Creato da ITALIANOinATTESA il 30/11/2008
La speranza nell’attesa del CAOS - Siamo anelli aperti o chiusi di catene mai costruite. IinA_M@

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Scarp de' tenis 

http://www.blogdetenis.it/

QS

DS

Totò

  

OKnotizie

“Un avvocato farebbe qualsiasi cosa per vincere una causa. Direbbe persino la verità.” PATRICK MURRAY

Questo rifugio è aperto anche:
agli stranieri compresi arabi ed africani
ai meridionali compresi i napoletani
ai padani compresi i veneti
agli zingari di ogni dove
ed ai nani con o senza
Biancaneve.

 

Area personale

 

Contatta l'autore

Nickname: ITALIANOinATTESA
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 10
Prov: EE
 

Ultime visite al Blog

giampi1966vmulinoITALIANOinATTESASEMPLICE.E.DOLCEjigendaisukechannelfymassimocoppaTati71_bssalf.cosmoslucre611totaro.gianpieroblack.whaleMariolinalunacile54
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultimi commenti

Hai rievocato un grande, buona serata carissimo
Inviato da: giampi1966
il 18/12/2018 alle 21:38
 
-:), M@.
Inviato da: ITALIANOinATTESA
il 16/12/2018 alle 18:27
 
-:), M@.
Inviato da: ITALIANOinATTESA
il 16/12/2018 alle 18:26
 
rip Antonio...
Inviato da: SEMPLICE.E.DOLCE
il 16/12/2018 alle 10:28
 
Son trascorsi tre anni; accidenti a me! Per quanto mi...
Inviato da: ITALIANOinATTESA
il 16/12/2018 alle 00:06
 
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

RICERCA LAVORO

TMnews

RAInews24

"Ahi" disse il topo, "il mondo diventa ogni giorno più angusto. Prima era così ampio che avevo paura, continuavo a correre ed ero felice di vedere finalmente a sinistra e a destra in lontananza delle pareti, ma queste lunghe pareti si corrono incontro l'un l'altra così rapidamente che io sono già nell'ultima stanza, e lì, nell'angolo, c'è la trappola nella quale cadrò" - "Devi solo cambiare la direzione della corsa", disse il gatto e lo mangiò .....

 

Ristretti

 

 

HOIMPARATOCHEBISOGNA

ed i suoi 3 amici MICI

SONO LA MASCOTTE DEL BLOG

Photo Sharing and Video Hosting at PhotobucketPhoto Sharing and Video Hosting at PhotobucketPhoto Sharing and Video Hosting at Photobucket

 CORSO HTML

UNICEF

me

MIAO

Guida

1° Pagina Guida Google

D Greco A

 

      Miaoooooo.......    

Stampa Giornali

Italiani  Riflessioni

Meteo DOP RALT

FB SC VAP VAP1

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 166
 

I miei Blog Amici

- mare
- voiomanoposo
- la giustizia
- gardiniablue
- Ostinatamente ZVen
- I like freee!!!
- ehi ce nessuno qui
- PENSIERI...LIBERI
- MILIONI DI EURO
- UNA DONNA PERDUTA
- OutOfTarget
- IGNORANTECONSAPEVOLE
- La vita e meraviglia
- PSICOALCHIMIE
- POLVERE DI STELLE
- ora di basta!!!!
- osservatorio politic
- luce e ombra
- Galandriel_fairy
- RADIO DgVoice
- IL PACCO QUOTIDIANO
- PoverA DemocraziA
- -Le Ali di Achille-
- di tutto , di più
- XXI secolo?
- ECCHIME
- Cera una volta...
- NOTTE STELLATA
- Ultimi pensieri
- MADHOUSE GATES
- assenza di gravita
- Il raccoglitore
- PREPARIAMOCI
- THE VOICE OF SOUL
- Servitori del Popolo
- BOLLE DI SAPONE
- trilogia mentale
- LEGA DEMOCRATICA
- Donna, lavoro e casa
- A ruota libera
- la vita
- Mondo Community!
- frammenti...
- Pensieri e Parole
- Bambola di stracci
- Ravvedimento morale
- Altromondo17
- Un popolo distrutto
- Oltre lorticello
- progettosolskjeriano
- vagabondaggi
- Yaris
- GRAPHIC_U
- acido.acida
- Il Salotto
- nel tempo...
- Pixel a colazione
- WORDU
- locchio del falco
- tirillio
- Torn & Frayed sottomarini di superficie
- Zacinto mia
- O.L.I.M.P.O Misteropagano
- Channelfy
- ElettriKaMente
- LALTRA VERITA
- gemini
- ZOE BAU
- fugadallanima
- Riflessioni
- IL GRILLO NERO
- angelo senza veli
- ricomincio da qui
- TheNesT
- cazzatelle
- Oniricamente
- Il tuo dilemma
- LA COLPA DI SCRIVERE
- Repertorio
- Romanzo Quotidiano
- Marvelius
- LA VOCE DI KAYFA
- SENZA PRETESE
- Laura Picchi
- Con il cuore
- Un mondo nuovo
- Le Mie Emozioni...
- italiadoc
- Discarica
- A.A.A.MEGAPIXELS
- alogico
- MN
- La vera me stessa
- Massimo Coppa
- salsedine del sogno
- bibo
- Il roveto
 

