Origini del movimento 5 Stelle

Share via email

Ti hanno  ingannato usando la tua protesta contro l’ Euro per mantenerlo ancora! 

Proprio dietro quella che potrebbe apparire una spietata accusa, ( del nemico…? ma…dov’ è il nemico?) si nasconde invece  una profonda riflessione su quanto caldamente è stato accolto il M5S dal popolo italiano è le ragioni altamente nobili quindi, che emergono dietro questo testo di approfondimento sull’ origine del movimento, il quale non ha l’ obbiettivo di screditare un partito, anzi… ma per capire bene, bisogna leggerlo veramente fino in fondo.  Preghiamo proprio ai “fun” del M5S, ed anche direttamente all’ Onorevole Luigi Di Maio  di leggere con grande attenzione e pazienza!

Se il tuo nemico sei tù, lo puoi superare l’ ostacolo?

L’ origine di questo movimento corrisponde alla nascita di un partito politico italiano fondato a Milano il 4 ottobre 2009 dal comico e attivista politico Beppe Grillo e dall’imprenditore del web Gianroberto Casaleggio sulla scia dell’esperienza del movimento Amici di Beppe Grillo, attivo già dal 2005.

Eh.. Beppe grillo che grida da oltre 13 anni, “usciamo fuori dall’ euro”  ed il vaffa-day, e la Casaleggio ed associati (una azienda di servizi web) che ha affiancato il M5S contro i maxi stipendi, contro gli scandali economici e  la casta,  contro i privilegi, i vitalizi e lo strapotere UE. E adesso???

Da partito che dà voce ai precari, agli esclusi, contro i sindacati, contro i privilegi, contro il neoliberismo e le elite, un sonoro No all’Euro come cavallo politico di battaglia sociale, gridando a tutte le piazze ed a tutti i microfoni ascoltati dagli italiani, dobbiamo uscire dall’ Euro, dobbiamo uscirneeee!!!  Sono arrivati ad una metamorfosi (…forse…?) a partito che in vista della ascesa di un Di Maio verso la presidenza del consiglio, lo si vede viaggiare in America, in Inghilterra ed allo stesso modo in Italia ad ingraziarsi proprio quello che è di fatto il vero establishment Neoliberista al potere.

Sembrerebbe  che Beppe Grillo abbia già nel 1992 partecipato al misterioso congresso delle elite nel Panfilo Britannia, lo scrivente ricorda proprio nell’ estate del 92 di un’ imbarazzante brevissima intervista fatta a Grillo pizzicato nelle vicinanze della nave, notizia confermata anche da altre fonti, e che già rispondeva a suo tempo nel modo più evasivo ( non abbiamo recuperato le registrazioni) e su questo fatto ammettiamo che circolano voci contrastanti,  ma questa cosa, è stata confermata anche dalla stessa Emma Bonino. Inoltre, perchè Beppe Grillo, alla domanda precisa su questo argomento,  postagli anni dopo, in luogo che negare seccamente, avrebbe risposto con una frase ironica “Sarà stato Luigi grillo di Forza Italia…!  (L’ ironia non è prova di affermazione ne di negazione.)

La bufala sull’ intervista a Beppe Grillo, che sarebbe stata fatta dal giornalista Enrico Mentana, sembra stata costruita esattamente per distruggere un’ infomazione vera, cioè, Mentana, sinceramente negando la notizia sulla intervista, confermerebbe (nell’ immaginario collettivo) che Grillo non sia mai stato sul Britannia, ed invece non vuoldire proprio nulla di simile ma solo che non fù lui ad intervistarlo. Questo è un raffinato esempio, un idea congegnata ad arte,  su come purtroppo è possibile diffondere opinioni errate, sia pure non mentendo direttamente.

Sicuramente più preoccupante è il fatto che un ex socio della Casaleggio ed Associati ovvero il sig.  Sassoon,  siede sicuramente al tavolo assieme a personaggi  che sono contemporaneamente componenti dell’Aspen Institute Italia, un think tank creato dal gruppo Bilderberg  o potentissima lobby formata da tutte le elite della finanza occidentale. Altrettanto inquietanti sono le voci che circolano sulla morte del fu Gianroberto Casaleggio che si dice possa essere stato assassinato.

