..Uomini...

visti da una donna

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

MARIONeDAMIELsurfinia60Web_Londonfalsapiriteolgy120mpt2003mlr777pepedgl16lettorecautopoeta.sorrentinocassetta2ansa007bartriev1yaros.rosa
 

I BLOGGERS E I BANNER DI LIBERO

TAGLIASPRECHI

UN NUOVO BLOG TAGLIA SPRECHI  

LUGLIO, 2013

 

IO AIUTO CHIARA

 


Il cielo stellato sopra di me,
e la legge morale in me (Kant)

 

Verba volant, scripta manent

 

 

Gli uomini  ti cambiano, di solito in peggio

           A Mia e a me.

 

Messaggi di Marzo 2006

Post N° 184

Post n°184 pubblicato il 31 Marzo 2006 da MARIONeDAMIEL
 
Tag: Amore

E ti ascolto da solo, mio cuore

questa sera di nuvole nere

Sul guanciale rimane l'amore

con un sogno di venti parole......

(Mina)

 
 
 

Post N° 183

Post n°183 pubblicato il 30 Marzo 2006 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

Oggi sono molto soddisfatta.

Ho un mal di schiena tremendo.

Il grande è a Firenze. Alle due meno dieci un laconico messaggio ci avvisa che  "Siamo arrivati ora."
Non c'è da sperare di piu'. Già per ottenere quello gli ho fatto una testa così.....

Alle quindici sono in compagnia del miglior amico di una donna, dopo i suoi pensieri: l'aspirapolvere.

Come ogni mamma che si rispetti , quando il figlio non c'è, cosa faccio? Gli disfo letteralmente il letto.

Disgraziatamente è uno di quei letti sospesi per aria con la salita da dietro, molto carino a vedersi, ma che poi maledici per il resto della vita ogni volta che si tratta di cambiare le lenzuola.

Tiro giu' il materasso, la rete e provo a spostare il catafalco dal muro. Mi viene l'idea di chiamare in aiuto mio marito.... idea subito abbandonata.

Sta facendo... sta facendo.... non so cosa stia facendo ma di sicuro una di quelle cose importanti che fanno i mariti quando sono a casa. Impensabile disturbarlo.

Cavoli non ricordavo che pesasse così.... Marion c'è l'armadio pieno sotto....

Insomma ce la faccio. E volete mettere la soddisfazione di passare l'aspirapolvere una volta tanto non sul pulito, ma sopra due o tre centimetri sani sani di polvere?

Ahhhhh.

Per rispingerlo sotto faccio piu' fatica. Il maledetto mi caccia in un angolo due o tre volte, ma alla fine vinco io.

Figlio mio, ora puoi tornare quanto vuoi.

 
 
 

Post N° 182

Post n°182 pubblicato il 29 Marzo 2006 da MARIONeDAMIEL
 
Tag: Amore
Foto di MARIONeDAMIEL

Mi gira ancora

 
 
 

Post N° 181

Post n°181 pubblicato il 27 Marzo 2006 da MARIONeDAMIEL
 
Tag: Amore
Foto di MARIONeDAMIEL

Oggi è stata una giornata molto impegnativa. E dura per certi versi. 

 
 
 

Post N° 180

Post n°180 pubblicato il 25 Marzo 2006 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

Il treno va nella notte. Luci di lampioni, di case, di automobili, perfino un falo'. Gente, vita, mondo. Io sono un po' stanca ora.
Una ragazza dagli invidiati, lunghissimi, ricci, capelli castani, dorme davanti a me. Chissà se ha sentito i nostri discorsi... due ore a parlare fitto fitto.
Penso che la vita delle donne sia sempre incredibile. Penso che le storie delle donne non finiscono mai di stupirmi , per la forza che sempre e comunque le donne hanno.

Siamo arrivate a Bologna alle undici meno un quarto e subito Margy è riuscita a mettermi in crisi... ma a che stazione siete scese????  tre o quattro telefonate per capire dov'erano... l'erba... cose da pazzi....

La sorpresa è riuscita alla grande. E' rimasta dietro a me e Parfum e dopo baci e abbracci fra le quattro centaure, la presentiamo... ma chi è Rosy, una tua amica? No!! E' Topilla!

Lascio immaginare la risata che ne è seguita... risata emiliana...

