..Uomini...

visti da una donna

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

MARIONeDAMIELsurfinia60Web_Londonfalsapiriteolgy120mpt2003mlr777pepedgl16lettorecautopoeta.sorrentinocassetta2ansa007bartriev1yaros.rosa
 

I BLOGGERS E I BANNER DI LIBERO

TAGLIASPRECHI

UN NUOVO BLOG TAGLIA SPRECHI  

LUGLIO, 2013

 

IO AIUTO CHIARA

 


Il cielo stellato sopra di me,
e la legge morale in me (Kant)

 

Verba volant, scripta manent

 

 

Gli uomini  ti cambiano, di solito in peggio

           A Mia e a me.

 

Messaggi di Novembre 2015

Marchons, marchons

Post n°1425 pubblicato il 30 Novembre 2015 da MARIONeDAMIEL
 


Che partita ragazzi, che squadra!

Un primo tempo giocato con le armi in mezzo ai denti, a mettere il piede su ogni singola palla senza paura e lanciarsi all'arrembaggio in avanti, a cercare il lupo che fiuta la porta anche se è di spalle e sembra solo anche quando è stretto tra due avversari; 

un secondo tempo senza paura e giocato all'attacco anche questo, solo la stanchezza e il fisiologico calo di concentrazione e di tensione hanno permesso i tanti errori che hanno consegnato un goal all'avversario; 

un finale al fulmicotone (ma che vuol dire?) con i degni avversari che seppur rimasti in dieci non si perdono mai d'animo e cercano di approfittare degli spazi e segnano, i campioni si riconoscono perché non si arrendono mai... 

e infine due pali! e una parata che ha salvato la partita... quest'anno il Napoli ha un portiere che para.

che partita ragazzi.. che squadra... 

notte, Marion

 
 
 

La crisi è in ripresa

Post n°1424 pubblicato il 28 Novembre 2015 da MARIONeDAMIEL
 


Non è ammissibile che io mi ritrovi in pieno week end con SOLI tre bidoncini di detersivo per lavatrice.

Mi viene l'ansia.... di solito ne compro sempre 2 per settimana quando ci sono le offerte, quindi praticamente sempre visto che uno vale l'altro, e quindi ne ho una media di cinque o sei che stazionano in lavanderia.

Ultimamente devo aver rallentato gli acquisti massivi... non sono più super organizzata, sgomento...  la crisi ha un colpo di coda o sto invecchiando? 

Tra l'altro non so quale sia la prospettiva peggiore.

                                               Complotto universale

 
 
 

Guerra e pace

Post n°1423 pubblicato il 26 Novembre 2015 da MARIONeDAMIEL
 


Intanto non sarebbe male che dicessero, coloro che lavorano sotto il nome di "stampa", i riferimenti giusti... in questo caso il riferimento giusto è l articolo 42 comma 7 del trattato dell'unione che fa così: 

Qualora uno Stato membro subisca un'aggressione armata nel suo territorio, gli altri Stati membri sono tenuti a prestargli aiuto e assistenza con tutti i mezzi in loro possesso, in conformità dell'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite. Ciò non pregiudica il carattere specifico della politica di sicurezza e di difesa di taluni Stati membri.

Ora, consideriamo che i commi precedenti del suddetto articolo, che prevedono che la politica di sicurezza e di difesa comune costituiscano parte integrante della politica estera, assicurando che l'Unione disponga di una capacità operativa ricorrendo a mezzi civili e militari ecc., sono rimasti lettera morta, tanto è vero che facciamo fatica persino a mettere insieme le informazioni di intelligence necessarie;

consideriamo che il suddetto articolo mi sembra implicito si riferisca a un'aggressione "esterna" nel territorio di un paese, ma anche volendo considerare che gli attacchi di Parigi sono stati fatti prevalentemente da cittadini europei, rimangono pur sempre un attacco in piena regola da parte di un autoproclamato stato islamico, che però non ha un territorio definito e ha un "esercito" potenzialmente sparso anche in giro per l'Europa; 

consideriamo che "aiuto e assistenza" non significa andare a fare la guerra peraltro senza alcuna risoluzione del consiglio europeo (D'Alema docet); peraltro stiamo già procedendo, anche qui in ordine sparso, coi bombardamenti; 

considerato tutto questo io penso che muoversi a casaccio, in base ad accordi bilaterali, sia un grande, grande, casino. 

