che va incontro.E'un po'come quando ci sono dei tizi che vanno a farsi dissanguare nei locali di quell'individuo che non nomino nemmeno e che fa pagare cifre esorbitanti anche e solo per sedersi nei suoi locali. Non è proprio un bello spettacolo........Un bacio scintillante di stelle.......W.........
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/01/18 alle 14:28 via WEB
Ma ci sta, ...W..., che all'ombra del campanile di San Marco i prezzi lievitino. Lievitano anche a Piazza dei Miracoli a Pisa, o del Campo a Siena, di fronte al Colosseo. Lo sanno tutti i turisti stranieri e italiani. Di qui però a truffare senza coscienza, come è accaduto fra le calli veneziane, ce ne va. sei troppo buono quando dici *non è un bello spettacolo*, io dico che è un orrendo scorcio di un'Italia.
Un sorriso e una bella domenica! :)
 
Darami43
Darami43 il 27/01/18 alle 06:40 via WEB
Pueraria mirifica extract is made up of been utilised for centuries in the direction of take care of breast in the direction of hold limited and interesting and wholesome. harga ayla breast care asli nasa treatment is on top of that exceptionally harmless towards seek the services of considering the fact that it incorporates been registered and obtained a stream license against BPOM with no registration POM NA 18140100462, NA implies NOTIFICATION ASIA, can implement inside of the area INDONESIAN
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/01/18 alle 14:32 via WEB
Ullalà!
Es looks comme wenn you schreibst mots au random.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

gabbiano642014chiedididario66hrc.rossanodiogene51e_d_e_l_w_e_i_s_sgianor1monellaccio19Nuvola_voladonadam68virgola_dfEMMEGRACEwoodenshipBloggernick10patti.orl
 

 




 

 

 

 

 

BIANCOLUNGO