Europeismo: Chi è il vero europeista.

Share via email

Chi è l’ europeista: 

Per una questione di rispetto umano, dobbiamo fare un distinguo tra il sognatore dell europa libera ed unita, che non mastica politica e che quindi simpatizza da profano nei confronti dell’ Eurozona. Egli gode non della nostra approvazione ma dei nostri rispetti!

L’ europeista  attivista è  invece una cosa ben diversa:

L’ europeista:

E uno che ti da ben 2 notizie buone: hey  stiamo andando meglio come nazione!!! Infatti nella bilancia dei pagamenti  tra importazioni ed esportazioni l’ Italia 1) è in saldo positivo, inoltre  2) il rapporto import-export   è migliore in proporzione  che in alcuni altri paesi.

http://www.repubblica.it/economia/2014/10/16/news/commercio_estero_istat-98227090/

Questa notizia è vera, ma grammaticalmente trae in inganno 99, 5 persone su 100! Il perchè?

Il saldo import export può essere positivo o perchè le aziende esportano bene,  oppure… perchè il consumo interno e praticamente a ZERO per crisi totale, quindi quel poco che lavorano le aziende,  risulta quasi solo con l’ estero  e supera le importazioni, peggio ancora  per uno stato come l’ italia che dipende dalle importazioni per energia e materie prime.  Da quì si evince la realtà, invece  che l’ Italia si dirige al fallimento sia in proporzione (2)  che di fatto (1),  ma al di fuori dei confini si vive ancora e  si compra ancora…!

Vedete com’ è facile dare ben DUE notizie completamente ingannevoli?  Il vero europeista  lo fa scientemente in malafede e di professione!

Lo spread era sostanzialmente un indicatore sconosciuto, venuto alla ribalta alla fine degli anni novanta, comunque fino al 2006 in Tv sostanzialmente non se ne parlava,  usato soprattutto dagli specialisti dei mercati e ignorato dal grande pubblico e dai media.

E da quel momento alla TV vi parlano sempre anche  dello spread non raccontandovi che nel passato è stato altissimo a fasi alterne con titoli di stato  che rendevano un tasso del 7% nel 1972, che sale al 10% nel 1975 e al 19-20% nel biennio 1981-82.   e qualche problema l’ ha creato, infatti lo spread elevato ha  obbligato lo stato ad aumentare i tassi di interesse per frenare fughe di investimenti nel tesoro o aumentarne l’appetibilità,   ma all’ inizio degli anni 80 li ha anche un pò forse esagerati.

La gente infatti, non investiva poi più nel mattone perchè i guadagni con i  Bot erano divenuti troppo attraenti! (primi anni 80 breve crisi del mattone creata dallo stato perchè tutti compravano Bot.)   Insomma: pura speculazione su un parametro con un nome in lingua straniera ai più incomprensibile che non dice nulla sulla economia reale o globale di un paese, ma,  se si alza troppo, può voler dire che… c’ è una fuga di investitori dai titoli di stato.

La cosa ironica è che e stata l’ Unione europea a varare dure leggi con pesanti  sanzioni all’ Italia se non raggiungesse alcuni parametri economici richiesti, proprio quando al governo c’ era Berlusconi ed è questo che ha creato l’ aumento dello spread causato con la fuga di azionisti.

Mario Monti, “il vero europeista” che scientemente inganna i popoli,  ha insieme al direttivo europeo, defraudato il governo a Berlusconi con un Golpe chiamato governo tecnico.  Ha poi firmato subito dopo, accordi più morbidi  con la UE (che poteva firmare anche Berlusconi)  così da calmierare lo spread ed ha consegnato il governo, non all’ eletto presidente, ma a delle comparse Euro-asservite non votate dai cittadini, per ordine: Enrico Letta, Matteo Renzi e Paolo Gentiloni,   guardacaso tutti europeisti, tutti del PD e di tutti e tre (Quattro con M. Monti)  mai votati dai cittadini!     Allora: avete compreso che l’ aumento dello spread è stata una pura azione di minaccia al governo italiano causata da sanzioni  UE per epurare politici che non stavano comodi al direttivo dell Eurozona ed infilarci i loro puffi ?

http://www.wallstreetitalia.com/monti-renzi-un-disco-rotto-senza-di-me-spread-alle-stelle/

Avrebbe dovuto tornare il presidente del c. eletto,   alla fine del governo tecnico, chissà come mai, dopo … infilati solo burattini europeisti  mai votati! Nessuna meritocrazia e tantomeno preparazione o qualità intellettuali, loro sono lì solo perchè  fedeli all’ Eurozona.