Insomma, sia la Gran voce (Grillo) che il Promoter (la Casaleggio & associati) sembra siano fino al collo dentro i poteri che invece gestiscono l’Euro.

Se si trattasse di accettare provvisori compromessi da parte del M5S puramente per arrivare al potere… ci può stare, ma adesso dovrebbe incominciare a vedersi se si tratta di una azione per prendere il timone del governo o si tratta di un vero ennesimo crollo o sfascio morale della politica, un  inganno,  ovvero un partito in trasformazione da movimento anti-sistema a semplice appendice in appoggio proprio al sistema che sta di fatto distruggendo le economie europee con particolare accanimento per l’Italia.

Vi preghiamo di ascoltare ed anche di credere in modo pieno a ciò che dicevano i M5S, all’ origine,  Beppe Grillo e Luigi Di Maio ovvero prima del cambio di bandiera morale:

Il M5S prima scriveva ai cittadini così! (vai al link)

Beppe Grillo prima diceva così! (vai al link)

Luigi Di Maio  prima diceva così! (vai al link)

 

Cosa dice adesso il M5S e lo stesso Luigi Di Maio?

Il M5S adesso scrive così (vai al link)!

Beppe Grillo ha poi un po cambiato così (vai al link)     E poi.. ancora così (vai al link)!

Luigi Di Maio adesso dice così! (vai al link)

Riconosciamo, è una pesantissima accusa quella di avere attratto i voti di protesta per poi mantenere proprio i regimi ai quali ci si è sempre opposti in propaganda. Il peso diviene ancora più insostenibile se uno dei membri che più contano del M5S, il (da noi grandemente rispettato) Di Battista afferma che la qualità di un politico si basa sulla congruenza tra ciò che dice e ciò che fà!

Se è vero che dietro un grande complimento non si nasconda sempre un amico, è altrettanto vero che dietro una sana critica, non si cela mai il nemico.

La nostra speranza è che il diavolo, abbia fatto ancora una volta le pentole ma per fortuna non i coperchi, ovvero, il M5S è molto probabilmente davvero un prodotto Neoliberista mascherato,  ma…  c’ è un MA: l’ M5S è composto comunque in una grande percentuale da uomini dai buoni princìpi e dalle decisamente buone qualità morali, i quali hanno la possibilità ed il potere adesso, di sganciarsi dall’  establishment che li ha creati e di andare avanti autonomamente portando avanti politiche utili ai cittadini italiani! Ma la cosa… deve succedere, altrimenti crolla rovinosamente “il palco”!

Votando il reddito di cittadinanza..  si crede di votare M5S ma in realtà si firmerebbe ancora, per una non-soluzione vista la sua insostenibilità nei frangenti di dipendenza economica dalla UE favorendo così, un aumento del potere e controllo economico mediante il debito, ancora per la cara “amica” Europa e che non si vuole un governo libero di mettere le regole di nuovo a posto, come voleva questo partito alle origini   ma si firma rinunciando a tutto come nelle dittature o regimi comunisti, proprio come in Venezuela, lo stato che ha anche il petrolio (come gli arabi) ma che lo stesso non funziona, chissà perchè?    Guardalo, guardalo bene come esempio questo governo che era il piu ricco latino americano, ed adesso  sono arrivati i “campioni” dell’ anti- democratico, neanche avendo il petrolio, non funziona ormai più nulla!

Se non si attuasse la promessa del reddito di cittadinanza, gli italiani sembrerebbero stati ingannati dal M5S,  e ciò, al momento della stesura di questo articolo, è la cosa più probabile perchè sia economicamente che politicamente è una promessa insostenibile senza sganciarsi dall’ Eurozona, al contrario, lo stesso reddito in forma non “di cittadinanza” ovvero perpetuo ed ingiustificato, ma misurato dove e quanto ce ne sia bisogno ed in associazione ad una moneta sovrana ed indipendente, (come nel progetto originale del M5Sporterebbe immediatamente ad enormi buoni risultati!  Insomma, il progetto all’ origine non era solo buono, ma ottimo!!! Invece, la sua eventuale attuazione adesso, in questi frangenti di schiavitù dalla BCE sarebbe ancora peggio, o per chiarezza vorrebbe dire che il governo italiano così, cadrebbe pienamente nelle mani della BCE per ricevere fondi sufficienti a sostenere nel tempo questo programma che diventerebbe base di prestiti obbligati e debito ad interesse con l’ UE, avvitando su se stessa in modo ancora più deciso “la spirale” della deflazione e del fisco impossibile, quindi  di effettiva reale  distruzione economica in luogo di un appoggio indipendente a politiche espansive.

