Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

Messaggi di Marzo 2020

Un'ora in più, un'ora in meno

Post n°839 pubblicato il 29 Marzo 2020 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 

Abbiamo dormito un'ora in meno o ci si siamo svegliati un'ora dopo.

 

Almeno stanotte.


 



























Fu adottata durante la Prima guerra mondiale per risparmiare sull’energia sfruttando un minore uso dell’illuminazione elettrica.

Nei decenni successivi  venne introdotta, sospesa, abolita e di nuovo introdotta fino al 1996 quando  il passaggio dall’ora solare a quella legale avviene, secondo i fusi,  con uguali tempi e modalità tra tutti gli stati dell’Unione Europea.

Ogni anno, meno in questo 2020,  si discute sul fatto se l'ora legale sia davvero necessaria.

L'UE ha fatto una grande cosa, l'unica che sappia di democrazia e libertà  ...

... ha legiferato che ogni Stato potrà scegliere entro il 2021 se adottare per tutto l'anno l'ora solare come del resto già avviene per alcune nazioni.



Voi sareste per continuare il rito di spostare le lancette o preferireste un orario unico da gennaio a dicembre?

 

 
 
 

Grande, grande, grande

Post n°838 pubblicato il 25 Marzo 2020 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Mina, Picasso, Maria Callas e Fellini hanno lo stesso sguardo.
C’è un filo che li unisce,
il filo della grande arte.
Mauro Balletti


 

Sei grande grande grande


come te sei grande



solamente tu


Direbbe a Mina,  oggi 80enne,  mamma che allora ascoltava estasiata la sua voce e malamente canticchiava pezzi passati alla storia. 

Che sia l'alone di mistero dei 42 anni di assenza voluta dalle scene o il timbro della sua voce o la capacità di riempire solo con la sua figura il palcoscenico, sta il fatto che Mina oggi è famosa come o forse più di allora.
Si dice che la musica leggera non abbia consegnato al presente altre voci italiane come quella di Mina.

Io, bambina, di lei ricordo il trucco esagerato negli occhi, le ciglia finte, le pettinature stravaganti e certi look fatti di piume o lustrini.
Ricordo bene il silenzio che calava in salotto quando lei, la tigre di Cremona, si esibiva tra note e parole.
E  restavo zitta più per rispetto verso mamma che per altro.
Ho ben presente quei dischi in vinile che giravano e giravano e che guai a noi! se toccavamo perché la puntina poteva risentirne.

Pescando nella memoria qualche vecchio ritornello m'è rimasto impresso.

























C’è fra il suo immenso repertorio fatto di 120 album un brano che più di altri ricordate e  magari canticchiate ancora?

 

 
 
 

***

Post n°837 pubblicato il 06 Marzo 2020 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 

In alcuni messaggi mi è stato chiesto perché non scrivo del coronavirus.
Della situazione in Italia, del Veneto, delle mie considerazioni  in questi giorni difficili cercando come di solito avviene attraverso il blog un confronto di opinioni.

























Non ne parlo di proposito.



Ci sono, secondo me, momenti delicati in cui si ascolta e si osserva.
Decorosamente in silenzio.

Di tuttologi, virologi, scienziati, esperti di economia … fake’s divulgatori  e polemici ne è piena l' Italia e il web.
Che possono fare a meno del mio contributo.


Intanto però passo dai vostri blog.




Non commenterò post che in qualche modo trattino l'argomento.



Buoni giorni! 

 
 
 

Quarant'anni di successo

Post n°835 pubblicato il 02 Marzo 2020 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Tra tutte le auto che ho disegnato,
quella a cui sono più affezionato è la Panda, fatta in economia.
Giorgetto Giugiaro da un'intervista del 2016

 

Era il 26 febbraio  1980 quando veniva presentata nei giardini del Quirinale.





























Probabilmente non si pensava che il progetto
di un'auto fatta in economia nato negli anni '70 avrebbe avuto tanto successo e  neppure che la Panda sarebbe stata sul mercato ininterrottamente per 40 anni.

Erano gli anni di piombo e la Fiat stava attraversando un periodo difficile: c'erano rivendicazioni sociali e molti licenziamenti.
Erano anche gli anni della crisi petrolifera e l'Italia era in grosse difficoltà economiche tant'è che un tale Gheddafi acquisì il 10% delle azioni della Fiat. L'equivalente di 450 milioni di dollari.

Si racconta che quando Carlo De Benedetti, allora amministratore delegato della Fiat, commissionò il progetto di un'utilitaria piccola e di costo contenuto, Giuggiaro ci lavorò un'estate intera.
A progetto concluso, però, De Benedetti non era più in Fiat ma l'idea di produrre un'utilitaria con costi di produzione minimi si consolidò.

La concezione di un'auto alla portata di tutti piaceva a tutti  tanto da diventare la prima piccola utilitaria versatile.

In 40 anni cambiò estetica più volte: divenne 4×4  inerpicandosi fino a 5200m. per raggiungere il campo base sull’Everest e vinse il premio 'Auto dell’anno'.
A oggi, nonostante un look molto rinnovato, il suo successo commerciale pare sia rimasto immutato.



Di quella Panda fine anni '80 , verdina,  ho ricordi piacevoli: fu maneggiando quel volante, spingendo frizione, freno e acceleratore che imparai a guidare. A far retromarcia,  a partire in salita tenendo in gioco la frizione e a posteggiare  a esse ...'na tragedia all'inizio!
Mi faceva da istruttore un amico che col senno di poi voleva diventare amico più. Ma così non fu: ero orgogliosamente tonta a capire certe dinamiche.

Quando, dedicandomi a lavori stagionali, racimolai le lire e mi iscrissi a scuola guida, ancora una volta mi ritrovai sulla Panda. Color caffelatte

Non mi prese mai come auto.
Ma in fondo per me, donna, è raro che un modello di macchina susciti grande entusiasmo.

Acquistai, dopo lunghi bracci di ferro con mamma e solo con i miei risparmi un' auto di seconda mano certamente molto più brutta, ma costava poco e mi ci affezionai molto :
il senso di indipendenza e libertà che  mi dava quell'abitacolo se movibile superava di gran lunga il gusto estetico.
Era una 2 cavalli rossa e nera, bombata, con il tettuccio apribile e con il cambio all' incontrario.

C'è nella vostra storia un'auto a cui siete stati particolarmente affezionati?

 

 

 
 
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

francescoiannicelli5franci_67francesco.visconti0un_amico_fidatocicali.andrealucagrassostudiocavallopietrolialalailapietro.meratimario.suncinicampoarredamentiprecious101losc2john7dgl0lineamary
 

BIANCOLUNGO