Diabete mellito di tipo 2: esiti cardiovascolari e renali con Efpeglenatide

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Diabete mellito di tipo 2: esiti cardiovascolari e renali con Efpeglenatide 

È stato dimostrato che quattro agonisti del recettore di GLP-1 ( glucagon-like peptide 1 ) strutturalmente simili al GLP-1 umano riducono il rischio di eventi cardiovascolari avversi tra le persone con diabete di tipo 2.

L’effetto di un agonista del recettore GLP-1 a base di exendina, Efpeglenatide, sugli esiti cardiovascolari e renali nei pazienti con diabete di tipo 2 che sono anche ad alto rischio di eventi cardiovascolari avversi è incerto.

In uno studio randomizzato, controllato con placebo condotto in 344 centri in 28 Paesi, è stato valutato l’Efpeglenatide nei partecipanti con diabete mellito di tipo 2 e una storia di malattia cardiovascolare o malattia renale in corso ( definita come una velocità di filtrazione glomerulare stimata [ eGFR ] da 25.0 a 59.9 ml per minuto per 1.73 m2 di superficie corporea ) più almeno un altro fattore di rischio cardiovascolare.
I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere iniezioni sottocutanee settimanali di Efpeglenatide alla dose di 4 o 6 mg oppure placebo.

CONTINUA SU DIABETOLOGIA.NET LINK: https://diabetologia.net/articolo/esiti-cardiovascolari-e-renali-con-efpeglenatide-nel-diabete-di-tipo-2

 Diabetologia.net

Diabetologia.net

https://www.diabetologia.net
Diabetologia, le Novità in Diabetologia. Diabetologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sul Diabete e sulle complicanze associate alla Malattia …

Diabetologia News

Esiti a lungo termine dei pazienti anziani con diabete dopo …

Ozempic

Semaglutide ( Ozempic ) è un nuovo analogo di GLP-1 …

Farmaci

Effetti di Dapagliflozin su sviluppo e progressione della malattia …

Diabete mellito

Empagliflozin ed esiti clinici nei pazienti con diabete mellito di …

Insulina

Dulaglutide versus Insulina glargine nei pazienti con …

Fruttosamina e albumina …

Fruttosamina e albumina glicata per la previsione del rischio di …

Links Diabetologia

Diabetologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Canagliflozin ed eventi …

Canagliflozin ed eventi cardiovascolari e renali nel …

Infarto miocardico

Risultati ricerca per “Infarto miocardico”. Liraglutide e …

Effetti della terapia aggiuntiva …

Effetti della terapia aggiuntiva con Spironolattone sulla proteinuria …

Il feocromocitoma non-riconosciuto e non-trattato è associato a un rischio sostanzialmente più elevato di complicanze materne o fetali

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Feocromocitoma nelle donne in gravidanza: esiti materni e fetali 

Il feocromocitoma o paraganglioma ( noto collettivamente come PPGL ) nelle donne in gravidanza può portare a gravi complicazioni e morte a causa dell’eccesso di catecolamine associato.
Sono stati identificati i fattori associati agli esiti materni e fetali nelle donne con PPGL durante la gravidanza.
È stato condotto uno studio multicentrico e retrospettivo su pazienti con PPGL e gravidanza tra il 1980 e il 2019 nel Registro IPPR ( International Pheochromocytoma and Pregnancy Registry ), ed è stata eseguita una revisione sistematica degli studi pubblicati tra il 2005 e il 2019 su almeno 5 casi.
I criteri di inclusione erano la gravidanza dopo il 1980 e PPGL prima o durante la gravidanza o entro 12 mesi dopo il parto……….

CONTINUA SU ENDOCRINOLOGIA.NET

https://www.endocrinologia.net/articolo/feocromocitoma-in-gravidanza-esiti-materni-e-fetali

 

endocrinologianet

Endocrinologia News

https://www.endocrinologia.net
Endocrinologia, le Novità in Endocrinologia. Endocrinologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie endocrine. Focus su Malattie tiroidee.