link preferiti

- BERLUSCASTOP
- polisblog.it
- Guido Scorza
- V.T.
- napoli.blogolandia.it
- LIQUIDA.IT
- DIRITTI D'AUTORE
- scienzamarcia.blogspot.com
- www.italiopoli.it
- IT.REUTERS.COM
- WINEUROPA.IT
- www.giornalettismo.com
- www.europaquotidiano.it
- Viviana Vivarelli
- democrazialegalita
- Articolo21.org
- Italialaica.it/
- Dimensionenotizia.com
- rivistaindipendenza.org
- AGORAVOX.IT
- SCUDO DELLA RETE
- LIBERISTA.SPLIDER
- RETI INVISIBILI
- Diversamente Occupati
- fortresseurope.blogspot.com
- IL TAFANO
- italiapiugiusta.com
- www.dicearchia.it
- Storia del fascismo
- UNONOTIZIE
- GESTIONE BLOG
- Etnografia.it/
- I AM SORRY
- lavoce.info
- http://www.signoraggio.it
- LOCCIDENTALE
- L P
- SPINOZA
- CANDIDAPROIETTI POESIE
- libertaegiustizia.it
- VERIFICA FOTO - ROSS
- CONTROLLO BOX ROSS
- PIRANDELLO LA CARRIOLA
- AVVELENATA
- PRIMO LEVI
- PIERINO LEZIONE DI SCORREGGE
- Claudio Messora
- ECOBLOG.IT
- laltranotizia.net
- ITALIANIMBRCILLI
- SOCIALEANIMALE
- psicocafe.blogosfere.it
- psicologoinfamiglia.myblog.it
- AFORISMI
- ELEAML
- Critica sociale
- ilparlamentare.it
- glitter-graphics.com
- NIENTEANSIA
- ROSS traduzione
- http://www.marxists.org
- VOTAONTONIO
- wumingfoundation.com
- http://www.riforme.info
- ASCENSORE.COM
- FANPAGE NOI ITALIANI
- Parolaccie
- officinaalkemica
- altreconomia
- DETTI NAPOLETANI
- come fare un sito
- PW milionidieuro
- PW calcolatore
- PW
- Punteggiatura
- lastradaweb.it
- Ridim immagini
- DAGOSPIA
- sogni
- http://blog.libero.it/POLITICDAY/
- InformareXresistere
- cittànuove
- CASE CONDIVISE
- ILPOPOLOVENETO
- Lo Spiffero
- Attivissimo
- Federica
- occulto
- sondaggi
- psicologi napoli
- Tiffany
- UCRONIA
- Ucronicamente
- Mistero
- AUG
- Foto Storiche
- mela
- ETIMO
- Commissariato P.S.
 

