Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

Random

Cose a Caso

Messaggi di Giugno 2019

Sette anni fa

Post n°758 pubblicato il 16 Giugno 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 





Nasceva Edelweiss.

Era un periodo difficile quello: richiedeva tenacia e voglia di mettere da parte certi pensieri.

Non sapevo se sarei restata o andata.



Leggendovi, giorno dopo giorno, commento su commento il domani è diventato continuità.

Nessun appunto in negativo da segnalare:  ho sempre trovato rispetto, discrezione, educazione.
E questo lo devo a voi!


 

 

 

Allora  era molto trafficato.Ci si perdeva nella rete.



C'erano beghe da cui mi sono sempre tenuta molto alla larga; c'erano le orrende classifiche che in alcuni creavano competizione a scapito dello svago;  c'era la musica in autoplay.
C'erano spesso lavori in corso.

Sette anni dopo guardo il mio spazio amici: la stragrande maggioranza se ne è andata. Qualcuno per forza maggiore, purtroppo. Qualcun altro ogni tanto passa e lascia un saluto.
Cliccando sui miei blog amici  è facile che legga:
                                    ops la pagina che stai cercando è inesistente
.
Altri blog sono fermi da tempo immemore.

Oggi siamo una spicciolata d'anime.
Ci sono i blog di WordPress/Libero che però non hanno la personalità del vecchio format  targato Libero.

Qualcuno sostiene che i blog non vanno più: meglio l’immediatezza di facebook o di  istagram
Altri dicono che gli argomenti dei blog non interessano più tanto sono triti e ritriti, sempre uguali, sempre gli stessi.

Ma noi siamo ancora qui.
Che lo siamo con un blog o senza blog, ci siamo. Bazzichiamo in Libero.

Ci sarà un perché.


Il vostro qual è?

 

 
 
 

unminutoetrentaquattrosecondi

Post n°757 pubblicato il 14 Giugno 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

E’ quanto dura il  video:




Non so a voi, ma per me la storia di Torquato è una bella storia.

Mi mette allegria vedere 'sti 
variegati cuccioli che convivono insieme e allo stesso tempo, come tutte le favole e la loro morale,  mi fa riflettere.

Sì, perchè loro, gli animali,  solo con l’istinto sanno accettarsi nonostante le diversità.

E noi con la nostra cultura e il nostro raziocinio siamo altrettanto bravi?

 

 
 
 

Il trucco c'è ma non si vede

Post n°756 pubblicato il 12 Giugno 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Ore e ore passate davanti allo specchio con pennelli e palette, fondotinta e cipria, blush e correttore, mascara e rossetto per farsi belle per lui e poi scoprire che lui ci preferisce acqua e sapone.

Parrebbe  che siano molte le donne a truccarsi per piacere a lui, prima ancora che a se stesse.

Da un'intervista a un variegato campione di uomini tra i 35 e i 55 anni  sembra che a lui non piaccia il troppo trucco che sa di artefatto e di artificioso specie sulla propria compagna, salvo poi farsi venire il torcicollo per ammirare la vampona che incontra lungo la via.

Bandito il lucidalabbra che appiccica peggio del miele, no ai rossetti troppo scuri e agli ombretti fosforescenti , da evitare lo smokey eyes ovvero “ho ricevuto due pugni sugli occhi”, sgradito il troppo fondotinta che sa di cerone ci ritroviamo a operazione restauro ultimata, a rischiare di ascoltare:

"Secondo me staresti meglio struccata."

Che tradotto significa: vada per un trucco naturale, impercettibile, fatto di luci e di ombre. 

O anche :

"Sei davvero sicura che tutta quella roba che ti spalmi in faccia serva a qualcosa?"


 


























Chissà se anche voi, Signori Uomini,  frasi simili  le avete pensate e magari, per amore e per educazione,   non dette … sperando in fondo al cuore che la vostra lei  sia parsimoniosa nell'uso di colori e strati.


E voi, Signore - che vi truccate per voi stesse, vero? - ,  intingete i pennelli nelle palette come doveste dipingere un quadro futurista?

Non li intingete affatto ?

O pensate che il trucco sia bello solo se non si vede?



 

 
 
 

85 candeline di tenerezza e simpatia

Post n°755 pubblicato il 10 Giugno 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Sono quelle che Paperino ha spento ieri,  il 9 giugno.
Pensato e realizzato da Walt Disney sei anni dopo il fortunato ‘cugino’  Topolino , Donald Duck,  in Italia, Paperino,  esordì così:


 

Con la livrea marinara a 4 bottoni , un becco arancione spropositato e due piedoni palmati e piatti ,  è sicuramente uno dei  personaggi più amati della Disney.




























Pastic
cione e sfortunato, pigro e indolente, iroso e sarcastico, sciupone e talvolta spaccone incarna l'antieroe per eccellenza.


Ma è anche  generoso e dal grande cuore d'oro.