I partiti che offrono comodità (reddito di cittadinanza)  invece che risposte, o privilegi invece che soluzioni, è per logica, in dubbio che abbiano come meta principale proprio quella di risolvere i problemi.. con proposte politiche che in un contesto di tipo “diritto” e non di momentaneo alleggerimento sociale, si rivelerebbero di fatto contro un miglioramento dell’ economia…  ugualmente però, queste proposte politiche prendono più voti, ma, la base di queste strategie o scelte elettorali sono una vera fonte di studio a livello di comunità Europea.  Quella che gli italiani votino più volentieri i partiti che promettono privilegi e comodità invece che sagge scelte politiche, è purtroppo una macabra scienza esatta! La realtà però rimane storicamente  uguale a se stessa e quindi invariata nel tempo, ovvero, chi sceglie privilegi o comodità invece che soluzioni reali ai problemi, vince le campagne elettorali ma pone al governo gruppi politici che hanno sì compiuto studi su come ottenere i voti, ma che non hanno come obbiettivo primario la soluzione ai reali problemi per la quale sono chiamati in causa.

E un autentico paradosso politico, ma i programmi di governo seri e sinceri sono sempre almeno un pò meno attraenti delle così chiamate “grandi promesse elettorali,” di fatto promesse-civetta, già strutturate per non essere sostenibili!  E da queste basi di scelta dei votanti, partono i continui fallimenti politici che sono di per sè già previsti dagli esperti economisti e che  apparentemente sembrano invece inspiegabili al grande pubblico.

Ma queste promesse elettorali diventano davvero dannose  promesse – civetta, solo se il partito in carica applica la metà della “ricetta”, ovvero se lo fa senza uscire dall’ Euro, trasformando  una buona idea in un ulteriore danno!

Insomma, un programma politico acchiappavoti (soldi a tutti per diritto) dovrebbe essere guardato con sospetto senza una autonomia monetaria  ed un futuro leader di partito che si rinfranca con tutti i poteri forti, dovrebbe quantomeno destare preoccupazione. Ma … ancora una volta.. la speranza è l’ ultima a morire!

Ma.. se il progetto reddito di cittadinanza originale del M5S era addirittura ottimo, perchè scriviamo così? Perchè lo hanno cambiato! 

Abbiamo affondato dure critiche al M5S  perchè crediamo abbia origini o matrici filo-europee mascherate da protesta anti europea. In ogni caso è certificato che all’ interno del  M5S ci sono molti elementi umani  assolutamente rispettabili e sinceri nei princìpi come anche determinati ad operare per il bene degli italiani. Sono loro che dall’ interno devono esercitare un influenza positiva che riconduca il movimento sui propri passi, che sono poi i passi o le idee che  che lo hanno portato ad essere il partito scelto dal popolo! Nonostante le dure critiche mosse a questo partito che ha fatto del NO-Euro la sua bandiera di propaganda, ed adesso solo parzialmente “forse” disattese nei nuovi orientamenti, rimaniamo in osservazione ancora con la speranza che sia dall interno dell’ M5S che in collaborazione con la lega, venga a maturare un fronte comune che sollevi la penisola italiana dalla cappa di questa euro-dittatura e  che riscatti il movimento aderendo realmente ai valori per anni espressamente dichiarati anti regime UE!

