Dimagrire 2 kg in 3 giorni

per categoria diete1

Esiste una dieta efficace per dimagrire 2 kg in soli 3 giorni? Questa è una dieta di 1200 calorie, facile, veloce, che permette di perdere 2 chili in soli tre giorni. Si può fare tranquillamente, ma solo per tre giorni, una volta ogni tre mesi

È una dieta corretta, scientificamente equilibrata, per quanto lo possa essere una dieta ipocalorica di 3 giorni, ma che acquista il suo perfetto equilibrio quando, nel mantenimento, si aumenta l’apporto calorico seguendo le linee guida di una corretta alimentazione.
Dopo aver cominciato la dieta dei tre giorni, nascerà in voi una consapevole aspirazione a possedere una più approfondita informazione sanitaria e dietetica per individuare i comportamenti necessari per mantenere la salute e il benessere del vostro corpo, e raggiungere il vostro peso forma ideale.

La dieta dei tre giorni del Prof. Migliaccio è ipocalorica, che, per definizione è sempre dimagrante ed è il mezzo più efficace per perdere peso rapidamente.
Prima di cominciare questa dieta dimagrante si deve sempre e comunque consultare il proprio medico nutrizionista per capire se si tratta di un regime adatto alla nostra costituzione.

Dieta per dimagrire 2 chili in tre giorni:

Menù:

Primo giorno

Colazione:

Latte 1,8% (parzialmente scremato) g 100, caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, una fetta biscottata.
Oppure: Tè o orzo a piacere con un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.

Metà mattina:

un kiwi o uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta.

Pranzo:

Tonno sott’olio sgocciolato una confezione da g 80; pomodori o insalata o fagiolini; pane g 40 (mezza rosetta) o un pacchetto di crackers da g 25.

Metà pomeriggio:

un cioccolatino da g 10 o un mandarino.

Cena:

Petto di pollo g 130 (peso netto e crudo); insalata verde mista o zucchine a piacere; un cucchiaino di olio; pane g 40 (mezza rosetta).

Secondo giorno

Colazione:

Latte 1,8% (parzialmente scremato) g 100, caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, una fetta biscottata.
Oppure: Tè o orzo a piacere con un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.

Metà mattina:

un kiwi o uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta.

Pranzo:

Formaggio light spalmabile g 60; pomodori o insalata o fagiolini a piacere; un cucchiaino di olio pane g 40 (mezza rosetta) o un pacchetto di crackers da g 25.

Metà pomeriggio:

un cioccolatino da g 10 o un mandarino.

Cena: pesce g 140 (peso netto e crudo); insalata verde mista o zucchine a piacere; un cucchiaino di olio; pane g 40 (mezza rosetta)

Terzo giorno

Colazione:

Latte 1,8% (parzialmente scremato) g 100, caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, una fetta biscottata.
Oppure: Tè o orzo a piacere con un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.

Metà mattina:

un kiwi o uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta.

Pranzo:

Un uovo con due albumi; pomodori o insalata o fagiolini a piacere; un cucchiaino di olio pane g 40 (mezza rosetta) o un pacchetto di crackers da g 25.

Metà pomeriggio:

un cioccolatino da g 10 o un mandarino

Cena: mozzarella light g 125; insalata verde mista o zucchine a piacere; un cucchiaino di olio; pane g 40 (mezza rosetta)

Per chi mangia fuori casa:

tutto un pasto può essere sostutuito da: gr. 130/150 di pizza al taglio

oppure

gr. 50 di pane con gr. 30 di companatico a piacere (salame, mortadella, prosciutto e/o formaggio ecc..).

Le verdure indicate possono essere sostituite da altri tipi sempre con quantità a piacere.
Un cucchiaio di crusca d’avena al giorno, preferibilmente al mattino, oppure, potete seguire questo menu d’avena:

Al mattino

Consumate l’avena sotto forma di fiocchi, insieme al latte per colazione.

Durante la giornata

Una manciata di fiocchi d’avena è uno spuntino ideale.

Come bevanda

Fate bollire un pugno di chicchi d’avena in un litro d’acqua. Dopo averla filtrata, bevetene a piacimento.
Per chi non gradisce una delle soluzioni prospettate, tutto un pasto può essere sostituito da:

Primo piatto:

una porzione di passato di sole verdure con g 30 di pastina o riso, un cucchiaino di olio, un cucchiaino di parmigiano.
Frutta: Un kiwi.

