Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« *Ti amo* via aria_lSui bei tempi andati »

Il legame che ha bisogno di sapere.

Post n°680 pubblicato il 15 Ottobre 2018 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 

"… e così un giorno di  21 anni fa - racconta * Sabrina*-   ci siamo sentiti pronti per affrontare l’iter  complesso  e lunghissimo  delle adozioni.
All'inizio con il bimbo non è stato facile, parlava un'altra lingua.
Non vedevi i lineamenti diversi né il colore della pelle: vedevi l'amore.
Un bambino cresce dentro il cuore   anziché  dentro la pancia e per questo non voglio essere chiamata madre adottiva. Ma solo mamma.
Difficoltà ce ne sono state tante: dalle nuove  regole da dare,  alle sedute con la psicologa, fino alle frecciatine degli stupidi, di solito adulti.
Rifarei tutto.
Adottare un figlio non cambierà il mondo, lo so, ma per mio figlio il mondo è cambiato.























Ora lui è grande.
Ha sempre saputo della sua storia perché   raccontare la verità è un dovere  oltre che un atto d'amore: guai a dirglielo il giorno della maturità o del matrimonio o peggio se lo scoprisse da solo.

Adesso  vuole conoscere la   madre biologica: razionalmente mi dico che  è un suo diritto.
Del suo passato mio figlio  ignora tutto .
Non sa da dove viene, chi  sia  sua madre  che ha chiesto l'anonimato   se  abbia voluto o dovuto abbandonarlo: il bisogno di sapere diventa propotente.

 Lui è maggiorenne  e la  legge  gli  offre la possibilità di risalire alla donna che l'ha partorito a patto che lei   si dichiari d'accordo nel cancellare la richiesta di anonimato sottoscritta alla nascita.

Io ora  ho paura.
Sono al suo fianco e lo rincuoro ma ho paura.
Paura per quello che troverà o per quello che non troverà.
Per la prima volta ho paura di perderlo o di doverlo spartire con un'altra donna e mi domando se   il legame di sangue   resta  così  forte , indelebile,  eterno
nonostante 24 anni di totale silenzio." 


E io  lo chiedo a voi.

E ancora, tentereste di trovare un genitore, mamma o papà che sia, che vi ha abbandonati allora e mai più cercati?

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=13780605

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
monellaccio19
monellaccio19 il 15/10/18 alle 17:14 via WEB
Una bella domanda ma con una risposta che già hai dato nel tuo post: ne ha pieno diritto e tanto basta a...prescindere!!!!Maggiorenne, raziocinante e in grado di scegliere, fermo restando che vi siano le condizioni previste dalla legge e dalle norme deontologiche. Per il resto, un post bellissimo, intenso e coinvolgente. Non avrei commentato, non volevo sporcarlo con la retorica inutile e sciocca. Buona serata cara Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 15/10/18 alle 17:25 via WEB
Ciao Carlo :)
la risposta non l'ho data io, ma *Sabrina*, la mamma che si sente molto coinvolta. Questa è una storia vera e ne ho parlato con lei prima di scriverla.
Da parte mia mi sono chiesta se mai fossi figlia adottiva ricercherei chi mi ha abbandonata alla nascita? E davvero non ho saputo rispondermi...Un sorriso e buona serata :)
 