Gioisce dell'amicizia con Topolino e dell'amore verso Paperina su cui costantemente cerca di far colpo e, allo stesso tempo, si abbatte per le frustrazioni  e per le seccature della vita quotidiana.

Come noi.

Perché Paperino è un po' tutti noi, con le nostre fragilità, i nostri limiti e le nostre difficoltà ma anche con la grinta di chi non si abbatte, di chi sa ancora entusiasmarsi, di chi continua a guardare alla vita e al futuro con ottimismo, a dispetto di tutto.

Impossibile non amare Paperino!

Impossibile non amare almeno un personaggio dei fumetti  indipendentemente che sia firmato  Disney.

Il vostro preferito qual è?

 

 
 
 

La Luna arrossisce, Marte impallidisce

Post n°754 pubblicato il 08 Giugno 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

… il web impazzisce.






















che tradotto è:
Con tutti i soldi che spendiamo, la Nasa non dovrebbe parlare di andare sulla Luna. Lo abbiamo fatto 50 anni fa. Dovrebbero concentrarsi sulle cose molto più grandi che stiamo facendo, compresi Marte (di cui la Luna fa parte), la Difesa e la Scienza",

Il tweet è diventato subito virale, ottenendo in poco più di due ore 23mila commenti, 10mila retweet e 39mila mi piace.
Ovviamente tutti ironici.

 “Ha annunciato al paese e al mondo che la Luna fa parte di Marte,
e se lo dice il presidente è vero”, si legge in un commento.
                          
“Andiamo a combattere sulla luna”, scrive un utente

E qualcuno, memore della fissazione del presidente per la diffusione di notizie false, scrive: “L’uomo che accusa tutto il mondo di dire fake news ci dice che la Luna è parte di Marte”

Per carità, mica tutti siamo scienziati di astronomia, ma il minimo sindacale di una minima conoscenza è gradito specie dal Presidente degli U.S.A.

Per contro le gaffe rendono umani tutti, anche l'uomo più potente della Terra.


Non sono potenti come lui, ma anche da noi abbiamo gaffeur.
E non parlo dei congiuntivi sbagliati, ma di  alcune delle perle degli ultimi tempi, a casa nostra.
Andando a memoria mi viene in mente un tale pentastellato che annunciava alla Camera di voler essere breve e circonciso.

Le più belle però ce le ha regalate Antonio di Pietro:
*Non c’è niente di peggio del cieco che non vuole vedere*,

oppure, dando prova di abilità aritmetica:
*Dei nostri 1500 dirigenti ce ne saranno stati anche due disonesti. Ma, vivaddio,
gli altri 1499 sono persone perbene*

Giorgia Meloni, nella landa desolata delle sue competenze geografiche, raccontava di essere stata ultimamente a Dublino, in Scozia

Matteo Renzi riscrisse la storia così:
*Nel 1700, 1800, 1900 gli Stati per crescere come potenza invadevano gli altri Stati. [...] Noi ci prendevamo l'Istria, o Nizza o la Savoia.*

Salvini è bocciato in analisi grammaticale: a Virus, per lui *il migrante è un gerundio*



Chissà se vi viene in mente qualche altra chicca da aggiungere…

Invece mi incuriosisce un po’- sono , eh! e perciò scusata -  se ci sorridete su come me o se invece trovate irritante che personaggi di rilievo diano sfoggio di tanta cultura.

 

 
 
 

Ignobile bastardata

Post n°753 pubblicato il 04 Giugno 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 

E' ciò che è accaduto a Paolo Palumbo, un21enne di Oristano, malato di SLA con l'unica colpa di voler provare a guarire.

Quella mail ricevuta letta e riletta accendeva speranze: lui sarebbe stato incluso nel programma di sperimentazione ed era lusingato di partire per Hadassah Medical Center di Gerusalemme, il centro specializzato in SLA.

La famiglia aveva avviato una raccolta fondi per sostenere le spese.

Quelle mail ricevute però erano false: il mittente reale non era Karussis, il neurologo del centr,  che nulla sapeva di Paolo né del suo dramma.
Chi ha risposto alla richiesta di aiuto e di speranza è semplicemente un bastardo che si è preso gioco di un malato, mandando in frantumi il sogno di un innocente a cui non restano grosse aspettative di vita.


























Purtroppo speculare sulla salute umana è pratica diffusa: medici o presunti tali che offrono diagnosi e consulti via internet puntano solo sulla disperazione del malato.
Ancor peggio  e senza scusanti di sorta è imbrogliare consapevolmente, burlandosi pure di un malato che lotta contro una delle più severe patologie.

Chiaramente è partita una querela contro ignoti.
Ammesso e non concesso che si risalga al meschino bastardo, chi pagherà per l'oltraggio morale verso Paolo, per le sue  aspettative negate e per le sue speranze disattese?

 

 
 
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

surfinia60monellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_sgabbiano642014dolcesettembre.1molicarlunetta_08divinacreatura59Terzo_Blog.Giushrc.rossanowoodenshipsenzazioniemozioninina.monamourdiogene51
 

BIANCOLUNGO