..Uomini...

visti da una donna

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

MARIONeDAMIELWeb_Londonfalsapiriteolgy120mpt2003mlr777pepedgl16lettorecautopoeta.sorrentinocassetta2ansa007bartriev1yaros.rosamgf70
 

I BLOGGERS E I BANNER DI LIBERO

TAGLIASPRECHI

UN NUOVO BLOG TAGLIA SPRECHI  

LUGLIO, 2013

 

IO AIUTO CHIARA

 


Il cielo stellato sopra di me,
e la legge morale in me (Kant)

 

Verba volant, scripta manent

 

 

Gli uomini  ti cambiano, di solito in peggio

           A Mia e a me.

 

 

« Messaggio #266Messaggio #268 »

Post N° 267

Post n°267 pubblicato il 31 Agosto 2006 da MARIONeDAMIEL
 

Tentare di far capire a un uomo il proprio pensiero, essendo donna, è una cosa sbagliata e impossibile.

Dalla seconda discende la prima perchè non solo siamo diversi, ma sentiamo le cose in maniera diversa, lo dicono tutti, io mi fido di tutti.

Pertanto è sbagliato tentare l'impossibile, come buttarsi nel vuoto senza paracadute, o quanto meno un aliante.. a me non basterebbe nemmeno quello, mi sfracellerei al suolo comunque..  oddio, imparo presto....

E quanti sbagli si fanno in questo vano tentativo, ma perchè poi... a parte che all'uomo non piace pensare molto.... naturalmente volevo dire, non piace pensare molto a cose e a problemi spesso inesistenti (secondo loro) che noi ci facciamo..... d'altra parte noi giudichiamo i suoi problemi spesso estremamente noiosi...

All'inverso a volte l'uomo tende a imporre il proprio pensiero, e già, altrimenti noi a chi ascoltiamo? Frase tipica femminile... io sono una brava ascoltatrice sai....

Appurato che ognuno ha la propria serie di pensieri, che si fa?

Di solito si entra in competizione e/o ci si vuol bene, oppure ci si vuol bene e basta.

Entrare in competizione alla lunga stanca, da risultati deludenti, ti lascia dei profondi sensi di frustrazione che non sono assolutamente ripagati dai pochi momenti in cui ti sembra di prevalere... l'uomo come al solito non capisce che qualche volta deve cedere, e tutto il bene del mondo non basta.

Volersi bene e basta è un'altra cosa, una di quelle cose per cui riesci a dire, a volte, "rinuncio per te".. oppure "basta che tu stia bene"... oppure  "e' tutta colpa mia..".. oppure  "hai ragione tu...."

.. non è così scontato come sembra, io questa frase l'ho detta solo ultimamente, prima non mi usciva proprio... oddio, non troppo spesso va'... lo so lo so , forse ero prevenuta.

Quindi ultimamente propendo decisamente per il "volersi bene e basta" , che dietro ha molte, moltissime cose, e tutte salutari.

Che te ne frega Marion di sentire come un uomo.. un tempo l'avresti desiderato.. almeno per un giorno.. per un'ora.. no, no. E' sbagliato. Con la calma ma ci arrivo.

Senti le cose come le hai sempre sentite Marion, con la testa, con l'istinto. E, col cuore.

E le donne, lo sanno...

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/MOMENTIdiME/trackback.php?msg=1568141

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
annisexanta
annisexanta il 01/09/06 alle 00:20 via WEB
Le donne devono fare qualunque cosa due volte meglio degli uomini per essere giudicate brave la metà. Per fortuna non è difficile. (Charlotte Whitton)...Un po' ruffiana,no?
 
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 01/09/06 alle 08:16 via WEB
se non la condividi ti capisco, comunque è vero!!! ....hai capito Charlotte.. scusa ma chi è? Ciao *_^
 
   
annisexanta
annisexanta il 01/09/06 alle 21:48 via WEB
Ruffiana la citazione,mentre Charlotte Whitton era un politico canadese.Ciao.
 
     
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 02/09/06 alle 12:28 via WEB
Ah, certo,notorio che io ci arrivo sempre dopo... :); le statiste abbondano nel resto del mondo, da noi siamo parecchio indietro. Buon we. :)
 
walk_on_by
walk_on_by il 01/09/06 alle 08:27 via WEB
Riflessivo, molto riflessivo. Vero due mondi diversi quelli di donne e uomini. Percezioni e sensibilità in alcuni casi opposte, adatte teoricamente ad integrarsi. Per fortuna oserei dire. Poi subentrano mille variabili nei rapporti del 'volersi bene'. Ed il 'voler bene', parere personale è molto, molto piu' impegnativo di 'amare'. E' un qualcosa di piu' solido, meno ripido o scosceso... Se posso: "Senti le cose come le hai sempre sentite Marion...", solo non nasconderle piu', nemmeno a te stessa... Ti prego, sopporta la pedanteria, a volte mi sembra di essere un Padre Ralph qualsiasi. Buona giornata ;-)
 
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 01/09/06 alle 09:30 via WEB
..il non nasconderle è già piu' difficile..walk, troppi anni di allenamento; tranquillo, che di padre ralph ce n'è uno solo; certo che, essendo prete, per forza ogni tanto rompe.... :)))
 
Casalingapercaso
Casalingapercaso il 01/09/06 alle 09:01 via WEB
Walk come padre Ralph? cipicchia, quasi quasi mi vien voglia di conoscerlo ..... La mia formula di compromesso Marion è 'Per stavolta ti do ragione' e poi ottengo tutto ciò che voglio, ma nn devo abusarne, sennò scopre il trucco. Ciao bella, mi ha fatto bene leggerti. Buona giornata
 
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 01/09/06 alle 09:33 via WEB
eheheh.. tenere la corda ben tesa eh? sai cosa ho sentito ieri alla tv? che i rapporti che durano una vita per forza sono conditi da una certa dose di masochismo.. certo era un sessuologo che parlava.. non saprei se meglio o peggio di uno psicologo...
 
   
Casalingapercaso
Casalingapercaso il 01/09/06 alle 10:20 via WEB
e se a parlare è uno psicologo specializzato in sessuologia? La faccenda si complica, ma la formula funziona lo stesso, garantito.
 
     
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 01/09/06 alle 12:34 via WEB
psicologi.. sessuologi.. non è detto che per il semplice fatto che, teoricamente, ne sanno piu' di noi, dicano sempre cose giuste...
 
     
rana_nelluniverso
rana_nelluniverso il 02/09/06 alle 02:06 via WEB
Potevi scrivere "teoricamente" tutto in maiuscolo. Un po' di anni fa una laureata mi disse, concludendo un suo commento a qualcosa che le avevo appena detto: «io sono psicologa e queste cose le so». Ecco, secondo me uno psicologo che sa (esistono), espone il suo sapere, e chi lo ascolta, se è sintonizzato sulla sua stessa lunghezza d'onda, percepisce la veracità delle sue parole. Il tutto senza esibizione del titolo di studio. Quando si ricorre a tale esibizione, sono mancati gli argomenti, ed a quel punto il titolo non serve a niente. A quella psicologa risposi, tra me e me, «no, tu non sai niente». Il problema appunto è che molti di questi esibiscono il titolo di studio per accreditare le loro parole. Ti è mai successo di sentire uno in tv che dice delle cose, e tu pensi: ma che scemenze dice? E poi vien fuori che è un quotato sapientone (spesso da salotto tv). Anche il più grande luminare deve essere convincente con la forza degli argomenti. Già il fatto che uno (quello che citi tu) generalizzi, la dice lunga sulla sua scienza...
 
     
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 02/09/06 alle 10:07 via WEB
Secondo me manca un po’ di umiltà. Non è il titolo di studio che da la misura della conoscenza di una persona, o dell’intelligenza. Ti racconto questa: moltissimi anni fa nel mio ufficio avevamo installato quelle porte doppie antincendio, e per uscire, bisognava spingere la sbarra (non se ne vedevano molte in giro allora); bè ti assicuro che fior di “dottori” restavano chiusi dentro, o uscivano dalla parte sbagliata; la beona del paese, che ogni tanto ci veniva a trovare, faceva la sua piazzata e poi se ne andava, non ha mai avuto difficoltà a uscire, anche quando era ubriaca. Secondo me era una donna intelligente. Pertanto lo sbaglio è ergersi al di sopra degli altri, comunque e sempre. Ciao rana.
 
BevetePocaColla
BevetePocaColla il 01/09/06 alle 09:31 via WEB
...ma perche entrare in competizione? piuttosto (se il contesto lo richiede)preferisco farmi trasportare... forse perché mi piace vivere questo genere di situazioni fino in fondo...
 
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 01/09/06 alle 09:39 via WEB
non è mica una regola, entrare in competizione, ma capita, a me, dovrei aggiungere... :))non ci riesco a essere dolce e carina e zitta... sempre... mi piace anche la lotta ogni tanto, a te no?
 
   
Casalingapercaso
Casalingapercaso il 01/09/06 alle 10:21 via WEB
LC
 
     
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 01/09/06 alle 12:36 via WEB
Ci arrestano Casàl.
 
   
BevetePocaColla
BevetePocaColla il 01/09/06 alle 14:08 via WEB
(Sì! a letto...quella tipo greco romana.) ... lo so comportarsi (e lo si fa sempre per non perdere qualcosa) come vuole l'altro alla fine si rischia di perdere se stessi... ma se si é consapevoli la prova é diversa
 
     
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 01/09/06 alle 14:33 via WEB
non dico di comportarsi come vuole l'altro, anzi (se poi sei fortunato trovi l'altro che non ti chiede proprio niente..) ma certe volte ci si arrabbia proprio per cazzate...
 
magdalene57
magdalene57 il 01/09/06 alle 10:39 via WEB
no so che dire, ascolto. perchè in effetti siamo proprio diversi e cercare di essere uguali rischia di risolversi in un gran bel disastro. meglio cercare di compromissionare. ciao, e buona giornata
 
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 01/09/06 alle 12:41 via WEB
uguali no, mai e guai... meglio capire (e essere capiti) oppure lasciare che l'altro sia se stesso (ed essere se stessi) ? il massimo sarebbe questo e quello forse. Ciao Margy. Un abbraccio.
 
   
hesse_rm
hesse_rm il 01/09/06 alle 12:53 via WEB
Non potrà essere mai Marion.............. Le donne parlano in estrogeno ... e gli uomini ascoltano in testosterone...... E' una questione di ormoni....*_^ baci Marion.....
 
     
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 01/09/06 alle 14:35 via WEB
Certo, gli ormoni. Ovvio, gli ormoni. Che tristezza, gli ormoni... :))) bacioni cara... spero tutto bene...
 
   
magdalene57
magdalene57 il 01/09/06 alle 13:42 via WEB
essere se stessi, e qualche volta accettare anche di non essere perfetti. ti abbraccio.
 
     
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 01/09/06 alle 14:36 via WEB
Quando lo accetti hai trovato l'equilibrio Margy. E gli altri lo vedono, credo. Gli altri che contano per te, ovvio.
 
occhiodivolpe
occhiodivolpe il 01/09/06 alle 21:17 via WEB
una cosa è sentire, x quello naturalmente noi nn sentiamo cn testa,istinto,cuore,no,solo voi ...altra è quando si pensa , e lì pensiamo uguale , cè un solo pensiero,filosofico e scientifico ...e poi si decide , processo difficile e arduo ... il guaio è quando si salta la fase del pensare,quando le ansie personali diventano dati di realtà , quando si pescano problemi per litigare ... nn so perchè cè questo coro , le donne in casa han sempre comandato loro (se nn ve ne ricordate voi,ricordatevi delle vostre madri), la tattica di casal è una delle tante,nn si litigava mai e vincevano loro ...se ora nn è così,nn date la colpa agli uomini ma chiedete consiglo a mammà...sempre che sia vero marioncè ;>) sicuro che nn sta ancora lì,legato sotto il tavolo? ;>) ...e . p.s. è vero,nn sappiamo cedere , xk quando discutiamo ci appelliamo(o ci sembra)a categorie generali, e sbagliamo a nn vedere il caso particolare...porgo le scuse da parte di tutti...volpe
 
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 02/09/06 alle 10:18 via WEB
Non mi sembra di aver detto che gli uomini non sentono, anzi, ultimamente li sto molto rivalutando sai? Il mio è un post “personale” enri, non pretendo di fare filosofia spicciola, purtroppo lo so che per te sarà un limite, ma parto da quello che sento, e sento quello che vivo. Non devo insegnare niente a nessuno se non a me stessa, ed è già molto. Son d’accordo che le donne in casa, storicamente, forse, avranno anche sempre comandato loro, e ti confermo che a casa mia praticamente le cose le gestisco io, ma non perché io ci sappia fare, o meglio non solo, ma perché a mio marito non frega niente, ovvero si fida di me, come vogliamo metterla. Oddio proprio niente no dai… Pero’ è questo il fatto, le donne comandaVANO in casa, i mariti taceVANO e facevano cio’ che volevano FUORI. Lo neghi? Eppoi.. una volta che faccio un post in cui ammetto mia culpa, mia grandissima culpa.. di essere troppo polemica… e da ultimo, assolutamente le donne non “sentono” meglio degli uomini, non era questo che volevo dire, solo diverso. Ciao enri.
 
mon1974
mon1974 il 01/09/06 alle 23:11 via WEB
Io non credo che un uomo non pensi, forse non pensa le cose che pensiamo noi e assolutamente non da importanza a cose che per noi sono importanti... Per quanto riguarda gli ormoni, loro pensaranno anche con il testosterone, ma noi a volte durante il mese pensiamo con i nostri ormoni...buona serata, ragazza, baci, monica.
 
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 02/09/06 alle 10:20 via WEB
Pensano pensano, solo che non ci dicono MAI quello che pensano.... han un po' di paura a scoprirsi, e noi troppo poca, a volte. Certi giorni del mese mi rendo conto che sono loro, gli ormoni, che comandano me… in fondo è bello no? ciao trip, buon fine settimana. Bacione.
 
rana_nelluniverso
rana_nelluniverso il 02/09/06 alle 11:47 via WEB
Ciao Marion. Cos'è quella foto?
 
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 02/09/06 alle 11:57 via WEB
Una che si è buttata... :)) mi sembrava appropriata con la canzone...ciao rana. Relax oggi eh..
 
   
rana_nelluniverso
rana_nelluniverso il 02/09/06 alle 12:10 via WEB
Mi pare di vedere dietro di lei tipo un poliziotto che la arresta. Come a quelli che si lanciano dai grattacieli, o che ci si arrampicano. E se è così, e vedere che questa esulta come la persona più felice della terra, incurante del pulotto, m'ispira simpati-issima.
 
     
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 02/09/06 alle 12:24 via WEB
Pensa che io ci vedevo semplicemente una che esulta per il primo lancio, assistito.. poca fantasia eh..:)) effettivamente, vista così, fa simpatia.. come chiunque ha il coraggio di uscire dal coro... per i piu' sarebbe una pazza, lo sai no? *_^
 
Casalingapercaso
Casalingapercaso il 02/09/06 alle 13:48 via WEB
Ciao Marion, ce l'hai ancora con gli uomini?
 
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 02/09/06 alle 21:18 via WEB
Con un solo. Ciao Casàl.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: MARIONeDAMIEL
Data di creazione: 09/08/2005
 

AREA PERSONALE

 
 

TAG

 

SIBILLA ALERAMO

"Mi pareva strano, inconcepibile, che le persone colte dessero così poca importanza al problema sociale dell'amore. Non già che gli uomini non fossero preoccupati della donna; al contrario, questa pareva la preoccupazione principale o quasi. Poeti e romanzieri continuavano a rifare il duetto e il terzetto eterni, con complicazioni sentimentali e pervensioni sensuali. Nessuno però aveva saputo creare una grande figura di donna."

 

ARCHIVIO POST

  '05 '06 '07 '08 '09 '10
gen/feb - x x x x x
mar/apr - x x x x x
mag/giu - x x x x x
lug/ago x x x x x x
set/ott x x x x x x
nov/dic x x x x x x
 

ARCHIVIO POST 2

  '11 '12 '13 '14 '15
gen/feb x x x x x
mar/apr x x x x x
mag/giu x x x x x
lug/ago x x x x x
set/ott x x x x x
nov/dic x x x x x
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30