woodenship
woodenship il 15/10/18 alle 17:19 via WEB
Credo che riguardi la sfera irrazionale di ogni individuo:proprio quella degli affetti,quindi penso che non ci possano essere risposte predefinite,semplicemente si può solo cercare di agire non condizionati dalla paura,bensì seguendo il sentimento d'amore dal quale ci si è lasciati guidare negli anni trascorsi:in queste cose la paura è il sentimento peggiore,invece di salvare perde e spesso per sempre.Dunque:con coraggio,trattenendo il tremore,la cosa migliore è seguire il desiderio del figlio.Poi sarà quel che sarà.Però rimarrà sempre forte l'amore e la coscienza di essere stati capaci di amare davvero.Amare davvero vuole anche dire essere capaci di lasciare andare.......Un bacio scintillante di stelle......W.......
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 15/10/18 alle 17:30 via WEB
Grazie,...W..., anche a nome di *Sabrina* che è la mamma e che sta combattendo la sua battaglia d'amore. Ha paura, sai...è come se sentisse cedere il terreno sotto i suoi piedi ma per amore del figlio lo asseconda perchè davvero amare vuol dire lasciar liberi di...
In questi giorni ci ho pensato: se fossi stata abbandonata da piccola e cresciuta con grande amore da una famiglia il legame di sangue batterebbe quello d'amore? e non so rispondermi. Un sorriso grande e buona serata :))
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 15/10/18 alle 17:46 via WEB
Sicuramente non rinuncerei a cercare i miei genitori cosa che in effetti ho fatto con mio padre.Dopo della separazione con mamma è scomparso e avevo 6 anni.A 12 ero in grado di prendere il bus e con riferimenti ben precisi sono andata a trovarlo al suo lavoro.Da allora ho ripreso i rapporti che sono continuati fino a 28 anni.Per varie vicende si sono interrotti ma la voglia di vedere mio padre l'ho esaudita.Adesso riposa in pace.Buona serata cara Elena,ho un bagaglio di esperienze molto grande per questo capisco bene il mio prossimo...Divina.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 15/10/18 alle 18:43 via WEB
Bella testimonianza, Divina! Grazie. Sai, non è facile per chi non c'è passato comprendere un legame di sangue spezzato e fatto morire.
Immagino sia durissima per una bimba di 6 anni non vedere più il papà anche perchè i ricordi dei giochi o della sua presenza ci sono tutti.
Immagino anche l'emozione di rivederlo.
Ti fa onore la caparbietà e la determinazione.
Sono convintissima che i 'dolori' della vita facciano crescere istantaneamente e temprino il modo di essere di una persona.
Ti auguro una bellissima serata. Un sorriso grande grande!!! ciaooooooo
 
maresogno67
maresogno67 il 15/10/18 alle 22:09 via WEB
le storie sono sempre personali e i sentimenti di abbandono suscitano sempre emozioni mai lineari e svelate...ciao, gi
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:29 via WEB
D'accordissimo. Ciao :)
 
diogene51
diogene51 il 15/10/18 alle 23:00 via WEB
Penso che sia un bel dilemma e tu sai che io parlo con cognizione di causa. Razionalmente si dovrebbe dire che potrebbe essere vantaggioso per un giovane avere quattro genitori invece di due, magari degli altri fratelli...però anche l'emotività del genitore adottivo ha un peso. Certo, se il figlio lo vuole bisognerà che Sabrina se ne faccia una ragione. Anche se credo che non "perderà" suo figlio, perché gli anni educativi lasciano una traccia indelebile nella persona. Bell'argomento, Elena!
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:32 via WEB
Ciao Renato, scusa del ritardo nella risposta. Ma so che comprenderai :)
Non ho mai creduto alle famiglie allargate, ma ho sempre creduto che un genitore adottivo non possa perdere mai il proprio figlio proprio per l'amore con cui l'ha cresciuto. Un sorriso :)
 
chiedididario66
chiedididario66 il 16/10/18 alle 06:35 via WEB
E' una domanda da un milione di dollari.ho difficoltà a rispondere.ci sono delle variabili per un abbandono.posso esprimermi in modo personale: Si proverei a cercare i miei genitori biologici.e se loro si rifiutassero di vedermi? Vedi esempio di una ragazza della provincia di Treviso.se io incontrassi i miei genitori biologici e mi accettassero? Cosa farei? Vado da loro o rimango con quelli che mi hanno cresciuto e mantenuto? Tutte e due le opzioni sono valide,anche se ,i miei genitori non biologici hanno speso i soldi per arrivare dove sono arrivato.posso dire: Mai abbandonare i propri figli,anche in caso di stupro,non hanno colpa loro.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:35 via WEB
Ciao Dario, anche a te chiedo scusa del ritardo con cui rispondo. Non immaginavo il periodo fosse così pieno di impegni piacevoli, ma sempre impegni...
E' un po' il timore di *Sabrina*: la paura non solo di perdere il figlio, ma anche come potrebbe reagire il ragazzo di fronte a un ipotetico rifiuto della madre naturale. Anche se, credo, non si tratti di abbandonare i genitoei che l'hanno cresciuto ma uno scoprire le proprie radici. Un sorriso e buona giornata.
 
eric.trigance
eric.trigance il 16/10/18 alle 08:36 via WEB
Bel post, buona giornata a te, Elena...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:36 via WEB
Buon pomeriggio a te, Eric :)
 
dolcesettembre.1
dolcesettembre.1 il 16/10/18 alle 09:36 via WEB
Certamente che vorrei sapere chi mi ha abbandonata,almeno vedere se le assomiglio.Buona giornata Elena. :-))) Dolce
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:36 via WEB
Grazie del tuo pensiero, Dolce, un bel pomeriggio :)
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 16/10/18 alle 13:21 via WEB
Buongiorno Sabrina e Elena..L'adozione è aprirsi ad una generosità d'amore infinita che nelle tante difficoltà contiene anche quel filo invisibile.Il dopo adozione di molte organizzazioni è proprio quell'accompagnare nel disagio che può nascere nel tempo nelle reciproche figure.L'ultimo ostacolo è proprio il supplemento d'amore che nella natura ogni individuo ricerca..Mamma.Nulla toglierà alla dedizione,alla responsabilità immensa della famiglia,ma la cellula iniziale sarà per sempre invisibile unione...Io ti cercherei mamma...
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 16/10/18 alle 13:22 via WEB
Una buona giornata cara Elena..
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:37 via WEB
*Sabrina ringrazia del tuo pensiero, Patty e io con lei. Il tuo ragionamento non fa una grinza. Buon pomeriggio :)
 
lunetta_08
lunetta_08 il 16/10/18 alle 15:01 via WEB
Non ci credo! Ti avevo scritto un papiro e non è apparso!
 
lunetta_08
lunetta_08 il 16/10/18 alle 18:02 via WEB
Riprovo ora e me lo salvo, tra vedere e non vedere. Ti dicevo che, secondo me, tutti noi abbiamo un innato bisogno di conoscere le nostre radici, perciò mi trovo d'accordo con la scelta del ragazzo. Inoltre, dev'essere molto duro per una persona restare in bilico tutta la vita tra due visioni completamente opposte dei propri genitori biologici. Sono genitori pieni di sofferenza, che hanno fatto questa scelta per il bene del bambino, o genitori che hanno rifiutato l'arrivo di un figlio e si sono rifatti una vita senza più guardarsi indietro? Sapere il perchè è fondamentale per avere, finalmente, una visione reale da poter metabolizzare. Comprendo le paure di Sabrina, ma il suo rapporto col figlio è cresciuto giorno dopo giorno, nella condivisione quotidiana di un sentimento madre/figlio che nulla e nessuno potrà mai intaccare. Un abbraccio, cara Elena :-)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:39 via WEB
:) Io dico che Libero e WordPress che l'hanno con noi, Lunetta! ^___***
Sono molto in ritardo nel risponderti, ma vabbè...succede, eh!
Non posso che essere d'accordo con te e inquesti giorni anche *Sabrina* sta raggiungendo questa conosapevolezza. Buon pomeriggio, un sorriso :)
 
