..Uomini...

visti da una donna

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

MARIONeDAMIELsurfinia60Web_Londonfalsapiriteolgy120mpt2003mlr777pepedgl16lettorecautopoeta.sorrentinocassetta2ansa007bartriev1yaros.rosa
 

I BLOGGERS E I BANNER DI LIBERO

TAGLIASPRECHI

UN NUOVO BLOG TAGLIA SPRECHI  

LUGLIO, 2013

 

IO AIUTO CHIARA

 


Il cielo stellato sopra di me,
e la legge morale in me (Kant)

 

Verba volant, scripta manent

 

 

Gli uomini  ti cambiano, di solito in peggio

           A Mia e a me.

 

Messaggi di Settembre 2012

Le pedine si muovono velocemente

Post n°1124 pubblicato il 30 Settembre 2012 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

In realtà non mi aspettavo affatto l'"uscita" di Monti. Proprio adesso che del vortice della crisi stavamo toccando il punto di accelerazione più veloce, quello in cui la merda schizza da tutte le parti , si fa pulizia e poi torna il sereno.

Quelli che auspicano un 'etica nella classe politica mi fanno ridere, non perchè non sia evidente a tutti quale sia il partito che gestisce il potere in modo indegno, corrotto, clientelare e assolutamente in spregio del "popolo", ma perchè la Lega insegna che anche coloro che sembravano i diversi e i puliti , possono fare una brutta fine.

E' cosa diversa finanziare la festa delle rane (o degli scacchi o della mortadella) e usare i soldi per fare i propri porci comodi, è cosa assolutamente diversa.

La cosa che assolutamente deve esser fatta è stabilire le regole.

Ieri un giornalista tedesco a La Sette diceva che in Germania, TUTTI i nostri partiti sarebbero sciolti perchè fuori legge, non avendo alcuna struttura democratica interna, dei controlli , ecc. , IDV , Casini e Grillo compresi.

Tutti eccetto il Pd , continuava il giornalista tedesco. L'unico partito in Italia che è stato capace di darsi delle regole, uno statuto, un bilancio controllato, che fa congressi e ha dei meccanismi di democrazia interna. L'unico partito che ha fatto questo senza che alcuna regola ve lo obbligasse.

Ora le regole bisogna stabilirle per legge e tutti devono rispettarle. Invano Bersani ha proposto in passato, inascoltato, una legge sui partiti. Ora , forse , si farà.

E mi spiace dire che sono in disaccordo con Scalfari, che resta un faro per me sia chiaro. Lui, (che deve aver letto uno dei commenti miei in cui dicevo che Renzi ha lo stesso populismo del Berl) , dice che se vince Renzi alle primarie , NON voterà PD perchè è chiaro che la natura del partito diventa un'altra cosa, una cosa all'americana quando va bene, alla berlusconiana con tanto dei voti di destra quando va male, dico io.

Lui proprio lui non può dire queste cose...... lui avrebbe dovuto dire IO ANDRO' A VOTARE ALLE PRIMARIE E VOTERO' BERSANI...... Bisogna accettare le sfide , financo interne, quando il gioco si fa duro.....

E ora il professore si è "montato" la testa e pensa che senza di lui non ce la si fa determinando un sommovimento generale:  le pedine si stanno redistribuendo, Casini e Fini con Montezemolo a latere si ricompattano e non gli pare vero, tanto per dirne una.

 
 
 

Ho fatto le meringhe, una figata pazzesca

Post n°1123 pubblicato il 24 Settembre 2012 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

Brontola il tuono in lontananza e ho i piedi freddi , l'estate è davvero finita.

Le cose che ricorderò di più saranno due o tre, la prima è il caldo.

Sarà che l'età (anagrafica, sia ben chiaro) avanza , e con questa anche la capacità di sopportare il clima , sarà che il caldo afoso l'ho sempre odiato per costituzione , ma quest'anno per mia iniziativa (sigh) e per non sentire più brontolare mio marito , abbiamo messo il condizionatore anche al piano di sopra.

Che poi l'unico posto tecnicamente possibile era camera mia.... quindi. L'apice l'abbiamo raggiunto una notte che nella stanza faceva letteralmente FREDDO, mentre mio marito ovviamente aveva ANCORA caldo , e al grido di "IBERNATI"! sono andata a dormire sul divano.....  Poi abbiamo raggiunto un accordo per accendere di notte SOLO il deumidificatore , che comunque consente di dormire decentemente.  

Poi c'è da ricordare una cena in collina. Un posto bellissimo e quella sera per magia non c'era nessuno , solo una coppietta e poi noi . Candele sulle scale di pietra che portavano al grande patio con eleganti arredi in rattan (originale) e finissime tovaglie e coprisedie , in pratica il minimo di quello che intenderei adatto a me..... e il cibo si è assolutamente rivelato all'altezza e da gustare su uno splendido tramonto:  fagottini al Montasio con melograno e Supreme d'anatra al Refosco glassata all'arancio , il tutto a un prezzo quasi uguale a una pizzeria e con in più dell'ottimo vino. Se avessero avuto anche il mio dolce preferito che sarebbe la crema catalana sarebbe stato il massimo, invece li son scesi un po' perchè i dolci non erano all'altezza. 

La terza cosa... boh, già non me la ricordo più.... Ora concentriamoci sull'autunno Marion.

Notte, Marion... 


p.s. Ah, naturalmente il sottotitolo doveva essere : "MINCHIA", con riferimento alla Renata Polverini....


 
 
 

Tu dov'eri

Post n°1122 pubblicato il 19 Settembre 2012 da MARIONeDAMIEL
 

A volte ho come l'impressione che la vita mi travolga. Mi porti con sè , mi trascini in una corsa immensa. 


Di solito , o meglio spesso , succede il mercoledì , giorno incardinato nel mezzo della settimana apposta per far si che il casino raggiunga l'apice per poi scemare verso il fine settimana. 

In queste giornate succede di tutto e posso far tutto . 

Rispondere agli sms dei figli , aiutarli , rimproverarli , fare riunioni , infervorarmi , discutere , raccogliere gratificazioni e stima, fare riflessioni , cercare di far cose più grandi me , preparare il pranzo di corsa e fare commissioni , preoccuparmi , capire che il merito tanto sbandierato non conta proprio nulla , raccogliere lo sfogo di un'amica , mettere a posto le ricevute e i conti , fare telefonate per risolvere quella cosa a mia mamma , rispondere a una mail che mi fa versare qualche lacrima , cantare per strada, preparare un risotto quando fino alle sette non avrei saputo cosa fare per cena , dire a tutti "non preoccuparti", faccio io. In una parola, in questi giorni io amo. 

Notte , Marion 

                                               Tu dov'eri 


 
 
 

Ho perso le fruste del frullino quelle per impastare

Post n°1121 pubblicato il 17 Settembre 2012 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

Post disarmonico con virate sparse. 

Che poi quel frullino è stato in assoluto il più bel regalo di nozze.

Me l'hanno regalato le colleghe di mia mamma . Mia mamma potava le vigne del Collio , nella tenuta Locatelli . Negli ultimi anni diceva a mio padre , "questo è l'ultimo anno , non vado più, non ce la faccio più" , e mio padre le diceva "tieni duro ormai ti manca poco , pensa alla pensione sennò non hai niente" . E infatti ora è contenta.

Tra tutti i regali il frullino (e relativo contenitore della Guzzini) è stato quello usato di più e che ancora funziona egregiamente. Non i servizi di piatti nè di bicchieri a calice o in cristallo , nè le romantiche coppie di tazzine di caffè (innumerevoli ma inutili perchè mio marito non beve caffè e non è per niente romantico), nè l'aspirapolvere (durata poco poi presa un'altra più funzionale), nè la macchina per fare il caffè (regalata, sempre fatto con la moka), nè il ferro da stiro a vapore (presto sostituito con uno più pratico, senza caldaia e che funziona benissimo), per non parlare dei regali orribili tipo un paio di quadri che poi abbiamo buttato.... ma fanno benissimo adesso a fare le liste altroché, quegli inconsapevoli eroi che si sposano....

Riguardo a Renzi per me il discorso è così: 

è come se mio figlio (nella fattispecie il piccolo, il più scapestrato e refrattario alle regole) se ne uscisse e ci dicesse : sapete che c'è? mi son stufato del vostro modo di condurre la famiglia (che letteralmente sarebbe "di rompere le palle" anche se lui non lo direbbe mai) , ora che sono maggiorenne qui in questa casa si fa come dico io che voi siete antichi , non avete concluso granchè e avete fatto anche qualche sbaglio....

A' bello-oo , passi lunghi e ben distesi e pedalare.... vai alle scuole serali come dice Scalfari e poi se ne parla più in là, in caso..... 

Che poi il fatto di Marchionne ci dice (e ci dovrebbe insegnare, in primis a quelli che han sostenuto l'accordo di Pomigliano) che i grandi imprenditori (e non solo i grandi) se ne vanno perchè non vendono e non guadagnano, qui. Per l'alluminio in Sardegna uguale, guadagnano di più all'estero. L'articolo 18 e il resto non c'entrano o c'entrano molto poco. Perciò come minimo, NON LASCIAMO CHE ABBASSINO I DIRITTI, tanto se ne vanno uguale.... Bonanni and company: pfiu.

Ma dove saranno finite le fruste??? 

Notte, Marion..... 

 
 
 

Vincerà la non-democrazia?

Post n°1120 pubblicato il 10 Settembre 2012 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

In effetti in ragionamento dev'essere stato semplice. Perchè son convinta che un ragionamento per ideare il Movimento 5 stelle così com'è, c'è stato. 


Visto che la "democrazia" ci ha portati a questo punto , bisogna per forza mettere in campo la "non-democrazia". Ha anch'essa le sue regole , il suo "non-statuto" , la sua "non-televisione" , i suoi "non-organi-di-partito". 

Direi che come idea è geniale. Infatti sta funzionando alla grande. A spanne, senza bisogno di grandi sondaggi, son moltissime le persone che dicono che non voteranno più questi partiti, nessuno viene escluso dalla responsabilità di vedere, da anni, lavoratori disperati perchè se chiude la loro impresa un altro lavoro non lo trovano. Nessuno dovrebbe mai essere messo in questa condizione. E quando l'anno prossimo finiranno i fondi della cassa integrazione temo che gli scontri saranno all'ordine del giorno.   

In effetti la strategia, assolutamente pianificata (mi son ancora più convinta ascoltando il povero Favia però ha avuto le palle stasera dalla Gruber, dai), è uguale a quella del Berlusca : potere assoluto in mano a una persona (o due al massimo in perfetta sinergia) e non in mano ai beoti che chissà come lo sprecano/gestiscono (vedi eccesso di democrazia interno al Pd); controllo assoluto dei mezzi di comunicazione/blog; comunicazione assolutamente efficace fatta di parole d'ordine che assomigliano molto ai mini spot che il sunnominato Berlusca rovesciava a centinaia nelle nostre scatolette televisive, e le parole son quelle efficaci naturalmente..... 

Può riuscire. Anche se diametralmente opposto resta lo stesso uguale .

Dobbiamo solo decidere (io no perchè non li voterò mai , ovvio) se ci stà bene che in tutte le cose belle che dicono (e che magari in parte anche fanno le decine di persone di buona volontà che si impegnano) ciò che si decide , e anche chi lo decide , dipenda da come si sveglia la mattina una persona (o due al massimo in perfetta sinergia). 

Questo un tempo forse era chiamato fascismo, dittatura ora, ai tempi della rete è d'obbligo oltre che molto più moderno chiamarlo "non-democrazia". 

Notte, Marion


p.s. grazie a mio marito che mi ha aiutato a capire questo  



 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: MARIONeDAMIEL
Data di creazione: 09/08/2005
 

AREA PERSONALE

 
 

TAG

 

SIBILLA ALERAMO

"Mi pareva strano, inconcepibile, che le persone colte dessero così poca importanza al problema sociale dell'amore. Non già che gli uomini non fossero preoccupati della donna; al contrario, questa pareva la preoccupazione principale o quasi. Poeti e romanzieri continuavano a rifare il duetto e il terzetto eterni, con complicazioni sentimentali e pervensioni sensuali. Nessuno però aveva saputo creare una grande figura di donna."

 

ARCHIVIO POST

  '05 '06 '07 '08 '09 '10
gen/feb - x x x x x
mar/apr - x x x x x
mag/giu - x x x x x
lug/ago x x x x x x
set/ott x x x x x x
nov/dic x x x x x x
 

ARCHIVIO POST 2

  '11 '12 '13 '14 '15
gen/feb x x x x x
mar/apr x x x x x
mag/giu x x x x x
lug/ago x x x x x
set/ott x x x x x
nov/dic x x x x x
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2012 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30