Aggiornamento in Medicina

Newsletter Xagena · Risultati ricerca per “Vitamina-D” · La …

Farmaci

Due ampi studi randomizzati su pazienti con tumore tiroideo ben …

Tumori neuroendocrini

I tumori neuroendocrini del pancreas ( pNET ) sono …

Ipertiroidismo

La malattia di Graves viene abitualmente trattata con …

Iperprolattinemia

Esistono timori sul fatto che l’uso a lungo termine di farmaci …

Focus

Una bassa dose di Iodio radioattivo dopo l’intervento …

Le concentrazioni più elevate di omentina sono associate a un aumentato rischio di eventi cardiovascolari nei pazienti con diabete

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Alti livelli circolanti di omentina associati a un aumentato rischio di eventi cardiovascolari primari nei soggetti con diabete

Concentrazioni più elevate della adipochina omentina sono associate a livelli più bassi di fattori di rischio cardiometabolico negli studi sperimentali e trasversali, ma con un rischio più elevato di diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari negli studi di coorte basati sulla popolazione.
Tuttavia, non è noto se elevate concentrazioni di omentina siano associate a un aumentato rischio di eventi cardiovascolari nelle persone con diabete mellito accertato.
Pertanto, uno studio ha valutato l’associazione tra le concentrazioni sieriche di omentina e il rischio di eventi cardiovascolari nei pazienti affetti da diabete.
Lo studio prospettico si è basato sui partecipanti alla coorte tedesca ESTHER affetti da diabete e senza precedenti eventi cardiovascolari.
La coorte ESTHER è composta da individui di età compresa tra 50 e 75 anni, al basale, che sono stati reclutati dai medici di medicina generale.
Dopo l’esclusione degli individui con proteina sierica C-reattiva maggiore o uguale a 10 mg/l ( maggiore o uguale a 95.24 nmol/l ), la popolazione dell’analisi finale era composta da 933 individui. ………..

CONTINUA SU DIABETOLOGIA.NET 

https://www.diabetologia.net/articolo/alti-livelli-circolanti-di-omentina-associati-a-un-aumentato-rischio-di-eventi-cardiovascolari-primari-nei-soggetti-con-diabete

 

Diabetologia.net

Diabetologia News

https://www.diabetologia.net
Diabetologia, le Novità in DiabetologiaDiabetologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sul Diabete e sulle complicanze associate alla Malattia …

2 – Diabetologia.net

Negli studi multicentrici, il controllo glicemico stretto che mirava a …

Focus

Uno studio real-world ha mostrato che l’uso di Insulina basale o …

Farmaci

L’iperkaliemia è una complicanza comune del diabete mellito di …

Diabete mellito

I pazienti con diabete mellito di tipo 2 hanno un alto rischio di …

Actos

La maggior parte dei pazienti con diabete mellito di tipo 2 inizia …

Aggiornamento in Medicina

Diabetologia, le Novità in Diabetologia.

More links Diabetologia

Diabetologia, le Novità in Diabetologia. Diabetologia.net …

Diabetologia – Diabete & Nefropatia: effetti di Canagliflozin sulla potassiemia

CONTINUA: https://www.diabetologia.net/articolo/effetti-di-canagliflozin-sul-potassio-sierico-nelle-persone-con-diabete-di-tipo-2-e-malattia-renale-cronica-lo-studio-credence

 

Diabetologia.net

Diabetologia News

https://www.diabetologia.net
Diabetologia, le Novità in DiabetologiaDiabetologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sul Diabete e sulle complicanze associate alla Malattia …

Farmaci

Diabetologia, le Novità in Diabetologia. Diabetologia.net …

Diabete mellito

Diabetologia, le Novità in Diabetologia. Diabetologia.net …

Ozempic

Diabetologia, le Novità in Diabetologia. Diabetologia.net …

Acarbosio

Effetti dell’Acarbosio sugli esiti cardiovascolari e del diabete in …

2 – Diabetologia.net

Diabetologia, le Novità in Diabetologia. Diabetologia.net …

More links Diabetologia

Diabetologia, le Novità in Diabetologia. Diabetologia.net …

Bydureon

Effetti di Exenatide una volta a settimana sugli esiti …

 

Endocrinologia:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Ruolo degli anticorpi anti-PD-1/PD-L1 nel carcinoma tiroideo avanzato

I risultati di uno studio retrospettivo hanno indicato che tra i pazienti con carcinoma midollare della tiroide ( MTC ), la positiva espressione di PD-L1 è correlata a caratteristiche clinicopatologic …


Studio DECISION: Sorafenib migliora la sopravvivenza senza progressione nei tumori della tiroide refrattari allo Iodio radioattivo