nina.monamour
nina.monamour il 17/10/18 alle 11:44 via WEB
Spesso l'adozione si basa su un dolore o su una perdita, la sofferenza dei genitori biologici e il motivo che li ha spinti a dare in adozione il proprio figlio. Il trauma di un bambino che, in vita sua, ha visto cose che nessun bambino dovrebbe vedere come la povertà e la morte nei paesi d'origine. Non è l'adozione a causare queste ferite; spesso l'adozione è la soluzione migliore alle situazioni difficili. Se sei diventato genitore grazie all'adozione, dillo a tuo figlio fin dall'inizio. Sii onesta e mantieni sempre aperti i canali di comunicazione. E ricorda, la storia di una persona adottata è sempre individuale. Se sei un genitore adottivo, hai la grande responsabilità di lasciare che le cose restino così, gli estranei e anche gli amici devono accettare il fatto che possono anche non conoscere tutti i dettagli. Non importa come hai costruito la tua famiglia, la tua famiglia viene prima di tutto, ignora i giudizi altrui. Ci sono persone adottate che sentono il bisogno di trovare i propri genitori biologici per mettere un punto, o forse per cercare un nuovo inizio, ma non tutte. Le madri adottive sono mamme vere, i padri adottivi sono padri veri, veri in tutti i modi possibili. Questa realtà non è definita dal DNA, ma dall'amore. Buona giornata Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:43 via WEB
Mi concentro su questa tua frase, Nina, perchè la trovo azzeccata nel caso di cui parlo: *Ci sono persone adottate che sentono il bisogno di trovare i propri genitori biologici per mettere un punto.* E sono convinta che qualsiasi figlio non partorito ma cresciuto con tutto l'amore possibile non possa mai dimenticarlo.
Buon pomeriggio :)
 
virgola_df
virgola_df il 18/10/18 alle 10:22 via WEB
Un genitore resta tale, a prescindere, come un figlio del resto. E' quel qualcosa che ti scorre nel sangue senza come nè perchè. E' così e basta. Ecco perchè si sente il bisogno di cercare: è per sapere, è per conoscere le verità, quelle più segrete che nella mente e nel cuore sono rimaste solo domande, senza risposte. A volte si cerca per rimettere quel tassello nel posto giusto e completare il puzzle della propria vita. Io forse vorrei sapere, vorrei guardarlo negli occhi e provare a capire e forse anche a perdonare. fermo restando che nel cuore sentirei mio e parte di me il genitore che mi ha cresciuto. Un abbraccio caro, ede, e buona giornata.
virgola
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:44 via WEB
Anche a nome di *Sabrina* ti ringrazio per questo pensiero che è vicinissimo al mio e in questi giorni anche a quello della mia amica.
Un caro saluto e mi scuso per il ritardo. Ciao Virgola
 
cardiavincenzo
cardiavincenzo il 18/10/18 alle 18:57 via WEB
Buonasera dolcissima Elena " C’è un posto nel mondo dove il cuore batte forte, dove rimani senza fiato... per quanta emozione provi... Dove il tempo si ferma e non hai più l’età... quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore, mentre la mente non smette mai di sognare. Un bacione caloroso...Vincenzo.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:45 via WEB
Ecco... questo pensiero d'amore potrebbe essere dedicato dal figlio a *Sabrina* e *Sabrina* ne sarebbe felice. Grazie Vincenzo e buon pomeriggio :)
 
donadam68
donadam68 il 20/10/18 alle 16:58 via WEB
essere madre e/o comunque genitore gratifica l'animo e nobilita il nostro essere e credo che esserlo consapevolemente anche mediante un'adozione resta come un tatuaggio nel cuore ; un abbraccio affettuoso Elena :)D
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:46 via WEB
D'accordissimo, Dona. Un sorriso :)
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 21/10/18 alle 00:39 via WEB
Per diversi motivi io non li ho cercati... separati... storia lunga.... un abbraccio
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:47 via WEB
Grazie infinite per il tuo punto di vista, Nuvola, suffragato da un'esperienza che hai vissuto. Scusa del ritardo e ti lascio un saorriso grande :))
 
nina.monamour
nina.monamour il 23/10/18 alle 10:55 via WEB
Per te Elena, buona giornata... http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploads/2018/09/equinozio-dautunno-32.jpg
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 24/10/18 alle 16:48 via WEB
Grazie Nina :) sono in ritardissimo, ma sempre in tempo per augurati un bellissimo pomeriggio. Un sorriso
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

prefazione09woodenshipalberto.gambineriDomesticat1960surfinia60mariomancino.msonilabbarbabianca6e_d_e_l_w_e_i_s_smonellaccio19volami_nel_cuore33ilariavitale_ishellydgl10cruelangelseric.trigance
 

BIANCOLUNGO