 

Lipperatura

IlCrocevia 
Proteo
la liberazone
Albanesi 
cache 
ConVerbi 
La Scommessa 
Totobino 
Lo Scrigno Lett. 
Erikiilfantasma 
Scuola 
Pensieri Libero 
Napolionline 
Video autoplay 
IcheResistono 
Marcozio 
FotoMartina 
DesioPunto 
IlMortoDelMese 
Olio degli occhi 
50enniNapoli 
ContiniMoreno 
MilicaSpeciale 
Produzione Video 
Debora Billi 
exsodus84 
NuovaMatematica 
MmCapponi 
Melissa Celtica 
Made in Italy

contatori

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Pupi e pupariSenza ideali »

Spettro sociale

Post n°1031 pubblicato il 21 Novembre 2018 da ITALIANOinATTESA
 

        
  
          
                  
                 
Spettro sociale-    

Ricerca del nemico    

costruendolo    

 
 
 
 
 
     



 

Ci sentiamo minacciati da un nemico invisibile e spesso inesistente. È il perpetuum mobile a scatenare la paura. Nei saggi del sociologo Zygmunt Bauman, inventore dell’idea di società liquida, le analisi del problema.

di Alba Vastano

"Dalle catastrofi naturali alla chiusura improvvisa della fabbrica dove si lavora da 20 anni, da un crollo in borsa che manda in fumo la pensione e risparmi accumulati per anni a un attacco terroristico. Nessuno ha più la situazione sotto controllo. Le paure di oggi sono sparse, sono diffuse e non siamo in grado di individuare con precisione le fonti da cui provengono" (Zygmunt Bauman).

Uno spettro invadente e inquietante si aggira per l’umanità a caccia di vittime e ne miete una moltitudine insospettata. Lo spettro è la paura irrazionale di vivere senza sicurezze, di affrontare l’incognito. Ci sentiamo minacciati da un nemico invisibile e spesso inesistente. Il nemico è dentro di noi. Siamo i nemici di noi stessi, troppo impegnati a difenderci non da un pericolo reale ma dalla paura che il pericolo sia reale. Quell’ agghiacciante paura è il perpetuum mobile a scatenarla. Quel moto perpetuo del pensiero che il complesso delle azioni e relazioni della nostra vita sia instabile, o improvvisamente lo diventi.

Viviamo l’inclusione nel sociale, amicizie ed affetti con l’ansia di perderne la stabilità, ma temiamo il vicino, vedendo in lui un nemico a priori. Viene minata costantemente la fiducia negli altri, in noi stessi e l’autostima. Assumiamo di conseguenza un atteggiamento difensivo ed è difficile abbandonarlo, perché diventa un modus radicato nella nostra vita, nel nostro modo di essere. Ci dobbiamo permanentemente difendere, ma da chi e da cosa? Spesso non lo sappiamo, perché la paura dell’instabilità non ha contorni definiti, non è concreta.

La paura è entrata nell’animo e nelle sinapsi istigandoci a compiere i passi falsi che commettiamo nell’affrontare il quotidiano e le relazioni. Non c’è più neanche bisogno che venga alimentata dall’esterno, si nutre di se stessa “e diventa carne da spolpare”. Un appetitoso bocconcino per l’ansia.

Nei saggi del sociologo Zygmunt Bauman Paura liquida e Il demone della paura l’inventore dell’idea di società liquidapropone costantemente il tema della pauraanche quella verso il terrorismo. Lo scrittore ne analizza il tempo e lo spazio, ma anche lo stato, il veleno e l’antidoto che dà i suoi positivi effetti con l’auto-convincimento che i diritti personali e politici debbano essere riconosciuti sempre e per tutti.

Ma come siamo finiti collettivamente nel trip mentale della paura?

“Il progresso - dice Bauman - un tempo la manifestazione più estrema dell’ottimismo radicale e promessa di felicità universalmente condivisa, si è spostato all’altra estremità dell’asse delle aspettative, connotata da distopia e fatalismo. Adesso progresso sta ad indicare la minaccia di un cambiamento inesorabile e ineludibile che invece di promettere pace e sollievo non preannuncia altro che crisi e affanni continui. È diventato una sorta di gioco delle sedie senza fine e senza sosta, in cui un momento di distrazione si traduce in sconfitta irreversibile ed esclusione irrevocabile…” .