Bayer HealthCare e Onyx Pharmaceuticals hanno annunciato che lo studio di fase III DECISION nei pazienti con tumore differenziato della tiroide refrattario a terapia con Iodio radioattivo ( RAI ) e lo …


Lo Iodio radioattivo a basse dosi distrugge il tessuto tiroideo rimasto dopo l’intervento per il tumore alla tiroide

Una bassa dose di Iodio radioattivo dopo l’intervento chirurgico per il tumore alla tiroide distrugge i residui di tessuto tiroideo efficacemente quanto una dose alta, con minori effetti collaterali e …

Reumabase.it


Inibitori della dipeptidil peptidasi-4 per il trattamento del diabete mellito di tipo 2 in ambito clinico

È stata valutata l’efficacia e la sicurezza degli inibitori della dipeptidil peptidasi-4 ( DPP-4 ), rispetto alla Metformina ( Glucophage ) in monoterapia o con altri farmaci ipoglicemizzanti comuneme …


Il controllo glicemico può attenuare la resistenza all’Acido Acetilsalicilico

La resistenza all’Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) tra i pazienti con diabete mellito di tipo 2 può essere attenuata da una terapia aggressiva ipoglicemizzante.Dopo 3 mesi di terapia, gli uo …


Pazienti con diabete mellito di tipo 2 a maggior rischio di malattie cardiovascolari: Canagliflozin, un inibitore SGLT2

Nello studio CANVAS, l’incidenza complessiva di eventi avversi è stata simile tra i gruppi di trattamento e placebo, circa il 60%, e gli eventi erano per lo più da lievi a moderati. Lo s …

Xapedia.itBiomedicina.it


La combinazione Metformina e Rosiglitazone meglio della monoterapia nel trattamento del diabete di tipo 2 in giovani pazienti

Una combinazione di due farmaci per il diabete mellito, Metformina e Rosiglitazone, è risultata più efficace rispetto alla sola Metformina ( Glucophage ) nei giovani con recente insorgen …

Diabetologia:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Diabetologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Inibitori di SGLT2 per la prevenzione primaria e secondaria degli esiti cardiovascolari e renali nel diabete di tipo 2

Non è definita l’entità dell’effetto degli inibitori del cotrasportatore sodio-glucosio ( SGLT2 ) su specifici esiti cardiovascolari e renali e non è chiaro se l’eterogeneità sia basata su caratterist …


Associazione tra chirurgia bariatrica ed esiti di malattia macrovascolare nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 e grave obesità

La malattia macrovascolare è una delle principali cause di morbilità e mortalità per i pazienti con diabete di tipo 2; la gestione medica, compresi i cambiamenti dello stile di vita, può non avere suc …

Xagena Salute


Malattia polivascolare, diabete di tipo 2 e rischio vascolare a lungo termine: analisi secondaria dello studio IMPROVE-IT

La malattia polivascolare e il diabete mellito di tipo 2 sono associati a un aumento del rischio cardiovascolare, ma non è noto se questi rischi siano additivi. In una analisi esplorativa dello stud …


Impatto del diabete di tipo 1 sul rischio materno a lungo termine di ospedalizzazione e mortalità: studio EPICOM

Sono stati esaminati i tassi di mortalità e morbilità a lungo termine nelle madri con diabete mellito di tipo 1, sia nel complesso sia in base al livello di albuminuria prima della gravidanza, la pres …

Gastrobase.it


Diabete mellito di tipo 2: basso rischio di amputazione degli arti inferiori con gli inibitori di SGLT-2

I nuovi utilizzatori di inibitori SGLT-2 ( co-trasportatore di sodio-glucosio di tipo 2 ) possono essere più soggetti ad amputazione degli arti inferiori rispetto agli utilizzatori di altri trattamen …

Diabetologia:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Diabetologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Malattia polivascolare, diabete di tipo 2 e rischio vascolare a lungo termine: analisi secondaria dello studio IMPROVE-IT

La malattia polivascolare e il diabete mellito di tipo 2 sono associati a un aumento del rischio cardiovascolare, ma non è noto se questi rischi siano additivi. In una analisi esplorativa dello stud …


Impatto del diabete di tipo 1 sul rischio materno a lungo termine di ospedalizzazione e mortalità: studio EPICOM

Sono stati esaminati i tassi di mortalità e morbilità a lungo termine nelle madri con diabete mellito di tipo 1, sia nel complesso sia in base al livello di albuminuria prima della gravidanza, la pres …

XagenaNewsletter


Diabete mellito di tipo 2: basso rischio di amputazione degli arti inferiori con gli inibitori di SGLT-2

I nuovi utilizzatori di inibitori SGLT-2 ( co-trasportatore di sodio-glucosio di tipo 2 ) possono essere più soggetti ad amputazione degli arti inferiori rispetto agli utilizzatori di altri trattamen …


Relazione prognostica tra gravità del diabete mellito con o senza malattia renale cronica e rischio cardiovascolare dopo intervento coronarico percutaneo

La presenza di diabete mellito o malattia renale cronica è associata a una prognosi peggiore dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ). È anche noto che gli esiti nei pazienti trattati con Insuli …

A Focus on CV

Associazione tra controllo glicemico e ridotto rischio per malattia dei grandi vasi dopo più di 50 anni di diabete di tipo 1

Precedentemente è stato dimostrato, in individui con diabete di tipo 1 ( T1D ) da 50 o più anni, che il controllo glicemico non-è-correlato a complicanze diabetiche, ad eccezione delle malattie cardio …

Diabetologia Farmaci:aggiornamenti e novità in terapia by Xagena

Diabetologia Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Effetti di Canagliflozin sui biomarcatori cardiovascolari negli anziani con diabete di tipo 2

Gli inibitori del co-trasportatore sodio-glucosio di tipo 2 ( SGLT2 ) possono ridurre il rischio cardiovascolare e di insufficienza cardiaca nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 ( T2DM ). …


Effetti di Exenatide una volta a settimana sugli esiti cardiovascolari nel diabete mellito di tipo 2

Gli effetti cardiovascolari dell’aggiunta di un trattamento settimanale con Exenatide ( Bydureon ) alla terapia tradizionale in pazienti con diabete mellito di tipo 2 sono sconosciuti. Sono stati a …

Mediexplorer.itMedFocus


ACE inibitori e statine negli adolescenti con diabete di tipo 1

Tra gli adolescenti con diabete di tipo 1, un rapido aumento dell’escrezione di albumina durante la pubertà precede lo sviluppo di microalbuminuria e macroalbuminuria, fattori di rischio a lungo termi …


Effetti di Sotagliflozin aggiunto all’Insulina in pazienti con diabete di tipo 1

Nella maggior parte dei pazienti con diabete mellito di tipo 1, non si ottiene un adeguato controllo glicemico con la sola terapia insulinica. Sono state valutate la sicurezza e l’efficacia di Sotagl …

Xapedia.itBiomedicina.it


Efficacia e sicurezza di Semaglutide una volta a settimana rispetto a Sitagliptin una volta al giorno in aggiunta a Metformina, tiazolidinedioni o entrambi, in pazienti con diabete di tipo 2: studio SUSTAIN 2

Semaglutide ( Ozempic ) è un nuovo analogo di GLP-1 ( glucagone-like peptide-1 ), adatto alla somministrazione sottocutanea una volta alla settimana, per il trattamento del diabete mellito di tipo 2. …


Efficacia e sicurezza di Semaglutide una volta alla settimana rispetto a Insulina glargine una volta al giorno aggiunta a Metformina, con o senza sulfoniluree, in pazienti naive alla insulina con diabete di tipo 2

Sono disponibili diverse opzioni di trattamento farmacologico per il diabete mellito di tipo 2; tuttavia, molti pazienti non raggiungono un controllo glicemico ottimale e quindi sono necessarie n …

A Focus on CV


Effetti dell’Acarbosio sugli esiti cardiovascolari e del diabete in pazienti con malattia coronarica e ridotta tolleranza al glucosio

L’effetto dell’inibitore dell’alfa-glucosidasi Acarbosio ( Glucobay ) sugli esiti cardiovascolari nei pazienti con malattia coronarica e ridotta tolleranza al glucosio è sconosciuto. Si è valutato se ..