Guardate che è una caratteristica delle dittature, lo  scegliersi da sole i propri ministri… Pinochet, Pol Pot, Bokassa,  Mugabe…

Il direttivo europeo… si vota da solo ovvero dai i propri presidenti delle banche centrali…

Mario monti ha chiesto “lacrime e sangue” al popolo italiano per migliorare il bilancio statale che è peggiorato.

La Fornero ha chiesto “lacrime e sangue” al popolo italiano per migliorare le condizioni di lavoro al nostro paese che  sono peggiorate.

Anche il governo Amato ha fatto la prima manovra “lacrime e sangue” da oltre 93.000. miliardi di vecchie lire ancora nel 92,  proprio alla firma di Maastricht, con prelievo forzoso del 6 per mille in tutti i conti correnti italiani ed incrementi delle imposte, tra cui l’ISI (imposta straordinaria sugli immobili) e l’ICI, antesignana dell’IMU. Il reddito delle famiglie, i consumi e gli investimenti crollarono e il paese entrò in recessione. la formula è: Ingresso in Europa= Recessione!

All UE piacciono molto le tasse, non che i popoli stiano bene come raccontano in propaganda, ma studiano bene come prelevargli ogni avere.  Non ci credi?

Allora leggi che tipo di lavaggio di cervello si propone già ai bambini nelle scuole, ultimo strumento dell Unione Europea che vuol insegnare a scuola le tasse belle!(clikka il link)  

Il Ministro Lorenzin affonda le risorse statali ed ingrassa le multinazionali farmaceutiche con trattamenti sanitari coercitivi in assenza di epidemie.  (e come se l’ esercito aumenta le esercitazioni militari  e compera armi speciali in assenza di minacce) Siamo di fronte ad un atto di fascismo sanitario!

Ma quanti puffi non votati dovremo ancora ascoltare che chiedono  “lacrime e sangue” agli italiani per peggiorarne ulteriormente le loro condizioni?

L’avvento di Monti probabilmente è anche dovuto alla “necessità” di imporre agli italiani l’adesione al MES, ed in particolare per assumere i provvedimenti necessari per trovare i soldi da destinare alla sottoscrizione fondo, la cui quota italiana ammonta ad OLTRE 125 MILIARDI DI EURO, cifra che – conti alla mano – corrisponde all’ insieme delle ultime manovre finanziarie. Di tutto questo, la stragrande maggioranza dei cittadini italiani ed europei, non sanno niente.

MES=  Meccanismo Europeo di Stabilità entrerà in vigore solo dopo che tutti i parlamenti dell’Unione lo avranno ratificato nel proprio parlamento nazionale, una vera e propria formalità, visto che i mass media europei non ne parlano. Una vera e propria CENSURA DI LIVELLO EUROPEO.

Ulteriore Prova che Mario Monti, europeista che  non vale niente per l’ economia italiana è che il debito pubblico italiano con l’ azione della sua presidenza straordinaria di soli 17 mesi,  ha generato un aumento di 128,904 miliardi in 17 mesi  =  +7,5 MLD MESE   il suo governo è stato il peggiore di tutti per l’ economia italiana.

Alcuni economisti di parte  europeisti (euroinomani li definiamo noi)  dicono che in caso di uscita dall’ eurozona,  non appena circolerà la nuova moneta nelle banche,  esse avranno una perdita causata dalla svalutazione della nuova moneta. Questo è falso! 

Le banche sono sempre state brave ad operare con più di una valuta, la circolazione di due valute è una opzione probabile  ed esse  possono seguire lo stesso conto corrente con due sezioni: / a valuta euro e /b valuta nuova.
Inoltre in economia normale, indipendentemente da svalutazione e da inflazione, le banche farebbero la solita normale contabilità ai correntisti che vivrebbero gli stessi alti e bassi dell economia reale.

Il vero europeista ti inganna sul significato di termini  come:  “bilancia commerciale”  attiva e passiva. Es: L’ America  con un mercato interno ricco e florido, hanno una bilancia commerciale negativa. Vuoldire solo che comprano più di quello che vendono all’ estero, ma.. non sono poveri, al contrario, sono  molto ricchi… l’ europeista vi vuol farvi credere che l’ economia americana con “la bilancia commerciale” passiva,  sta andando male!

