Creato da sciu_sciu il 21/02/2005

Cucina con passione

<º))))><Ovvero Ricette..Consigli e Conversazioni..><((((º>

AREA PERSONALE

 

SCRIVIMI

Vuoi collaborare con me? Oppure vuoi pubblicare le tue ricette in questo blog? Contattami via E-mail ed inviami le foto e il procedimento, inserirò la ricetta nel blog indicandoti come autore/autrice.

 

CONTATTAMI VIA MAIL

 

ULTIMI COMMENTI

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

SCUPIDU2LORISMANIAlauromuneratoloredanasammartanocri.trombettarosalba.micallopsicologiaforensepaperinopa_1974loredana.miccolaury_2008ganivel65f.bellizzifabio.vale03giorgiopatty1955bal_zac
 

VOTAMI SU NET-PARADE

Siti

 

Protected by Copyscape Duplicate Content Penalty Protection 

Top Italia

Il Bloggatore Cucina

i migliori blog! (ricette di cucina)

Cerca il ristorante su RestaurantOnClick
Paperblog 
Ricette Last Minute Top 100 Cooking Blog

 

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: sciu_sciu
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 41
Prov: EE
 

 

« Messaggio #72Messaggio #74 »

Post N° 73

Post n°73 pubblicato il 27 Dicembre 2005 da sciu_sciu
 
Tag: Risotti
Foto di sciu_sciu

Risotto al nero di seppia
 
 
ingredienti
 
200 gr. di riso carnaroli
2 seppie non molto grandi
1 spicchio d'aglio
1 piccola cipolla bianca
1/2 bicchiere di vino bianco
1 bicchiere di salsa di pomodoro
prezzemolo tritato
sale e pepe
 
procedimento
 
Il nero della seppia, anche se spesso genera diffidenza a tavola a causa del suo “sinistro” colore, è quanto di più profumato si possa utilizzare in cucina per godere dei sapori del mare.

Bisognerebbe aver provato almeno una volta il suo fantastico gusto, prima di scartarlo a priori, fidandosi solo dell’occhio e non del palato, che in quanto più esigente è anche più intenditore…!
Fare attenzione, quindi, a procurarsi le seppie senza buttare la sacca del nero, che di solito viene scartata dai pescivendoli.

Dopo aver pulito le seppie ed averle private della pellicina scura, tagliare a piccoli pezzi la parte della testa, poi i tentacoli, buttando via la zona centrale, molto dura.
In risottiera mettere due cucchiai d’olio con la cipolla e lo spicchio d’aglio tritati, aggiungere le seppie tagliate, e rosolare per 1-2 minuti.

Aggiungere il riso, farlo tostare e sfumare con il vino bianco secco, e procedere con la cottura tradizionale aggiungendo mestolate di brodo di pesce di tanto in tanto.
In una ciotola rompere una, o due sacche di nero ( dipende dal gusto e dall’occhio!!!),
A cottura quasi ultimata aggiungere il concentrato di pomodoro, e la “tintura” di nero di seppia, qualche foglia di prezzemolo tritato, sale e pepe
 (ovviamente con lo stesso procedimento, al posto del riso, potete usare delle tagliatelline).

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

TAG

 

ULTIMI POST PUBBLICATI

Cucina con passione

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom