..Uomini...

visti da una donna

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

MARIONeDAMIELsurfinia60Web_Londonfalsapiriteolgy120mpt2003mlr777pepedgl16lettorecautopoeta.sorrentinocassetta2ansa007bartriev1yaros.rosa
 

I BLOGGERS E I BANNER DI LIBERO

TAGLIASPRECHI

UN NUOVO BLOG TAGLIA SPRECHI  

LUGLIO, 2013

 

IO AIUTO CHIARA

 


Il cielo stellato sopra di me,
e la legge morale in me (Kant)

 

Verba volant, scripta manent

 

 

Gli uomini  ti cambiano, di solito in peggio

           A Mia e a me.

 

Messaggi di Gennaio 2011

Lunga vita al re

Post n°961 pubblicato il 29 Gennaio 2011 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

Che poi il sabato non riesco a combinare niente.

Dopo aver lavorato anche di sabato per ventisei anni circa, non so proprio come gestire questo giorno... specie se non c'è mio marito, che lui trova sempre qualche posto in cui andare....

Tipo oggi. L'atavico senso di colpa che mi prende quando sto tanto a letto (mà, e tu dormire fino alle dieci lo chiami stare-tanto-a-letto????), ho deciso di riscattarlo mettendo a posto i libri in camera mia. Certo, avrei anche potuto passare per due ore l'aspirapolvere come faccio di solito pulendo fino agli intarsi dei mobili dall'odiata polvere, una cosa che da una soddisfazione immensa....  ma ormai ventidue ventitre libri sul comodino cominciavano a diventare difficili da gestire...

Ma quali spostare nella libreria della mansarda? Mi han fatto così tanta compagnia....

Quelli che devo finire no, restano qui. Ci sarebbero "Le confessioni di un ottuagenario", che per raccontare ottant'anni di vita e di storia ci ha messo troppe pagine eh, Nievo.... no questo resta, ero a buon punto. Wilde, il Ritratto di D.G. era bellissimo, i racconti seguenti un pò noiosi e quindi è stato abbandonato, ma me l'hanno regalato i ragazzi e quindi voglio finirlo; i libri regalatemi da Carla , letti fino alla fine , devo rassegnarmi... e anche i libri regalatemi da altre persone care, devo rassegnarmi ... li porto su.

Un capitolo Marion, l'ultimo capitolo dell'Interpretazione dei sogni di Freud... ma mettiti e finiscilo no...  eppoi Spinoza (lo vedo un pò duretto), Seneca (leggiucchiato qua e la), Anna Karenina (dicono che bisogna leggerlo), una Storia delle donne friulane, i Cinque tibetani versione due (questo me l'ha prestato un'amica per il mio mal di schiena),  e poi quel libro usato, un filosofo di destra mai sentito (un regalo anche questo) resta qui, prima o poi appagherò questa curiosità.

Si tratta di capire QUANDO, Marion....

p.s. Ma io non capisco: perchè la giunta per le autorizzazioni a procedere ha rinviato gli atti alla procura per incompetenza?
o meglio, la balla che Berl avrebbe telefonato in questura nella sua veste di capo del governo e quindi nell'ambito delle sue mansioni, l'ho capita (Ghedini è un grande, e lo paghiamo pure noi oltre a LUI.....), ma per l'altra accusa , favoreggiamento della prostituzione minorile , non è competente la procura o anche quello fa parte delle attribuzioni del capo del governo? Perchè anche per quel reato è stato rispedito tutto? Se potessero spiegarlo, i distinti signori maggioranza nella giunta e nel parlamento.....

 

 
 
 

Le rane

Post n°960 pubblicato il 26 Gennaio 2011 da MARIONeDAMIEL
 
Tag: Le rane
Foto di MARIONeDAMIEL

L'ottimista
"Allora, com'è andato il primo giorno a scuola dopo le vacanze?"
"Bene mà; così bene che secondo me dovrebbero promuovermi direttamente in terza senza aspettare giugno.... "

La pigrizia
"Mettete a posto!"
"Si mà, ma non vale... tu ci sgridi e poi sei così pigra che ci chiedi sempre di prenderti tutto, anche il pc per non fare quattro passi.... "

 Arrabbiature incomprensibili 
Il medio e io, chiacchierata serale in camera mia.
"Non serve che studi tanto mà... l'altro giorno avevo dimenticato il libro di tecnica a casa, allora ho studiato a ricreazione dieci minuti prima del compito e ho preso sette"
"Queste cose è meglio che non me le racconti....."
Esce dalla mia camera un pò incavolato e incrocchia nel suo gemello che gli chiede:
"Che succede?"
"Niente, mamma è arrabbiata perchè ho preso sette........."

Senza fondo
Il piccolo mentre sta attaccando un piattone di pasta, a pranzo:
"Mà, che c'è per cena stasera?"
.......