E cadendo nel vortice dell’imprevisto, controlliamo compulsivamente tutto ciò che ci appartiene e che ci è intorno per timore che ci sfugga di mano o per timore di essere minacciati. Evitiamo il vicino che fuma, i cibi grassi per tenere a bada il colesterolo, mentre ingurgitiamo prodotti pseudo salutari raccomandati da sponsor di multinazionali. Non ci esponiamo al sole e non pratichiamo il sesso senza protezione. Blindare le nostre vite ci dà un’illusoria parvenza di sicurezza. Alzare le barriere fisiche e della comunicazione e attrezzarci come un soldato in trincea per evitare che qualcuno carpisca le nostre sicurezze è ormai prassi.

Telecamere ovunque, per i potenti soprattutto, bodyguard e vetri blindati, perché aumentando le distanze diminuisca il pericolo. E la paura vive di se stessa, senza che ce ne sia il motivo. Chi potente non è, ma è catturato dall’ansia del pericolo costante, diventa preda facile dei mercati, alimentando il reddito del consumismo. Esempio ne è, nell’ultimo decennio almeno, l’incremento della vendita dei “lucrosissimi” SUV che, nelle metropoli specialmente, rappresentano lo status del potente, e offrono l’illusione di essere immortali su strada. Gli sponsor li danno in pasto alla pubblicità come fossero recinti in cui si acquista il dono dell’invulnerabilità. Il possessore di un SUV succede che si ritenga “infrangibile” e così quieta le sue paure di vivere nel traffico cittadino colmo di trabocchetti e pericoli. Ma, al di là delle psicosi che genera la paura, a chi fa gioco lo stato di ansia permanente in cui siamo caduti, come nella peggior trappola di autoalienazione dal tessuto sociale?

“Come il capitale liquido è pronto a qualsiasi tipo di investimento – spiega Bauman – il capitale della paura può essere indirizzato verso qualsiasi tipo di profitto commerciale, ma anche politico. E così è l’incolumità personale a diventare uno dei principali, se non il principale, selling point in tutti i tipi di strategie di marketing”. Come non pensare che lo slogan “Legge e ordine per la sicurezza dei cittadini”, con infinite variabili, che si riferisce all’incolumità personale sia il punto di forza primario delle campagne elettorali e di tutti i manifesti politici. Per la serie “stai allerta che sei attorniato da chi può toglierti sicurezza e stabilità. Affidati a noi”. È questo il gioco dei poteri forti che, propagando la paura del vivere sociale, blinda le nostre vite e ci privatizza. “Mettere in mostra le minacce all’incolumità personale è diventata una delle principali risorse nella guerra degli ascolti tra i mass media, rimpinguando continuamente il capitale della paura e rendendone ancora più efficace l’utilizzo, sia commerciale che politico”, afferma il sociologo polacco.

Il Selling point “Legge e ordine per la sicurezza dei cittadini”, manifesto di molte classi politiche dominanti come bieca forma di populismo, è ancora più illusoriamente credibile oggi per l’avvenuto smantellamento del welfare, dello stato sociale, ma anche per la delegittimazione dei sistemi di autodifesa collettiva, come i sindacati e tutte le opere sociali a sostegno della collettività.

Il degrado sociale che oggi è ai massimi livelli per l’incuria delle politiche messe in atto dal neoliberismo e dal capitalismo, a livello mondiale, ha ribaltato l’idea di Stato sociale nel fittizio Stato dell’incolumità personale. La proposta delle classi politiche dominanti è che la sicurezza dovrebbe venire da azioni che non sono più di massa, ma individuali e solitarie e di affidamento al potere dominante.

Per questo ci fanno intendere che siamo costantemente minati nell’incolumità personale e le minacce ci giungono dal serial killer come dal mendicante, dal terrorista come dall’immigrato clandestino, dal pedofilo come da un qualsiasi presunto malintenzionato o dall’innocuo vicino di casa. Generando confusione e instabilità. Tattica di distrazione di massa per regalare al potere la nostra sottomissione, la nostra vita, il futuro delle nuove generazioni. E per farci mangiare l’anima dallo spettro della paura.

Fonti:

Zygmunt Bauman, Paura liquida, Bari, Laterza, 2008.
Zygmunt Bauman, Il demone della paurae, Bari, Laterza, 2014.

14/06/2016 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog