Columbus day…cancellato in sordina dal suo giorno e anticipato per fa posto alla festa dei nativi americani.

Ieri, in America si sarebbe dovuto festeggiare il Columbus Day, nella ricorrenza della scoperta dell’America. Niente di tutto questo.In sordina il presidente Biden, succube di una sinistra diventata revisionista, antistorica, anticulturale nel segno del progressismo, l’ha sostituito coll'”Indigenous people’Day,”il giorno in cui celebrare i popoli indigeni.

Sarebbe inutile dire che è un affronto alla civiltà occidentale, cristiana, alla storia e alla cultura italiana, europea e statunitense,perchè sappiamo tutti, che quella fu violenza e conquista di un popolo, al quale si aggiunse lo zelo della chiesa per portare il cristianesimo .Ho sempre nutrito rispetto, e anche affetto, per i nativi americani, per la loro fierezza, il loro attaccamento per la terra delle loro tradizioni e la non propensione al consumismo americano, contrario all’atavico rispetto verso la madre terra, da usare e basta .Magari sarebbe stato saggio rifare i conti con la storia e onorare i nativi con una giornata dedicata a loro. Ma senza cancellare il giorno di Colombo, perché la storia non si cancella, perché se esistono gli Usa lo devono a lui (e magari ad Amerigo Vespucci), inoltre perché in quella festa si ricorda un altro popolo, quello degli europei e in primis degli italiani che andarono a vivere e lavorare negli Usa. Perchè la cancel cultur non riporta a casa il sindaco di NY De Blasio, magari a fare i sindaco a Sant’ Agata dei Goti ? E lo stralunato Biden non può lasciare il suo posto al pronipote di Toro Seduto e il pentagono agli Apache o ai Cheyennne? Quel Colombo fu per milioni di italiani emigrati negli Stati Uniti il loro Patrono, la loro carta di credito, il loro primo vero passaporto per non sentirsi intrusi in America.I progressisti americani preferiscono sentirsi figli di nessuno piuttosto che riconoscere le loro origini. E poi America è un nome importante, pensate se Vespucci l’avesse regalato il suo cognome,Vespuccia. Chi , forse , riserverebbe lo stesso rispetto per uno stato che porta il nome di un insetto, brutto, fastidioso e pericoloso, mentre America sta nelle prime pagine dei dizionari,mentre al contrario sarebbe nelle ultime. Questo sgarbo a Colombo è l’ennesimo errore compiuto da questi intelligentoni, che non hanno ancora capito niente della Storia e pretendono di insegnare la civiltà al mondo intero abiurando le loro origini, senza aver il coraggio di restituire uno Stato ai legittimi proprietari. Agli errori si rimedia , non solo a parole, quando si è seri.

 

Progetto

Columbus day…cancellato in sordina dal suo giorno e anticipato per fa posto alla festa dei nativi americani.ultima modifica: 2021-10-13T12:04:23+02:00da g1b9

Un pensiero riguardo “Columbus day…cancellato in sordina dal suo giorno e anticipato per fa posto alla festa dei nativi americani.”

  1. Lentamente ma inesorabilmente, lo stanno cancellando dalla memoria. Eliminando i segni, riscrivendo la storia, così si ottiene l’oblio. Per ora rimane ancora qualche traccia, ma tra pochi anni, i più giovani diranno: “Ma chi era ‘sto Cristoforo Colombo?”.
    Serena serata mia cara Giovanna.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.