Io sono molto contenta di rivederle. Non son riuscite a resistere e hanno già fatto una puntatina per scarpe.... Casal dice che le scarpe nuove di Margy sono orribili... s'impone una verifica, bè, a me piacciono Mag.

Giriamo l'angolo e lo vedo. Cristo, questo non è 'UN mercato'... questo è 'IL mercato'.... ragazze, lo faccio solo per voi.... io sarei allergica alle bancarelle....

La gente è molta, complice la bella giornata commissionata da Casal. Capisco subito che Margy sparirà ad intervalli regolari... Casal mi rassicura dall'alto della sua esperienza "montagnolesca" : "stai tranquilla, si infila in qualche bancarella, prova qualcosa, e poi ritorna sempre."  Quand'è così.....

Ben presto riesco anche ad appurare che la leggenda di Casal che compra moltitudini di maglioni al figliolo è proprio vera. Coi miei occhi l'ho vista comprare quattro, dico quattro felpe, tutte rigorosamente grigie... anzi no, una celeste.....

Io mi compro un paio di creme idratanti e un bellissimo elenfatino in pietra con relativa candela; le ragazze mi aiutano a scegliere le essenze da metterci sopra, non so come, pure cannabis... mamma, ma che cavolo hai comprato? dirà piu' tardi mio figlio...

Finalmente si va a pranzo. Confesso che il ristorante cinese ha un'aria alquanto equivoca, visto da fuori... dentro pero' è carino. Dunque, io non so mica cos'ho mangiato... a parte il riso alla cantonese... avro' assaggiato circa una quindicina di portate... cose anche orripilanti tipo degli spaghetti galleggianti in un intigolo, equivoco anch'esso, con lattuga sopra.... pero' buone, dai.

La cameriera, penso memore delle altre "puntate" delle mie due amiche in quel posto, ha tentato di portar via dal tavolo la salsa piccante... che è proprio, accidenti, molto, molto piccante.... le suddette amiche le han gridato "no! quella no......"

Le chiacchiere finalmente. Tante, troppe le cose da dirci, molte non riusciamo nemmeno a dirle, il tempo passa veloce.

E via, instancabili, affrontiamo l'altro ettaro di terreno occupato da bancarelle che non avevamo visto la mattina. Ogni tanto scorgo un braccio delle "piccole" che ci avvisa... "siamo qui"....

troppo presto è passato il tempo. Andiamo alla stazione, come cinque ragazzine in gita, forse è questo che oggi siamo.

Gli abbracci, i saluti,  Casal mi fa il solletico affettuosamente, so che mi vuoi bene cara e anch'io. Abbiamo ognuna un braccialetto di pietre colorate al polso, dono della solita, generosa, unica Margy.

Parfum se ne va con Margy, io e Topilla accompagnamo casal al suo treno, il nostro è l'ultimo.

Troviamo lo scompartimento, con la ragazza dagli invidiati, bellissimi, capelli castani.

Il treno va nella notte. Sono arrivata.

Topilla... anche i tuoi capelli sono lunghissimi e bellissimi, e se non vuoi tagliarli non farlo... ma credimi, non hai piu' bisogno di dimostrare niente a nessuno, e soprattutto a te stessa.

'Notte ragazze. Vi voglio bene.

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: MARIONeDAMIEL
Data di creazione: 09/08/2005
 

AREA PERSONALE

 
 

TAG

 

SIBILLA ALERAMO

"Mi pareva strano, inconcepibile, che le persone colte dessero così poca importanza al problema sociale dell'amore. Non già che gli uomini non fossero preoccupati della donna; al contrario, questa pareva la preoccupazione principale o quasi. Poeti e romanzieri continuavano a rifare il duetto e il terzetto eterni, con complicazioni sentimentali e pervensioni sensuali. Nessuno però aveva saputo creare una grande figura di donna."

 

ARCHIVIO POST

  '05 '06 '07 '08 '09 '10
gen/feb - x x x x x
mar/apr - x x x x x
mag/giu - x x x x x
lug/ago x x x x x x
set/ott x x x x x x
nov/dic x x x x x x
 

ARCHIVIO POST 2

  '11 '12 '13 '14 '15
gen/feb x x x x x
mar/apr x x x x x
mag/giu x x x x x
lug/ago x x x x x
set/ott x x x x x
nov/dic x x x x x
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2006 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31