Medical Meeting

Edocrinologia:Aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Endocrinologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Più elevato rischio cardiovascolare con Prednisolone rispetto a Idrocortisone nell’insufficienza surrenalica

Gli adulti con insufficienza surrenalica a cui è stata prescritta la terapia a base di Prednisolone hanno presentato livelli più elevati di colesterolo totale e di colesterolo LDL rispetto ai pazienti …


Il sonno in peri-menopausa è disturbato da fluttuazioni ormonali

Medici dell’University of Witwatersrand a Johannesburg in Sud Africa hanno mostrato che i disturbi del sonno sono più frequenti nelle prime fasi della menopausa. Nei primi momenti della peri-menopau …

Xagena Salute


Storia naturale dei noduli tiroidei benigni

Il rilevamento dei noduli tiroidei asintomatici è aumentato. Il consenso è carente per quanto riguarda il follow-up ottimale delle lesioni benigne citologicamente provate e di noduli ecograficamente n …


Le persone con normale tolleranza al glucosio ma con alta glicemia a 1 ora dopo carico glicemico presentano un rischio 4 volte maggiore rispetto ai normoglicemici di sviluppare diabete conclamato entro 5 anni

Ricercatori dell’Università Magna Graecia di Catanzaro e dell’Università di Roma Tor Vergata, coordinati da Giorgio Sesti, hanno esaminato se i soggetti NGT con alta glicemia a 1 ora presentassero dif …

Medical Meeting


Ipopituitarismo anteriore negli adulti sopravvissuti a tumori infantili trattati con radioterapia craniale

E’ stata stimata la prevalenza e i fattori di rischio del deficit di ormone della crescita ( GHD ), della carenza di ormone luteinizzante / ormone follicolo-stimolante ( LH / FSHD ), del deficit dell’ …


Associazione tra mutazione BRAF V600E e ricorrenza di cancro papillare della tiroide

È stato valutato il valore prognostico della mutazione BRAF V600E per la ricorrenza del cancro papillare della tiroide in uno studio multicentrico retrospettivo sul rapporto tra mutazione BRAF V600E e …

Reumabase.it


Eventi cardiovascolari e mortalità nei pazienti con incidentalomi surrenalici non-secernenti o associati a fenotipo intermedio o sindrome di Cushing subclinica

La scoperta incidentale di masse surrenaliche è aumentata negli ultimi anni. Lievi alterazioni della secrezione del cortisolo senza segni clinici di ipercortisolismo palese ( sindrome di Cushing sub …

Diabetologia:Aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Diabetologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Controllo glicemico giorno e notte con pancreas bionico rispetto a terapia convenzionale con microinfusore nei preadolescenti con diabete mellito di tipo 1

La sicurezza e l’efficacia della gestione glicemica automatizzata, continua, per più giorni, non sono state testate in studi su preadolescenti con diabete mellito di tipo 1. E’ stata confrontata la …


I biomarcatori cardiaci sono prognostici nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 ad alto rischio cardiovascolare

I biomarcatori cardiaci forniscono informazioni sui processi fisiopatologici e offrono una strategia interessante per la valutazione del rischio cardiovascolare. È stato valutato il valore prognosti …

MedFocusMediexplorer.it


Intervento coronarico percutaneo nei pazienti con diabete mellito trattato o meno con Insulina

Studi precedenti hanno dimostrato che i pazienti con diabete mellito trattato con Insulina hanno un rischio più elevato di eventi cardiovascolari. Tuttavia, questo risultato è controverso, dato che al …


Pazienti con diabete mellito di tipo 2: Sitagliptin e ricovero ospedaliero per insufficienza cardiaca

Precedenti studi hanno suggerito che l’uso di inibitori della dipeptidil peptidasi 4 ( DPP4 ) potrebbe aumentare il rischio di insufficienza cardiaca nel diabete mellito di tipo 2. L’inibitore DPP4 …

Medical Meeting


Farmaci a base di incretine e scompenso cardiaco

Si teme che i farmaci antidiabetici a base di incretine, tra cui gli inibitori della dipeptidil-peptidasi 4 ( DPP-4 ) e gli analoghi del peptide 1 glucagone-simile ( GLP-1 ), possono aumentare il risc …


L’aumento delle concentrazioni plasmatiche del frammento medio-regionale del peptide natriuretico proatriale è associato al rischio di disfunzione cardiorenale nel diabete di tipo 1

Sono state esaminate le possibili associazioni tra frammento medio-regionale del peptide natriuretico proatriale ( MR-proANP ) e le complicanze del diabete mellito al basale e rischio di mortalità e m …

Biomedicina.itFarmaExplorer


Avvertenza dell’FDA: rischio di infezioni con gli inibitori SGLT2, farmaci antidiabetici

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha inserito un’ulteriore avvertenza nella scheda tecnica dei farmaci per il diabete di tipo 2 a base di inibitori del co-t …

1 2