Raccomandazioni

Durante la dieta bere molta acqua (la quantità di acqua da consumare al giorno è compresa tra 1,2 litri (6 bicchieri circa da acqua) e 2 litri (10 bicchieri da acqua).

firma Nelly0

Coscette di pollo al limone

Ingredienti:

4 Cosce Di Pollo Con Sottocoscia
2 Limoni Non Trattati
1 Mazzetto Dragoncello Fresco
1 Bicchiere Vino Bianco Secco
1 Cucchiaino Zucchero
1 Cucchiaio Brodo Granulare Di Pollo Knorr
3 Cucchiai Olio D’oliva
Pepe

Preparazione:

In un tegame fate rosolare le cosce di pollo con l’olio; quando incominceranno a colorirsi, aggiungete il vino bianco e continuate la cottura a fuoco moderato per 15 minuti. Aggiungete 1 cucchiaio di brodo granulare di pollo Knorr, il succo di 1 limone, la buccia grattugiata di 1/2 limone, 3 spicchi di limone, il dragoncello e lo zucchero. Fate cuocere a fuoco dolce coperto, per 30 minuti. Togliete il coperchio, pepate e fate addensare il sugo di cottura per qualche minuto. Servite ben caldo. E’ un piatto gustoso adatto anche ai bambini. Se non trovate il dragoncello fresco, potrete sostituirlo con dragoncello secco in vasetti. In questo caso aggiungetene mezzo cucchiaino. Potrete accompagnare questo secondo piatto con patate bollite o cotte a vapore.

Pink Crak

Ingredienti:

3/10 Aperol
1/10 Cointreau
Curacao De Kuyper
Kiwi Drink Boero
Papaia Drink
3/10 Vino Spumante Brut Carlo Gancia
1/10 Succo D’ananas
1/10 Succo D’arancia
1/10 Tanqueray Gin
Per Il Bordo Della Flute:
Zucchero
Limone

Preparazione:

Mettere tutti gli ingredienti, escluso lo spumante, nello shaker con ghiaccio. Servire con ghiaccio e spumante nella flute con il bordo imbevuto di zucchero e limone.

Insalata di funghi, bresaola, rucola e grana

Ingredienti per 4 persone

300 g di funghi champignon
180 g di bresaola
120 g di rucola
40 g di grana
2 cucchiai di olio evo
1 limone, il succo
½ spicchio d’aglio
sale
Preparazione
Pulisci i funghi: elimina la parte terrosa del gambo, passali sotto l’acqua corrente, sciacquandoli con delicatezza ed infine tagliali a fette molto sottili.

Metti i funghi in una ciotola, aggiungi il limone spremuto, lo spicchio d’aglio tritato e un cucchiaio di olio evo, mescola e lascia riposare per 5 minuti.
Nel frattempo lava la rucola, asciugala ed elimina le foglie rovinate, taglia a scagliette il grana aiutandoti con un pelapatate. Aggiungi ora ai funghi la rucola, il grana a scaglie, le fette di bresaola, il restante olio e mescola accuratamente prima di servire.

Trenette al Basilico

categoria primi piatti1

Ingredienti

400 G Pasta Tipo Trenette
1 Manciata Basilico
2 Spicchi Aglio
Olio D’oliva Dietetico
Sale

Preparazione

Lavare ed asciugare il basilico, tritarlo molto finemente con gli spicchi di aglio, unire 10 cucchiai di olio dietetico e mescolare sino ad ottenere un composto bene amalgamato. Lessare le trenette al dente e condirle con la salsetta di basilico. Se dovessero risultare troppo pastose, ammorbidire con 2 cucchiai di acqua di cottura.

firma Nelly 6

BISCOTTI CON LE BANANE

per categoria biscotti

INGREDIENTI PER 15 BISCOTTI

250 g di farina
100 g di zucchero (semolato oppure al velo)
2 tuorli
125 g di burro
buccia grattugiata di limone
due banane medie
100 g di cioccolato (meglio se fondente)

PREPARAZIONE

Preparate la pasta frolla impastando il burro a pezzettini con lo zucchero, le uova e la farina
Profumate con la buccia di limone grattugiata
Impastate velocemente in modo che il burro non si sciolga sotto il calore delle mani
Formate una palla, copritela con la pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per 30 minuti
Stendete la pasta su un piano infarinato e ricavatene dei dischi (metà dei quali dovranno essere un po’ più grandi)
Per tagliare i dischi in maniera regolare usate due bicchieri di diversa misura
Su metà dei dischi mettete una rondella di banana e un pezzetto di cioccolato (la nostra lettrice ha usato la crema di nocciole,che aveva in casa,e il risultato è stato comunque ottimo!)
Adagiate su ogni biscotto un altro disco di frolla e sigillate i bordi aiutandovi con una forchetta
Cuocete i biscotti in forno preriscaldato a 170-180 gradi per venti minuti
Lasciate intiepidire prima di gustare questa bontà!

fonte:http://www.nonsprecare.it/ricette-con-le-banane-veloci-biscotti-cioccolato

firma Nelly0

Frullato al limone e lime

Ingredienti:
• 4 limoni
• 4 lime
• 4 cucchiai di zucchero di canna
• 400 ml di acqua
• 8 cubetti di ghiaccio

Introduzione
Se siete amanti dei sapori decisi e desiderate rinfrescarvi dalla calura estiva, il frullato di limone e lime è l’ideale: particolarmente dissetante, è anche nutriente!