Se l’onorevole Di Battista  merita a pieno titolo per i requisiti morali la leadership del partito, l’ onorevole Di Maio fa ancora in tempo a riscattarsi… tradendo forse l’ establishment Europeo ma riscattando definitivamente dalle fondamenta  i valori e gli obiettivi per anni raccontati agli italiani, che hanno per queste precise ragioni,  ricominciato di nuovo a sperare appoggiando con il proprio voto, il movimento 5 stelle, credendo sulle buone origini e nobili scopi di questo nuovo partito.

On. Di Maio, la vita le sta offrendo molto di più di ciò che l’ UE le ha appena dato in provvisorio comodato d’uso! Abbia il coraggio di essere realmente coerente ed il vero leader del partito che gli italiani hanno per anni ascoltato portandola con un sincero voto a questa posizione di privilegio, la preghiamo.. non sconfessi anche lei, capitolando moralmente, i suoi votanti!!   Gli italiani sono sì abituati (come abitudine conclamata e lunghissima tradizione dei leader PD) a votare partiti che dopo lunghe campagne elettorali si volgono completamente all’ opposto di ciò che hanno promesso.

Oggi, ancora voltare gabbana ai propri votanti, non può corrispondere ad una semplice pratica politica usuale,  o.. la solita storia, non è così!  In questo momento storico, è un gravissimo errore,  perchè nel suo caso,  non è che il popolo ha scelto come da sempre il meglio  tra “sgombri e sardine”, o “la stessa minestra in due salse,”  il popolo ha votato per qualcosa di totalmente opposto al regime, un partito che ha promesso finalmente la liberazione degli italiani dall’Euro-dittatura! Il suo partito da Anti-Neoliberista non può divenirne addirittura parte integrante.

Ciò vorrebbe dire, togliere definitivamente ogni speranza.. ingrigire i capelli di gente che vede i nuovi partiti già marchiati  come raccoglitori usa e getta o  quinquennali di voti creati dagli stessi identici poteri e che quindi… non conta proprio più nulla votare.

Ma voltare gabbana adesso invece agli aguzzini (UE) vuoldire, prima di tutto essere dei gran furbi, ma va bene così se il fine giustifica i mezzi… vuoldire essere grandi strateghi a favore dei popoli ed a sostegno “del bene”, valore universale questo,  che speriamo la sua giovane età possa in qualche modo non rappresentarle un personale ostacolo di comprensione, o non permetterle di vedere con la indispensabile maturità e profondità necessaria, la portata delle dimensioni del successo o del disastro implicati a seconda che abbietto opportunismo o semplice debolezza politica si contrappongono a forti valori morali, umani e voglia di vero riscatto per l’ Italia, che alla fine vuoldire divenire realmente famosi e narrati come grandi liberatori anche sui libri di storia come Alcide De Gasperi  che si legge nei libri dei banchi scolastici (indipendentemente dalla sua appartenenza politica)  non per essere il “cameriere” di turno della Commissione Europea ma per i virtuosi comportamenti intrapresi a favore ed in appoggio al grande riscatto italiano !

L’ Italia industriale non è stata costruita da sciocchi ed incolti.. ma da gente anche  semplice o popolazione  ormai anziana  che sembra non capire la politica attuale, complice la loro memoria storica, fatta di grandi e coerenti statisti, un gene forse estinto, insieme alla grande disinformazione giornalistica e radio-televisiva. Loro,  hanno contribuito con un intera esistenza di onesto e duro lavoro, al benessere italiano e quindi sono I meritevoli di speciale protezione politica,  non di bugie! La loro grande esperienza di vita gli consente comunque di accorgersi ugualmente… di comprendere quando stanno per essere ingannati…

Adesso è il momento del vero riscatto! Mentre quelli del PD, il partito del disastro italiano e delle menzogne a tutto campo, definiscono l’on. Di Maio per iscritto il contenitore vuoto per eccellenza, che si può ben tradurre in “Prestato alle lobby ed al sistema,”  il popolo italiano le chiede:  Onorevole Luigi Di Maio, reagisca politicamente per dimostrare a quella gente che ciò che il PD scrive di lei  è Falso!

