CREMA DI CECI CON CROSTINI AL ROSMARINO

Ingredienti per 2 porzioni
85 gr di farina di ceci
650 ml d’acqua fredda
6 fette di pane casereccio
Rosmarino e origano tritati
Olio extravergine d’oliva
Sale, pepe e spezie a piacere

Preparazione
Per iniziare la preparazione della crema di ceci rapida ricordate che dovrete utilizzare acqua fredda. Va bene della normale acqua di rubinetto. L’importante è che non si tratti di acqua calda o bollente, altrimenti la farina di ceci formerà dei grumi difficili da eliminare e non potrete procedere nel modo corretto.

Versate in una pentola 200 ml di acqua fredda e unite a poco a poco la farina di ceci. Mescolate bene con una frusta o con una forchetta. Potete anche setacciare la farina di ceci con un colino. In ogni caso mescolare con cura andrà bene e richiederà giusto uno o due minuti. Quando avrete ottenuto un composto omogeneo di acqua e farina, unite a poco a poco la restante acqua fredda (450 ml, per un totale di 650 ml).

Mescolate di nuovo il tutto e accendete il fornello a fiamma media. Ora non vi resterà che portare la crema di ceci ad ebollizione. Noterete che si addenserà durante la cottura. Lasciate sobbollire la crema di ceci fino a quando avrete ottenuto la consistenza desiderata. Come vedrete, la vostra crema di ceci rapida sarà pronta in dieci minuti al massimo.

Non vi resta che insaporirla a piacere, se volete, con sale, pepe e erbe aromatiche. Nel frattempo o subito dopo potete preparare dei crostini di pane saporiti. Vi basterà tagliare delle fette di pane a triangoli o a cubetti e fare rosolare in una padella antiaderente calda per qualche minuto, fino a quando risulteranno dorati e croccanti. Se avete a disposizione del pane tipo baguette, potrete semplicemente tagliarlo a fette sottili, da dorare eventualmente in forno anziché in padella.

Rigirate i crostini in padella di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Potrete condire i crostini fatti in casa con un filo d’olio extravergine e con rosmarino e/o origano tritati. Servite la crema di ceci accompagnata dai crostini. Vedrete, piacerà a tutti, anche ai più piccoli e a chi di solito non ama molto i legumi.
Fonte: https://www.greenme.it/mangiare/vegetariano-a-vegano/14929-crema-di-ceci-crostini-fai-da-te
firma Nelly 5

Granola con scaglie di Yogurt di Soia

Vi insegneremo a preparare la granola un cereale da colazione, non molto diffuso in Italia, che si prepara tostando insieme frutta e creali. E’ buona da mangiare con latte di riso oppure con yogurt.
Nella nostra ricetta lo accompagniamo con delle scagliette di yogurt di soia.

Ingredienti

600 g di fiocchi d’avena
100 g di noci pecan, tritate
140 g di semi di girasole
80 ml d’olio di canola
120 ml di agave (va bene anche lo sciroppo d’agave, è simile al miele come consistenza ma più liquido)
1 cucchiaino d’estratto di vaniglia
1 cucchiaio di cannella in polvere

Ingredienti scaglie di yogurt di soia

3 cucchiaini di zucchero a velo
120 g di yogurt di soia bianco

Step 1

Preriscaldate il forno a 150° C.

Step 2

In una grande ciotola, mescolare avena, noci e semi di girasole insieme.

Step 3

In una ciotola a parte, mescolare insieme olio, agave, vaniglia e cannella.

Step 4

Aggiungi agli ingredienti secchi e mescolare bene. Stendere la miscela su due teglie.

Step 5

Cuocere in forno preriscaldato per 10 minuti, togliere dal forno e mescolare.
Rimettere in forno e continuate la cottura fino a che raggiunge la giusta doratura, circa 10 minuti.

Step 6

Nel frattempo prepariamo le scagliette di yogurt di soia. Mescoliamo bene insieme lo zucchero a velo e lo yogurt di soia.
Riempire una sacca a poche e su un foglio di carta da forno formiamo delle scagliette.

Step 7

Quando la granola è pronta togliere dal forno e lasciatela raffreddare completamente prima di mangiarla.