Preparazione
Sbucciate sia i limoni che i lime, poi tagliateli a quarti, cercando di eliminare i semini, e versateli nel mixer.
Aggiungete lo zucchero di canna e l’acqua, quindi frullateli in un unico composto.

Dividete il frullato in 4 bicchieri da portata, completate con 2 cubetti di ghiaccio per porzione e serviteli subito.

Accorgimenti
Dopo aver sbucciato i limoni e i lime prestate molta attenzione anche ai semini per evitare di frullarli.

Idee e varianti
Per un tocco più aromatico e dai sapori freschi, aggiungete 10 foglie di menta da frullare assieme agli agrumi.
Questo frullato è un’ottima base di partenza per tante altre ricette; se volete realizzare un frullato più saporito, aggiungete 100 g di fragole e 100 g di lamponi: il sapore sarà ancora più ricco e avvolgente.

Crostata senza uova e latte

Ingredienti:
Frolla:
– 300 gr di farina senza glutine DS mix It! (o farina 00)
-30 gr di farina di grano saraceno
-20 gr di farina di mais (quella da polenta)
-120 gr di zucchero di canna
-60 gr di margarina senza grassi idrogenati o burro di soia
-1 cucchiaino di lievito per dolci
-scorza di 1 limone grattugiata
-scorza di mezza arancia grattugiata
-latte di soia o riso :120 ml circa (corrispondente al peso di due uova)
-un pizzico di sale

per la crema:
– 1/2 litro di latte di soia
-40 gr di fecola di patate ( o farina)
– 5 cucchiai di zucchero
– 1 pizzico di sale
– 1 pizzico di curcuma( solo per dare colore)
– succo di 1/2 limone piccolo
– buccia grattugiata di limone
– qualche goccia di essenza di vaniglia

Decorazione facoltativa:
– 60 gr di pinoli
– zucchero a velo

Iniziamo preparando la crema in modo che abbia tempo di raffreddare.
Mettete in un pentolino antiaderente tutti gli ingredienti tranne il succo di limone e la vaniglia. Il latte andrà aggiunto un pò alla volta in modo da sciogliere bene la fecola (o farina) senza che si formino grumi.
Mettete il pentolino sul fuoco e portate ad ebollizione, dopodichè abbassate la fiamma e fate addensare la crema. Ora spegnete, spostate dal fornello e aggiungete il succo di limone e la vaniglia, mescolando velocemente, e lasciate raffreddare.
Prepariamo ora la frolla. Io per evitare di surriscaldare troppo la frolla, solitamente la preparo solitamente nel mixer, mettendo tutti gli ingredienti e azionando le lame per pochi secondi.
Mettete l’impasto a riposare 15 minuti in frigo, o 5 in frezer.
Stendete ora 2/3 di impasto sul fondo della tortiera, versate all’interno la crema e richiudete con un coperchio di pasta.
Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 45 minuti, ma comunque tenendola sotto controllo e sfornando quando la frolla sarà ben dorata.
Prima di consumarla deve raffreddare bene in modo che la crema sia fredda e ben rappresa.
Andrebbe per tradizione spolverata con zucchero a velo e pinoli tostati, ma io la preferisco semplice perciò fate a vostro gusto!

Tiramisù classico al mascarpone e caffè

Ingredienti
3 uova,
4 cucchiai di zucchero,
500 gr di mascarpone,
1 pacco di savoiardi,
1 tazza di caffè,
cacao amaro in polvere q. b.

Il tiramisù è uno dei dolci preferiti dagli italiani e forse anche uno dei più conosciuti all’estero.

Da sempre il dilemma che attanaglia i cultori del tiramisù è quello della scelta del biscotto da utilizzare come base. La storica battaglia è tra pavesini e savoiardi. La nostra preferenza è per i pavesini perchè formano una base perfetta, nè troppo spessa ne troppo sottile, che assorbe la giusta quantità di caffè. Ovviamente i gusti sono soggettivi e l’unica maniera per capire quale sia il migliore è quella di provare la ricetta con entrambe i biscotti e poi decidere, magari preparando i savoiardi fatti in casa…

Procedimento

Preparare il caffè. Aggiungere un cucchiaio di zucchero e far raffreddare in una ciotolina.
Separare gli albumi dai tuorli e montare bene questi ultimi con 3 cucchiai di zucchero.

Aggiungere il mascarpone alla montata di uova, amalgamando dal basso verso l’alto per non far smontare il composto. Far attenzione ad utilizzare uova e mascarpone a temperatura ambiente.

Montare a neve ferma gli albumi e aggiungere alla crema di mascarpone appena preparata sempre mescolando delicatamente. Aggiungere un pizzico di sale agli albumi
Comporre il tiramisù nella pirofila o nel bicchiere alternando strati di crema a strati di pavesini imbevuti nel caffè. Alla fine spolverare con cacao amaro.

Far riposare qualche ora in frigorifero prima di servire.