E bene ricordare a lei direttamente onorevole Di Maio, che parteggiare per l’ Euro-dittatura non rende apprezzati dall’ opinione pubblica italiana,  ma serve invece una buona scorta armata  per proteggersi dal dover sentire cosa pensa realmente la gente  e si diventa nell’ immaginario collettivo come… Romano Prodi detto il “Mortadella,” e “Belzebù,” o Matteo Renzi, “Pinocchio” “Ebetino” e” “pagliaccio Fiorentino,”  Mario Monti detto “golpista”, “professore della distruzione d’ Italia,” Giorgio Napolitano detto  “il robot” ed “Il Massone,” senza menzionarne altri. Questi politici non sono purtroppo rimasti nella memoria collettiva per i loro meriti, ma per ben altro.

I soprannomi menzionati, comuni ormai nella cultura popolare italiana,  sono semplicemente impensabili da accostare o attribuire ai vecchi buoni statisti del passato come al presidente della Repubblica Luigi Einaudi, o Sandro Pertini!

Si rende conto dell’ enorme cambio di passo c’è stato nella qualità degli statisti italiani nel corso del tempo, una volta rispettati,  chiamati Onorevoli ed adesso canzonati pubblicamente come controfigure o burattini di altri regimi, chiamati voltafaccia o pagliacci?

I Piddini sono quelli che sottoscrivevano supini le regole UE nella loro agenda di impegni e raccontavano poi alla TV invece che avrebbero battuto i pugni a Bruxells proprio su quelle cose che avevano appena firmato volontariamente come governo. Un totale falso nelle loro dichiarazioni di intenti… c’ è da ben sperare che non sarete proprio voi i prossimi ad emularli! Gli italiani hanno già mandato a casa o cacciato il PD, a dimostrazione che non è solo lo scrivente a comprendere cosa succede in Italia.

Alcuni soprannomi sono già pronti per lei purtroppo, che cominciano tutti con “Giggino…” che rinunciamo per rispetto ed educazione a menzionare…  a causa dei suoi continui cambi di posizioni politiche sull’ Eurozona, ma questi aggettivi non possono circolare contro uno statista che esegue con buona coscienza i propri compiti.  Noi speriamo che a nessuno venga mai in mente di usarli, perchè lei, durante il suo mandato, si sia realmente speso per il bene degli italiani! Ci creda,  a nessun italiano passa in mente di prendere in giro un buono statista, la preghiamo anche lei di fare altrettanto con il popolo italiano.

La fortuna a volte arriva veramente… ma adesso che ha bussato alla sua porta, lei ha personalmente l’ oneroso compito di operare affinchè un pò di questa fortuna arrivi finalmente anche nelle case degli italiani… perchè sono gli italiani che l’ hanno scelta, non l’ UE! Lei non è stato votato per semplice fortuna, ma scelto perchè rappresentante e voce di un partito che si è espresso per anni interi apertamente e direttamente allo steso modo, ovvero per l’ uscita dall Euro come soluzione ai più grandi problemi italiani. Tenga presente che se non per questo, lei non sarebbe stato mai l’ Onorevole vice Presidente del Consiglio a leggere questi testi, ma rimaneva solo la lega con il grande compito ed impegno a portare il vero cambiamento.

Dimostri adesso al mondo intero, quanto lei vale realmente!

La preghiamo di riflettere sull’ elevata imponenza ed immagine che possiede (1) un giovane uomo di bell’ aspetto ed in forze, in giacca è cravatta con incarichi ai vertici del governo italiano il quale opera realmente per il benessere dei cittadini, giovane e colto,  a totale differenza (2) o pochezza di un Pinocchio zoppicante e truffaldino, o piccolo Belzebub di turno, che con menzogne e scioglilingua “alla renzie” dissimula i propri cattivi comportamenti, che modifica sottobanco o in seduta notturna la costituzione italiana infilandoci le regole distruttive dell’ Unione Europea, rendendosi come gli altri, meritevole di ricevere solo insulti e uova marce! Lei è il primo, ma potrebbe ancora divenire il secondo esempio. A lei la scelta!!

Dipende da lei!

Onorevole Luigi Di Maio, vuole essere veramente un grande? Il suo mandato è solo all’ inizio e lei ne ha ancora il pieno potere di scelta!  Allora esca dal rischio di cadere nel ridicolo come i suoi predecessori, disprezzati dal popolo e sottoposti a continua protezione perchè odiati dalla gente di ogni estrazione sociale,  lo Faccia vedere al mondo intero, ma prima agli italiani,  dimostrando di non essere un’appendice occulta usa e getta dell’ Unione Europea, un  “contenitore vuoto”… il prossimo “Ebetino” o “Belzebub” o il prossimo “rottamato” come già lo sono tutti gli altri che hanno scelto prima di lei di essere zerbini dell’ Eurozona.

La gente se ne accorge eccome degli inspiegabili cambi  di “bandiera” ed il tempo passa veloce… presto arriveranno le prossime elezioni, dove  tutta, ma proprio tutta Italia voterà solo Matteo Salvini..!

E mai possibile che in tutto il panorama politico italiano solo Matteo Salvini sia realmente l’unica persona forte ma soprattutto attendibile? Deve passare il messaggio che il popolo italiano può sperare ora solo ed esclusivamente in Matteo Salvini?

Lei potrebbe essere il nr. 1 in Italia, ma se opera come i suoi predecessori, rimarrà l’ On. Salvini il nr. 1 e lei non sarà nemmeno il nr. 2 o 3 ma numero Zero! l’ ultimo nuovo “rottamato” come è accaduto già a tutti i militanti del  PD disprezzati ed affondati proprio dagli italiani nonostante il falso appoggio che  si è rivelato un vero e proprio abbandono da parte dell Unione Europea e che andranno ancora sempre più giù. Forse non è ancora chiaro:  Se gli italiani non ti votano, l’Unione Europea ti abbandona ad affogare nella melma! Loro sono così per statuto e continueranno anche con il M5S allo stesso modo! L’ UE ti usa se gli sei utile e dopo ti getta!!!  Voi siete già al governo, allora anche per voi stessi, non conviene e non pagherà assolutamente a lungo termine ingannare gli italiani, ma bensì l’essere coerenti con le proprie promesse elettorali!

Si tratta di un consiglio universale  o eterno, quello di un buon padre di famiglia che dona al suo bimbo il fatidico monito per proteggerlo negli anni, lo guarda negli occhi e gli dice: Figlio mio… non raccontare mai le bugie ma sii  forte, coerente e sincero. Questo paterno monito deve valere sì per un bimbo e non forse per uno statista?

Questa, lungi da essere la scoperta “dell’ acqua calda” è una faticosa ri-conquista dell’ intelletto umano e della democrazia, la direzione contraria alla strada intrapresa dall Eurozona, ubriaca di menzogna e falso ideologico, e cioè, che i nobili valori morali veramente applicati in politica sono lo strumento principe per dirigere con successo una nazione!

Gli italiani hanno già capito bene che l’Unione Europea è una truffa, un ricatto, un furto di diritti,  e quelli della  UE sanno molto bene che in futuro saranno votati solo partiti che sono direttamente anti-UE.

La complessità delle strutture UE, la censura dei media e la nebbia sulla conoscenza degli statuti dell’ Eurozona non sono più sufficienti per continuare ad ingannare l’opinione pubblica. Quindi, doveste voi  essere rottamati,  l’ UE vi sostituirà subito inventarsi ogni 5 anni un nuovo falso partito NO-Euro per rubare ancora voti di protesta usati invece  per consentirle di rimanere al potere… volete essere voi proprio il primo partito No-Euro a scomparire per aver tradito il mandato elettorale ricevuto dagli italiani?

La preghiamo di non operare come  “la cicala” dell Unione Europea per trovarsi semplicemente  morto e secco al primo inverno, ma di essere un vero statista e liberatore della nazione!

La preghiamo, dopo “l’ ubriacatura” per essere stato così giovane catapultato al centro di ogni attenzione politica e dei riflettori nazionali, tenendo conto che le “vecchie volpi” abusano con grande predilezione per i giovani con poca esperienza… di riprendere del tutto contegno e mente sana da questa euforia e rendersi conto che è veramente molto gravosa la sua posizione,  lei ha delle responsabilità che non possono essere affrontate in modo immaturo.