 
 
 

A margine

Post n°959 pubblicato il 23 Gennaio 2011 da MARIONeDAMIEL
 

Damiel me l'ha subito mandato, quell'articolo, lui è un acceso femminista....

Ho letto la lettera di Giulia Bongiorno "Noi donne calpestate, non possiamo tacere", inviata a Repubblica.

Naturalmente tutto ciò che è scritto è condivisibile, fino alla naturale conclusione " Se credono, gli uomini continuino pure ad ammirare e sostenere Silvio Berlusconi; le donne, per favore, no."

Che a guardare la Santanchè invece , una si chiede come sia possibile....

Però mi chiedo dove fosse , l'avvocato Bongiorno (attualmente mi pare sia con Fini) , nei giorni in cui in Parlamento lei votava scandalose leggi ad personam per il presidente , oppure votava leggi sulla pelle delle donne ma naturalmente fatte da uomini, come quella sulla procreazione assistita o quella sull'introduzione della pillola del giorno dopo ma alle loro condizioni.... mi auguro si sia almeno astenuta... e ora e solo ora si accorge di chi sia il suo, loro, ex alleato, ora che i danni sono stati fatti e sono tanti, prostituzione e porcilaio a parte....

Come mi chiedo dove fosse la Chiesa, costretta ora a dei timidi balbettii, ma in passato e sempre disposta a barattare sostegno e voti in cambio di leggi non laiche , di esenzioni finanziarie e di contributi economici....

Ma ci voleva proprio uno scandalo sessuale con annesse ipotesi di reato per indignarsi tanto? Possibile che sia solo questo il metro per giudicare un politico? Quindi se lui fosse stato più furbo, nessuno si sarebbe indignato e niente sarebbe successo?

Una speranza mi viene dalla ragazza del pdl che ha iniziato la raccolta di firme per cacciare la Minetti; subito i suoi hanno detto che è "fuori dal pdl", ma non importa... allora ESISTONO... ci sono persone del suo partito che lo schifano e che sono capaci di pensare con la propria testa... esistono... cosa non darei per vedere un uomo, un uomo solo, che mi dice che si, che ha cambiato idea , che ne ha fatte troppe , che ci portati al collasso in tutti i sensi, un uomo... uno solo... esisterà?

Morale: le donne devono occuparsi di politica, non solo quando riguarda cose di donne. Se tante donne lo facessero , rivoluzioneremmo il mondo....

Chissà quanti congiuntivi sbagliati... Fine del post.

 
 
 

Zia M.

Post n°958 pubblicato il 19 Gennaio 2011 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

Che poi io voglio molto bene a questa zia, come si vuol bene a ogni persona che ci ha cresciuto nell'infanzia. Ogni volta che vado a Udine, passo a trovarla, lei e lo zio.

Era la sorella più piccola di mio padre. Fino a quando io ebbi sei sette anni, si viveva tutti assieme , nella casa dello IACP dei nonni. Tre famiglie, lei era la zia non ancora sposata, poi c'erano i nonni e l'altro zio con la moglie e un figlio (mio cugino).

Io ero la coccola di casa , e anche piuttosto capricciosa , dicono. Non volevo mai mangiare e crescevo poco (poi mi sono rifatta alla grande); lei paziente mi veniva dietro col piatto per tutta la casa (pessimo esempio di educazione) e mi diceva "dai, una cucchiaiata per papà, una per mamma, una per la nonna, una per il nonno".... Poi le piaceva pettinarmi e mettermi "li galis", i fiocchi nei capelli , che però duravano poco.

A un certo punto si fece un fidanzato, che era bellissima mia zia da ragazza , trovò un fidanzato niente di meno che della città.  Questo fidanzato faceva scalpore quando arrivava da noi, quando girava nella stradina del nostro paesino con una SEICENTO bianca nuova di zecca.....

Ho caterve di foto mie da piccola con mio padre che mi teneva seduta SOPRA il cofano della seicento bianca... Le leggende narrano che quando arrivava questo fidanzato , a lui gli si lasciava la parte migliore del pollo  (piatto prelibato della domenica) , mentre tutti gli altri, specialmente i nonni (che erano poveri ma furono molto felici) , si accontentavano delle ali e del collo , parti che ora nessuno mangia più , e della polenta enorme che veniva messa al centro tavola.

A me lui , il fidanzato, piaceva anche perchè mi portava regali stratosferici, tipo la mucca carolina o la bambola Susanna quella gonfiabile dei formaggini Invernizzi (i suoi avevano un negozio di alimentari in città). Io non mi ricordo che allora si usasse fare regali ai bambini, ed era solo quarant'anni fa...... Solo quando forse ero un pò più grandicella ricordo una bambola per natale. 