Step 8

Aggiungere una manciata di scaglie di yogurt di soia e gustare.

fonte:http://www.ricettavegetariana.it/ricette/colazione/granola-con-scaglie-di-yogurt-di-soia.html#
firma Nelly 5

Tarallucci al vino bianco

Ingredienti
500 g farina 0
un pizzico bicarbonato 120 g
olio extravergine di oliva 10 g
sale fino 130 g
vino bianco q.b.
semi di finocchio

Mettere nel boccale tutti gli ingredienti: 3 min. vel. Spiga.
Con il composto ottenuto formare i tarallucci, disporli su una placca da forno ricoperta di carta forno e infornare in forno preriscaldato statico a 180° fino a doratura (circa 30 minuti, il tempo varia molto a seconda dalla dimensione dei taralli).
fonte: http://www.ricetteperbimby.it/ricette/tarallucci-al-vino-bianco-bimby

firma Nelly 6

Costolette di vitello alla Valdostana

Ingredienti

4 Costolette Di Vitello
80 G Burro
4 Fettine Bacon
4 Fettine Formaggio Fontina
2 Uova
Mollica Di Pane Grattugiata
1 Rametto Rosmarino
Poco Brandy
Sale

Preparazione

Appiattire un poco le costolette, scoprendo l’osso. Salarle, immergerle nelle uova sbattute, passarle nella mollica di pane grattugiata premendo bene con le mani per farle aderire,quindi cuocerle in 70 g di burro spumeggiante, a calore moderato. Ungere con il rimanente burro una larga teglia, allinearvi le costolette,cospargerle con qualche fogliolina di rosmarino tritata finissima,spruzzarle con qualche goccia di brandy e ricoprire ogni costoletta con una fettina di bacon e una di fontina. Mettere in forno per qualche minuto.

Firma Nelly 4

Ecco arriva la Befana!

gif-immagini-befana-epifania-7

Ecco arriva la Befana
con le toppe alla sottana,
col nasone e il mento a punta,
con la gerla ormai consunta,
porta dolci ai bimbi buoni,
pennarelli, giochi, doni…
Lei raccoglie senza sosta
letterine scritte apposta,
poi controlla tutti quanti
sia i tranquilli che i birbanti;
quindi in fretta predispone
cose belle e cose buone
senza mai dimenticare
nella calza di lasciare
un bel pezzo di carbone
al pestifero e al birbone!…
Ecco arriva la Befana
con le toppe alla sottana.
Nella notte viaggia stanca
lo spuntino non le manca
perché tutti hanno lasciato
un biscotto al cioccolato,
delle arance e un po’ di vino,
un bel fuoco nel camino,
per poterla rinfrancare
del suo magico vagare.

firma Nelly 5

Stinco di maiale alla birra

Lavate gli stinchi con acqua corrente fredda, tamponateli con carta da cucina e cospargeteli di sale grosso. Mettete gli stinchi in una teglia da forno, aggiungete gli spicchi di aglio interi ma sbucciati, i rametti di rosmarino e le bacche di ginepro.
Versate la birra nella teglia e coprite con la pellicola per alimenti. Trasferite la teglia in frigorifero per 24 ore girando gli stinchi dopo circa 12 ore.
Trascorso il tempo di marinatura riprendete gli stinchi, tamponateli con carta da cucina e fateli rosolare su tutti i lati in una padella calda senza aggiunta di altri grassi.
Rimettete gli stinchi nella birra di marinatura e coprite con un foglio di alluminio. Cuocete 120 minuti in forno a 180°C girandoli a metà cottura. Togliete il foglio di alluminio e cuocete ancora 30-35 minuti in modo da formare la crosticina in superficie.
Servite subito
fonte:http://www.agrodolce.it/ricette/stinco-maiale-alla-birra/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter:+Agrodolce&utm_content=le-ricette-di-agrodolce-3-05-12-2016
firma Nelly0

Brodo di giuggiole

Ingredienti:
• 1 kg di giuggiole mature
• 300 g di mele cotogne
• La scorza di 1 limone
• 700 g di zucchero
• 250 g di uva dolce
• 300 ml di vino bianco secco

Introduzione
Per realizzare il brodo di giuggiole si utilizza l’omonimo frutto, proveniente dalle valli venete, anche se in realtà è originario della Siria. Questo liquore è zuccherino, poco alcolico ed è ottimo da gustare a fine pasto.

Preparazione
Lavate le giuggiole sotto l’acqua corrente, tagliatele a metà, prelevate i noccioli e mettete i frutti in una casseruola con abbondante acqua tiepida.

Sbucciate le mele, togliete i torsoli e tagliatele a fettine sottilissime. Aggiungetele nella casseruola con le giuggiole, insieme alla scorza del limone, lo zucchero e i chicchi d’uva.

Accendete il fornello e fate cuocere il composto per 60 minuti a fiamma bassissima, dopodiché versate il vino, mescolate e proseguite la cottura per ulteriori 30-40 minuti.

Filtrate il liquido attraverso un colino a maglie fini e, aiutandovi con un imbuto, versatelo nella bottiglia. Richiudetela con l’apposito tappo e lasciate riposare il liquore in un luogo fresco per qualche giorno prima di consumarlo.

Accorgimenti
Qualora il composto dovesse asciugarsi durante la cottura, aggiungete ancora un po’ d’acqua.

Idee e varianti
Per un aroma più intenso, potete utilizzare il vino rosso al posto di quello bianco.
fonte:http://www.gustissimo.it/
firma nelly 3-1

Spezzatino di vitello ai funghi

Ingredienti

800 G Vitello
4 Cipolle
Burro
Sale
Paprica
1 Bicchiere Vino Bianco
1 Bicchiere Brodo
600 G Funghi Freschi
2 Cucchiai Panna

Preparazione

Mettere lo spezzatino a rosolare in un tegame con le cipolle tagliate sottili e con il burro. Insaporire con sale e con un po’ di paprica. Bagnare con il vino e il brodo e far cuocere a lungo e a fiamma bassa. Unire poi i funghi puliti e tagliati sottili e continuare la cottura a fuoco lento. Prima di servire, togliere la carne e i funghi e far addensare il fondo di cottura, amalgamando la panna. Con questa salsa coprire la carne e servirla insieme ai funghi.

firma Nelly0

Pane fritto

Ingredienti:
• 250 ml. di latte
• 4 fette di pane
• Olio extravergine d’oliva q.b.
• Sale q.b.

Introduzione
Se volete preparare dei gustosi crostini alla siciliana, vi suggeriamo il pane fritto, una ricetta poco nota ma prelibata, ideale per accompagnare le vostre minestre oppure semplicemente da offrire agli ospiti come aperitivo con qualche salume. La croccantezza del pane viene esaltata ancora di più con questa preparazione, rendendo questo aperitivo veramente saporito, che metterà il buonumore proprio a tutti!

Preparazione
Mettete il latte in un piatto fondo e passateci le fette di pane, su entrambi i lati, in modo che si ammorbidiscano. Scolate le fette e fatele friggere in una padella con abbondante olio di oliva, sino a quando diventano dorate e croccanti.

A questo punto scolatele e mettetele in un piatto rivestito con la carta assorbente, in modo che disperdano l’olio in eccesso. Salatele e servitele in tavola.

Accorgimenti
Non lasciate troppo a lungo le fette di pane nel latte, altrimenti diventeranno eccessivamente molli.

Idee e varianti
Potete condire le fette di pane fritto con gli aromi che più vi piacciono, come il peperoncino o delle salse orientali come quella a base di soia: il contrasto di aromi è davvero saporito e vi conquisterà, ne siamo sicuri!
fonte:http://www.gustissimo.it/

firma Nelly 5

Chi sono……

Firma NellyCiao a tutti, ben arrivati nel mio Blog” Cucina di ogni Giorno”.

Mi chiamo Nelly e ho da sempre la passione della cucina, ogni tipo di cucina e ogni tipo di ricette, da quelle tradizionali a quelle etniche, da quelle più impegnative a quelle più semplici, come quelle della nonna e della cucina di ogni giorno. Ho 2 figli, che oggi sono entrambi più che maggiorenni e dunque ho riacquistato pienamente la mia autonomia, la mia libertà personale e soprattutto, devo dire , una gran quantità di tempo libero, che posso dedicare alle mie tante passioni, tra cui la cucina, prima di tutto, che adoro ! Praticamente tutto ciò che è manualità mi attira e mi appassiona….Penso che una donna che cucina e alla quale piaccia farlo, debba, inoltre avere , oltre alla passione, anche tanta curiosità, per affrontare sempre nuove ricette e nuove sfide!!. Oggi, dunque, desidero, attraverso questo Blog, mettermi in contatto con tantissime persone che condividano con me le mie stesse passioni, condividendo su questo blog , insieme alle ricette di Cucina che colleziono e che prenderò sia da libri di cucina, condividendo le ricette che negli anni ho scaricato dal web e che mi hanno intrigato….e non ultime condividerò anche le Ricette che ogni giorno mi piace inventare da sola, frutto di anni e anni di esperienza passati dietro ai fornelli!…

Perciò invito tutti a seguirmi nel viaggio che ho deciso di intraprendere con questo mio Blog e …..BUONA FORTUNA!!!

La vostra Nelly

ricette