Il vero europeista ti inganna sul significato di termini  come: “inflazione” : L’ inflazione viene descritta come un malessere economico ed invece è un frutto naturale del benessere. I parametri ideali oscillano tra l’ 1,5 ed il 3% (un eccesso di inflazione può avvenire anche quando una valuta è allo sbando totale) , ma in caso di depressione economica, al contrario di inflazione dei prezzi, si verifica un rallentamento dell’ inflazione o addirittura una deflazione!

Il vero europeista ti inganna sul significato di termini  come: “Spread.”  Che non è altro il differenziale di interesse che viene pagato ai titoli del tesoro della tua nazione con quello che rendono altri titoli.  Ti spaventa facendoti credere che l’ Italia va male ma non ti dice che è l’ Eurozona che causa artificiosamente ed intenzionalmente questo differenziale se lo considera un proprio vantaggio.

Chi scrive: Più Europa,  invoca direttamente il male sui popoli! E nega che deve ristabilirsi il necessario ciclo virtuoso di economia che fa lavorare le banche e banche che fanno lavorare l’ economia, liberi dai distruttivi parametri di Maastricht, fatti di tagli ed austerità inoltre  nasconde che le banche di oggi sono già più che in affanno economico o già c’ è stato il tracollo per le politiche distruttive adottate dall’ UE!  Molte banche  sono state ricapitalizzate dalla BCE perchè altrimenti sarebbero insolventi! L’ economia reale non funziona più, che significa che si sopravvive in affanno assoluto dipendendo dalla BCE= Schiavitù garantita, non florida economia autonoma!

Chi scrive : più Europa, lavora sicuramente per la BCE che vuole mantenere l’ Euro con  tutti i  privilegi a loro e tutte le restrizioni ai popoli ad ogni costo, a prescindere dai danni che esse creano. Hanno creato le condizioni di indigenza economica di interi stati  per imporre di dipendere dalla BCE, schiavi, ricattati dai poteri della BCE è hanno insinuato anche la paura nella gente, ad uscirne… uscirne sarebbe pericoloso… dicono loro.   Non uscire, ma rimanere nell’ Eurozona significa il disastro!

La BCE divulga i seguenti messaggi: (Settembre 2017)    Bce, Pil in rialzo. La ripresa possibile grazie a contributo degli immigrati   Cioe? abbiamo bisogno degli immigrati per risollevare la nostra economia? No!  è  l’ Eurozona che ha bisogno di manovalanza a basso costo e senza diritti per creare bacini di schiavi che accetteranno paghe da fame e sara così per tutti dopo… o accetti il lavoro con paga da fame o lo accettano loro !

C’ è molta gente ancora che per vivere si mangia i risparmi o si vende la casa… si attacca all’ “ombrello protettivo” della pensione del nonno, o della cassa integrazione straordinaria, o dei contributi comunali per i suoi 4 figli… ma tutto questo è frutto di ciò che è stato creato prima del periodo Euro e… a breve finirà…!   E se ci sarà ancora l’ Eurozona al potere, è la fine!!!

Bisognerebbe «gridare che le mitiche speranze dell’europeismo sono state tradite», e che «nel mondo reale, il liberismo di mercato non ha gli effetti promessi dal modello ideale, ossia che il mercato non è “libero” ma gestito da cartelli: non tende a evitare o assorbire le crisi, ma le genera e amplifica», onde «non a distribuire le risorse, ma concentrarle in mano a pochi monopolisti». E’ un sistema che «dissolve la società invece di renderla più efficiente», anzi «dissolve l’idea stessa dell’uomo», scrive Marco Della Luna nel suo libro intitolato  “Come fallirà il dominio tecnocratico dei poteri finanziari”

L’ europeista, conscio che il lettore quasi sempre non conosce i fatti reali, invoca come un bene per i popoli, la  “ripartenza”, “la sfida”, “la riforma”, “salvare” (l’Europa), “ il percorso” o “strada” (delle riforme), e via così, intendendo illudere che questa strada senza sbocchi potrebbe diventare salvifica con qualche lieve modifica o riforma…

Non è pregando l’ orco pietà..  mangiami solo una gamba… che si risolvono i problemi, il regime Eurozona bisogna abbatterlo!!!

©2017 Boris Smirnov

Europeismo: Chi è il vero europeista.ultima modifica: 2017-09-19T15:06:39+02:00da borissmirnov

Lascia un commento