 Valentina si chiamava, e mi fece una grande impressione perchè ebbi , forse , la netta sensazione che fosse un regalo importantissimo, visto che aveva anche i dischetti da inserire dietro la schiena per dire "mamma"...  altri regali non me ne ricordo; poi scoprirono che mi piaceva leggere e fu finita: Giri del mondo in ottanta giorni, Ragazzi della via Paal, un sacco di Piccole Donne, Salgari in tutte le forme, Cuore.... per forza sei uscita così Marion.... 

Poi il fidanzato si sposò la mia zia , e se ne andò anche lei ad abitare in città, per fortuna, non troppo lontano. 

 
 
 

Quarto potere

Post n°957 pubblicato il 15 Gennaio 2011 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

Io mi son convinta ormai.

Non c'è verso di liberarsi di quest'uomo. Una percentuale rilevante di taliani lo ama , un'altra percentuale rilevante (ma non compatta) , lo odia. Non c'è via di mezzo. Non c'è verso di parlare di lui se non per le sue uscite , o per le puttanate che fa a livello personale.

Ciò si riflette ai livelli sottostanti , e mi rimane emblematicamente negli occhi l'immagine del confronto tv tra il povero professor Rodotà, uomo probo e serio, di altri tempi, addirittura costituzionalista e professore (figuriamoci, metà del globo terracqueo smette di ascoltare perchè è incomprensibile ciò che dice, financo noioso, non più moderno parlare di codici e codicilli e questa storia della Costituzione ha rotto) che in un confronto tv guarda sconsolato e incredulo , come se avesse un extraterrestre di fronte, la pidiellina che ha esteso l'ultimo lodo (legittimo impedimento) , tale Michela Biancofiore , che lo attacca col solito modo loro, senza argomenti , senza discutere sul merito , secondo me senza nemmeno conoscerlo, questo merito della questione....

La ragazza si limita a ridere nervosamente,  a rivolgersi in maniera irriverente al povero professore , senza alcun rispetto. Ma sarà quello che dice lei che rimane, perchè è efficace, semplice e ficcante. Cosa che aveva fatto nella medesima maniera la sera prima a Ballarò la ministra Gelmini. Il pover'uomo chiedeva tempo, ci vuol tempo per spiegare le cose, ci vuol tempo per capirle, ma uno slogan è molto più efficace, arriva prima e non ci si impegna più di tanto.

Il merito della questione, quale essa sia (bazzecole tipo la crisi, la questione di costituzionalità, dove va la fiat , dove andiamo noi, che cazzo faranno i nostri figli) , è morto, morto e sepolto da questa gente e da lui. E' questo che io gli imputo.

Pertanto mi sono convinta che è vero. I Giudici hanno capito tutto. Stanno tentando di buttarlo giù , di sovvertire la volontà popolare. Stanno esercitando il loro potere (sarebbe il terzo potere). Lo perseguitano. Lo indagano a scapito della sua privacy (mai sentita una cosa del genere).

Bè, a me sta bene. Si, diciamolo, i giudici sono di sinistra (yeah!) e stanno tentando un golpe. Se non c'è altro modo, mi va bene anche questo.......

Che poi qualcuno porti delle ragazze (minorenni) alla casa del premier (è indifferente se ci scopa o meno, basta che gli dia una palpatina ed è reato), e che lui sia indagato ANCHE per concussione, passa in secondo piano. Il mio voto non l'aveva prima e non l'avrà adesso, non cambia nulla. Ma se non c'è altro modo.

Bene Marion, ora datti da fare : pulire la polvere di una settimana o articolo per la mentore? Tutto sommato non sto moltissimo male, potrei iniziare dalla polvere così dopo la schiena farà male a dovere e si potrà stare in pace qualche ora a scrivere.. questa si chiama organizzazione...

p.s.: secondo me dal voto Fiat non è Marchionne che dovrebbe riflettere (tanto la sua logica non cambia), ma sono i sindacati FIRMATARI dell'ACCORDO..... un calcio nei denti, hanno preso...

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: MARIONeDAMIEL
Data di creazione: 09/08/2005
 

AREA PERSONALE

 
 

TAG

 

SIBILLA ALERAMO

"Mi pareva strano, inconcepibile, che le persone colte dessero così poca importanza al problema sociale dell'amore. Non già che gli uomini non fossero preoccupati della donna; al contrario, questa pareva la preoccupazione principale o quasi. Poeti e romanzieri continuavano a rifare il duetto e il terzetto eterni, con complicazioni sentimentali e pervensioni sensuali. Nessuno però aveva saputo creare una grande figura di donna."

 

ARCHIVIO POST

  '05 '06 '07 '08 '09 '10
gen/feb - x x x x x
mar/apr - x x x x x
mag/giu - x x x x x
lug/ago x x x x x x
set/ott x x x x x x
nov/dic x x x x x x
 

ARCHIVIO POST 2

  '11 '12 '13 '14 '15
gen/feb x x x x x
mar/apr x x x x x
mag/giu x x x x x
lug/ago x x x x x
set/ott x x x x x
nov/dic x x x x x
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2011 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31