..Uomini...

visti da una donna

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

MARIONeDAMIELsurfinia60Web_Londonfalsapiriteolgy120mpt2003mlr777pepedgl16lettorecautopoeta.sorrentinocassetta2ansa007bartriev1yaros.rosa
 

I BLOGGERS E I BANNER DI LIBERO

TAGLIASPRECHI

UN NUOVO BLOG TAGLIA SPRECHI  

LUGLIO, 2013

 

IO AIUTO CHIARA

 


Il cielo stellato sopra di me,
e la legge morale in me (Kant)

 

Verba volant, scripta manent

 

 

Gli uomini  ti cambiano, di solito in peggio

           A Mia e a me.

 

Messaggi di Maggio 2007

Post N° 421

Post n°421 pubblicato il 31 Maggio 2007 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

SFRUTTATRICE di mariti IO? Ah si?

E parla un pò di mariti Marion. Che poi magari chiudi il blog e non hai mai parlato di mariti (capirai....)

Non parlo di quei mariti dolcissimi che escono all'alba per comprarti la brioche calda (solo perchè vivono in una romantica città.. lo vorrei vedere uscire all'alba a Trieste con la bora a cento all'ora...Ody, sto scherzando..) .. e neppure di quelli  che quando la sera ti vedono stanca escono DI SPONTANEA VOLONTA' , cioè senza che tu glielo debba chiedere, e vanno a comprare la pizza per tutti...

Sarò di parte (sono moglie) e il post pieno di luoghi comuni ma d'altra parte se diventano comuni questi luoghi, un fondo di verità ci sarà...

Il marito è quello che normalmente non si accorge di niente. Di niente di quello che ti riguarda.

Perchè il giorno dopo che ti ha sposata sei diventata moglie, e sei passata di categoria pure tu. Solo che la tua categoria è sfigata... l'ultimo complimento risale a... risale a... cristo, non l'ho segnato e ora me lo sono perso.. poco importa perchè tanto succedeva solo a letto..

Nei primi anni si sforza di farti dei bei regalini di compleanno, poi diventa un peso anche il solo pensiero.. che cacchio le regalo...  mentre tu ogni anno non ti scordi MAI di regalargli qualcosa che sai gli piacerà, o che desidera, o che lo sorprenderà, accantonando l'idea selvaggia di separati che magari ti ha colto solo il giorno prima, in un momento di consapevolezza della stronzata che hai fatto a sposarti...

Non si accorge delle rinunce che fai per mandare avanti la baracca, anche se la tua indole, come tutte le donne, sarebbe lo shopping selvaggio...

Poi ci sarebbe il luogo comune della stanchezza. Che è un concetto relativo secondo il marito; egli infatti non concepisce come tu, piccola donna, possa stancarti così tanto e la sera crollare appena tocchi il cuscino..

.. e non gli passa nemmeno per l'anticamera che basterebbe pochissimo.. qualche coccola e qualche attenzione, oddio, pure qualche morsetto sulla schiena non sarebbe male... ma d'altra parte non si puo' pretendere, troppo sforzo mentale per le sue limitate risorse....

e non si accorge di quel piccolo dolore che giorno dopo giorno cresce, quanto lo vedi fare le sue importantissime cose e lasciarti alle tue, che per lui sono altrettanto importanti, basta che le fai tu...

Poi c'è il luogo comune del ritardo. Puntualmente si scorda di avvisarti quando fa tardi, tanto la tua vita, è ovvio, l'hai immolata ad aspettarlo per cena e il bello è che lui lo sa... però se ritardi tu apriti cielo.. ma dove sei stata? perchè non hai telefonato? ero in pensiero...

Per non parlare di quel luogo comunissimo nel quale succede che se lo mandi a fare la spesa, come i bambini si fa colpire dalle cose disposte ad arte sugli scaffali, e compra tutte quelle più costose e, naturalmente, inutili...

Scontata, ripetitiva, ovvia... però non esaustiva Marion.. ci devo pensare ancora... no no, non illuderti, il post non vuole generalizzare, è proprio per te.. il marito, è unico.

Non c'entra ma viva Santoro..


 
 
 

Post N° 420

Post n°420 pubblicato il 29 Maggio 2007 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

Uno, il solito cretino col cravattino verde. In tv.

"Piemonte, Lombardia e Veneto vogliono il FEDERALISMO. La gente mi dice:
-come mai noi facciamo la raccolta differenziata dei rifiuti e funziona, e al sud non funziona niente?-  La risposta è una sola FEDERALISMO.
 
Le province che DA SOLE producono il 20% del PIL del paese, ci hanno premiato con una vittoria schiacciante."
 
E vincono al grido di "Verona ai veronesi"....
 
E Buttiglione? ora culo e camicia colle cravatte verdi?
 
Federalismo e immigrazione. La destra al nord vince per questo. Sarà proprio così?
 
Bè mi spiace, ma sentire queste cose, oltre a farmi venire un leggero senso di nausea, mi convince sempre
più che essere "fedeli alla linea", non è poi così male.

 
 
 

Post N° 419

Post n°419 pubblicato il 28 Maggio 2007 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

“scusate ragazzi, ma io non posso andare a vedermi quel film lì, la città proibita, e voi ve ne andate coi pirati?”

 “no mamma, dai.. vieni anche tu….”

 Insomma. Almeno avessi avuto qualche femmina mi sarei dovuta forse sorbire Muccino e roba del genere.

 Invece no. Tutta la saga di Harry Potter. Tutta la saga di Guerre stellari; tuta la saga del Signore degli Anelli passando per Narnia; tutta la saga dei Pirati dei Caraibi.

 Io non ce la faccio più. Non voglio più vedere un effetto speciale, non c’è Orlando Bloom che tenga.

 A me un bel filmone di quelli d’amore, di quelli introspettivi, che ti fanno interrogare sui nostri sentimenti, su quanto sia difficile viverli oggi, sulle nostre contraddizioni,  sulle sofferenze e difficoltà dei rapporti….

 …pensandoci bene, una rivalutatina ai pirati…. No perché voglio proprio vedere, ora che il capitano Turner è diventato immortale, cosa combina….  Condannato a navigare appresso ai morti e solo una volta ogni dieci anni può sbarcare per un giorno d’amore… ma come dice  il bel capitano, dipende da com’è, quell’unico giorno…

 A quando i pirati dei caraibi 4?  

 
 
 

Post N° 418

Post n°418 pubblicato il 25 Maggio 2007 da MARIONeDAMIEL
 
Foto di MARIONeDAMIEL

Credevo che le torri gemelle le avessero abbattute, invece me le ritrovo proprio davanti a me... due colossi di due metri, un pò troppo anche per me.
 
Perchè in questo genere di concerti la gente si divide in due: davanti quelli che ballano o comunque, si dimenano, e, dietro, gli stocaffissi.
 
Noi eravamo subito dietro la prima ondata, avendo guadagnato il prato e la posizione un paio d'ore prima, ed avendo pure mia nipote.
 
Quelli che si muovono disinvolti hanno sempre la maglietta polo, sono maschi, e insospettabilmente, vanno a tempo. Le due torri gemelle non riuscivo a guardarle in faccia, ma erano completamente rasati, sembravano sfuggiti a un concerto punk e capitati lì per caso; infatti loro non ballavano, vacillavano....
 
C'è stato un momento incredibile in cui uno dei due si è voltato e... cantava! sissignori, un armadio di due metri cantava le canzoni di Laura Pausini....
 
Uno sguardo ai musicanti; come al solito quelli alle tastiere/pianoforte son vecchiotti , ho pensato a te... quelli alle chitarre/basso son giovanotti (uno era pure un pezzo di....); effettivamente deve essere bellissimo stare su quel palco....
 
Per il resto che dire, lei si è cambiata cinque volte, mi sembrava sanremo, ma mi ha conquistato con quella sua "e" chiusa (o aperta?) inconfondibilmente emiliana.... e poi, come non lasciarsi andare, la ragazza è trascinante.
 
p.s. Complimenti al comune di Grado: parcheggio fuori città e bus navetta; all'uscita pensavo che "vedrai che ora ci fanno andare a piedi..." invece, mettendo le ali ai piedi e dribblando la massa, abbiamo preso al volo la prima navetta per il ritorno...
 
Bello.  

 
 
 

Post N° 417

Post n°417 pubblicato il 23 Maggio 2007 da MARIONeDAMIEL
 
Tag: Le rane
Foto di MARIONeDAMIEL

"Togliti subito quei pantaloni!"
"ma mamma.. perchè?"

"Perchè sono troppo pesanti.. non vedi che sono invernali? No, così non esci..."

Protesta ancora un pò, ma chiaramente io non cedo.

Poi si cambia, esce. Poco dopo rientra e con tono calmissimo, come di chi affonda la stoccata finale in punta di fioretto:

"Mamma, tu sei contraria alle dittature, vero?"

Non mi resta che ridere.

Mi fa incazzare da morire quando fa così... mi mette troppo di fronte alla contraddizione tra il mio pensare, e il mio vivere...

 

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: MARIONeDAMIEL
Data di creazione: 09/08/2005
 

AREA PERSONALE

 
 

TAG

 

SIBILLA ALERAMO

"Mi pareva strano, inconcepibile, che le persone colte dessero così poca importanza al problema sociale dell'amore. Non già che gli uomini non fossero preoccupati della donna; al contrario, questa pareva la preoccupazione principale o quasi. Poeti e romanzieri continuavano a rifare il duetto e il terzetto eterni, con complicazioni sentimentali e pervensioni sensuali. Nessuno però aveva saputo creare una grande figura di donna."

 

ARCHIVIO POST

  '05 '06 '07 '08 '09 '10
gen/feb - x x x x x
mar/apr - x x x x x
mag/giu - x x x x x
lug/ago x x x x x x
set/ott x x x x x x
nov/dic x x x x x x
 

ARCHIVIO POST 2

  '11 '12 '13 '14 '15
gen/feb x x x x x
mar/apr x x x x x
mag/giu x x x x x
lug/ago x x x x x
set/ott x x x x x
nov/dic x x x x x
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2007 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31