Non possiamo evitare con giri di parole, di pregarla di “scendere adesso dalle nuvole” e ricominciare a ragionare con la stessa umiltà e serietà intellettuale da lei stesso già posseduta e dimostrata in passato.  Si tratta di quella serietà ed umiltà che l’ha portata oggi proprio ad essere lì, come Vice Presidente del Consiglio! Se non lo farà, dimostrerà solo giovanile ubriachezza da immeritato potere ed una rivisitata spavalderia perchè all’ ombra dei poteri forti.  Ma soprattutto, dimostrerà di non essere semplicemente in grado di rispondere agli incarichi ed alle responsabilità ormai a lei affidatele dagli italiani.

In un tal caso di inidoneità, questi incarichi e responsabilità le saranno tolti!

alcidematteo

Così le scriverebbe lo stesso Alcide De Gasperi sopra in foto! La differenza tra la qualità dei due statisti  si vede già nelle loro espressioni. Li riconosce entrambi?  Chi desidera emulare?

La preghiamo di coprire di onore il cognome della sua famiglia “Di Maio” che oltre al significato medievale di “nato a Maggio,” o in etimologia forse un antico nome Normanno, ma…  c’è quel “DI” che ha comunque origini o fondamenti nobili, in particolare a quelle famiglie del Sud che si sono distinte per gesta d’armi e come antichità del casato nobiliare.  Valorizzi la memoria storica del suo cognome, non lo metta in ombra! la preghiamo di proteggere la sua dignità come la dignità del popolo italiano che dalla fama di  imprenditori internazionali potrebbe soccombere a straccioni del terzo modo. Lo vuole l’ Europa!

Se non ascolta questo caldo suggerimento, questa preghiera, lei diventerà corresponsabile del fallimento italiano insieme alla scomparsa del M5S  per aver rinnegato pubblicamente ed operato contro i princìpi cardine del movimento. La preghiamo di non precipitarsi inutilmente a correggere  i testi di programma da voi descritti sul vostro sito web, ne avreste solo un ulteriore danno di immagine,  ma la invitiamo invece e soprattutto, a cancellare questa pagina dal vostro sito che dice “Europa Amica”, la quale non può che rappresentare l’ inizio della vostra fine!  Se non ritornate alle idee che  hanno spinto onesti e speranzosi cittadini italiani a portarvi al governo, sarete schiacciati anche voi dal vostro stesso folle cambio di bandiera! Ciò che conta ora, è solo cosa avete per tutti questi anni spiegato, insegnato e lasciato sperare agli italiani!

Fallire gli obiettivi, vuoldire acuire le sofferenze del popolo  in luogo che liberarlo dall’Euro-dittatura, vuoldire divenire uguali ai predecessori, il nuovo partito usa e getta, ed  inoltre mono-uso, ultimo giocattolo dell’ Eurozona per sfruttare ancora gli italiani!

Servire l’Unione Europea oggi, vuoldire moralità sotto i tacchi, abbandono del popolo, pochezza culturale, codardia ed anche corte vedute politiche, perchè adesso che ha compreso,  è il popolo italiano stesso che rottama tutti i voltagabbana e gli amici dell’ Euro e lo farà da oggi per sempre o all’ infinito, fino a quando verrà uno statista vero (potrebbe essere lei?) che raccoglierà realmente le richieste del popolo!

La preghiamo, non  permetta che il popolo italiano arrivi mai a chiamarla con gli stessi infausti nomignoli guadagnati dai suoi predecessori filo-UE,  ma.. solo Onorevole.. dalla gente,.. anche nel loro cuore, non Giggino…,  ma Onorevole (nel vero senso) perchè lei sia stato un vero Statista ricordato nei libri di storia come liberatore dall’ oppressione UE!!!

L’UE che ammicca ipocritamente o il popolo italiano il quale sinceramente la ha votato ed al qui governo lei ha prestato un solenne giuramento? A lei la scelta! 

Preghiamo gli onorevoli Grillini che lo desiderano, di leggere questo testo in presenza dell’ On. Di Maio in  Parlamento.

©2018 Boris Smirnov

Origini del movimento 5 Stelleultima modifica: 2018-06-19T22:27:10+02:00da borissmirnov

Lascia un commento