Eppoi siamo sicuri che basti per risolvere i "problemi" interni? E' un classico d'altronde.... Ho sentito a radiodue ieri che a Parigi hanno un problemino con gli autisti degli autobus, musulmani: questi si rifiutano di toccare il volante se nel turno di prima ha guidato una donna..... e finora l'avevano risolto cambiando i turni di volta in volta... se le "soluzioni" francesi sono tutte di questo tipo, meglio pensarci bene. 


                                       Pink

 
 
 

Imagine

Post n°1422 pubblicato il 19 Novembre 2015 da MARIONeDAMIEL
 


La cosa che più sgomenta in questi giorni è l'inconfessato timore di essere incapaci a trovare una soluzione ora e mai.  

Tutte le soluzioni hanno qualcosa di giusto e tutte qualcosa di sbagliato. Se avessero ammazzato 130 dei nostri ragazzi a un concerto a Roma o a Milano voglio vedere se il giorno dopo non avessimo, anche noi, buttato giù bombe anche se più o meno a casaccio, circa tra la Siria e l'Iraq. 

Sarebbe stato consolante , quasi obbligatorio per rispondere all emotività della catastrofe e a un autentico atto di guerra, anche se è evidente che gli obbiettivi non ci sono più, quelli si sono attrezzati nei cunicoli e ammazzano un sacco di gente civile, pacifici che stavano li adorando il sole e i pavoni, come ci racconta l'ottimo Formigli.... viva il giornalismo che ci fa vedere il fronte vero... 

Poi ci sono tutte le cause, gli sbagli degli americani e degli europei e la mancata integrazione, vera grande piaga di difficilissima soluzione perché siamo diversi, troppo diversi, di una diversità che qualcuno più "filosofo" arriva ad ammettere e a capire, qualcun'altro che pesa la nostra storia, no. 

A me rimane negli occhi il gesto del marocchino che staziona davanti alla coop, sabato mattina; di solito ci saluta; sabato ha fatto il segno della V... vittoria.. mio marito non l'ha visto né io gliel'ho detto... e sempre il ricordo di quel ragazzino dell'età di mio figlio, anni fa, ero col piccolo fuori a un negozio e lui si è avvicinato porgendoci un fascio di braccialetti per vendere, ne ha preso uno e l'ha gettato a terra.... pronto mio figlio l'ha raccolto e gliel'ha ridato.... non ha capito che il gesto voleva far piegare uno di noi, davanti a lui .... né io gliel'ho detto... 

Ci siamo dentro fino al collo e cantare Imagine, per quanto sia necessario, purtroppo non ci aiuterà. Nervi saldi e calma. 

Notte Marion... 

 
 
 

Assoluta fiducia nella magistratura. Io anche in De Luca... che ci devo fare......

Post n°1421 pubblicato il 13 Novembre 2015 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL


Una delle più grosse soddisfazioni per una donna.

No dico, quelle soddisfazioni spicciole e vanitose che tutte le donne hanno.... no bé , non tutte...


ci sono quelle (la gran parte ovvio) che vivono perseguendo solo alti fini morali, sociali, familiari e integerrimi e non provano mai sentimenti men che meno altissimi ... io no.. pratico moltissimi sentimenti in verità, oddio vorrei arrivare ad essere come il Maestro Yoda (ho rivisto tutta la saga di Guerre Stellari, in attesa del nuovo episodio al cinema, che figata) e distaccarmi dalle cose terrene perseguendo solo il bene dell'umanità e non quello del mio misero essere, ma si fa fatica, a determinate condizioni.....

quindi mi abbandono a provare in misura direi praticamente pari, amori e odi (plurale di odio...) e una pluralità di altri sentimenti umani...... ma se si chiamano umani, non significa che sono propri dell'uomo-e della donna-? cioè che tutti li provano anche quelli che non li denunciano o li negano fin a loro stessi?  l'unico che non provo praticamente mai è l'indifferenza, credo non mi sia propria in nessun campo, c'aggià fa, e poi non credo che l'indifferenza si possa classificare sentimento... casomai "assenza di sentimenti" con accezione negativa, che non c'entra con certe religioni che praticano invece il superamento delle passioni umane ... devo consultare il Devoto-Oli....

Insomma fra questi vi è l'invidia. E l'invidia , tra donne , è molto praticata secondo me. Io invidio molto la mia collega, ad esempio, che ha un marito baby pensionato che fa da mangiare da mattina a sera e fa anche tutti i lavori, si ricorda persino di guardare lo stendino per vedere se la roba stesa è asciutta o meno, la porta dove vuole accomodandosi sempre lei come passeggero, si ricorda di TUTTE LE RICORRENZE con cose deliziose, anticipa tutti i suoi desideri e le sta addosso come un vecchio cane fedele;

tra parentesi secondo me mio marito, pur vedendo lo stendino coi panni stesi praticamente ogni giorno per il semplice fatto che in inverno staziona in lavatoio e ci deve passare davanti per andare alle scarpiere, mio marito , dicevo , non sa dell'esistenza dello stendino.... 

e lei è talmente soddisfatta di questa vita che si è ingrassata alquanto, è una grassezza di felicità oserei dire..... anche se sono invidiosa son contenta per lei sia chiaro: ma è vero Marion? guardati fino in fondo.... non vorresti ucciderla o sentirla quanto meno OGNI tanto lamentarsi di qualcosa invece di vantarsi CONTINUAMENTE?? il vanto... il vanto potrebbe essere un altro sentimento.. il vanto è il contrario dell'invidia, forse...no , il vanto non è un sentimento è una pratica e praticato a questi livelli di contaminazione continuata, provoca invidia... allora posso ritenermi innocente??

boh comunque. Si diceva. Una delle più grosse soddisfazioni è sentirmi dire , da lei : ma che bella la tua borsa nuova.... ! e poi subito per non smentirsi - anch'io ho comprato questa in pelle in tal posto (per dire che è costosa).... 

Si cara, ma la mia borsa nuova, di un vivace giallo senape e rigida e grande, e assolutamente poco costosa, non ha niente a che vedere con la tua, solita, borsa, nera , grigia e banale e "vecchia". E tu lo sai. Tiè. 

Notte, Marion.... 


13.11.2015 stragi terroriste a Parigi

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: MARIONeDAMIEL
Data di creazione: 09/08/2005
 

AREA PERSONALE

 
 

TAG

 

SIBILLA ALERAMO

"Mi pareva strano, inconcepibile, che le persone colte dessero così poca importanza al problema sociale dell'amore. Non già che gli uomini non fossero preoccupati della donna; al contrario, questa pareva la preoccupazione principale o quasi. Poeti e romanzieri continuavano a rifare il duetto e il terzetto eterni, con complicazioni sentimentali e pervensioni sensuali. Nessuno però aveva saputo creare una grande figura di donna."

 

ARCHIVIO POST

  '05 '06 '07 '08 '09 '10
gen/feb - x x x x x
mar/apr - x x x x x
mag/giu - x x x x x
lug/ago x x x x x x
set/ott x x x x x x
nov/dic x x x x x x
 

ARCHIVIO POST 2

  '11 '12 '13 '14 '15
gen/feb x x x x x
mar/apr x x x x x
mag/giu x x x x x
lug/ago x x x x x
set/ott x x x x x
nov/dic x x x x x
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30