Non sei daccordo?

Share via email

Se lei ritiene che alcuni argomenti esposti nei  nostri articoli,  siano stati sviluppati in maniera superficiale, la preghiamo di tenere presente che sono presentati per essere anche leggibili al grande pubblico. Se invece lei ritiene che ci siano dei macro-errori, cortesemente, la preghiamo di segnalarceli, saranno corretti e lei sarà citato  (oppure  la fonte che ci presenta)  come elemento di correzione.

Nel  Blog se ha notato, esistono fatti, sofferenze, dissensi, ironia,  ma non esistono insulti gratuiti. Il più pesante è stato descrivendo  “l’ uomo che non serve a nulla” (Gentiloni),  riferendoci a questo dirigente non votato da nessuno ma infilato dall’ ex governo PD co-protagonista con Renzi e la loro banda criminale, responsabile della distruzione d’ Italia, si dovrebbe considerarlo un complimento!

Se lei esprime il suo dissenso in modo rispettoso, ci obbligherà  praticamente a pubblicarlo, perchè il rispetto delle opinioni, a prescindere deve rimanere… abbiamo comunque diritto di replica.

A chi ci insulta abbozzandone una ragione, non è un problema,  possiamo pubblicare volentieri anche qualche insulto, con un  commento,  ma…

A chi ci scrive dichiarando falsità…, non per ignoranza, ovvero, intenzionalmente per proteggere interessi ignobili, ci occuperemo di pubblicarle  con il mittente, confezionando per il pubblico le prove e le conferme che  sono menzogne!

 

L’ insulto è un sostantivo che sostanzialmente viene usato da chi non ha argomenti validi a supporto dei propri dissensi, quindi  vale  zero,   se non viene raccolto per sortire qualsigenere altro effetto.   L’ enciclopedia Treccani chiarifica che è una espressione ingiuriosa ( l’ ingiuria è una espressione menzognera o per danneggiare o mettere in cattiva luce dichiarando falsità.) L’ approfondimento continua menzionando che l’ insulto è una azione che mira a ferire, colpire o o ad offendere in modo non per forza legato al contesto o un insorgenza improvvisa e parossistica di un fenomeno morboso; accesso, attacco: insomma, di perdere le staffe per cattiveria gratuita,   altrimenti si chiamerebbe: Replica.  

Ricorda che se mi insulti in modo anonimo e gratuito,  mi comunichi che ho colto te nel segno, ma proprio TU,  non hai argomenti come contraddittorio di nessun genere e qualità. In pratica mi stai dando ragione!

Inoltre, un tema (che ho cercato di evitare nei miei articoli)  ma che scrivo proprio a tè europeista che sei ben cosciente di cio che fai e non sei daccordo solo perchè non ti conviene:

Gentile europeista.., cogliendo la massima distanza da qualsivoglia minaccia,  ma ti rendi conto che di fronte allo sfacelo economico conclamato per quasi 500 milioni di abitanti dell’ Europa che non hanno mai chiesto ne di essere sottoposti alla UE, ne alle loro miriadi di regole  ed inganni certificati contro il  benessere dei popoli,   se il tuo regime cadesse e una nuova classe politica mette a nudo la realtà dei vostri comportamenti,  comprendi che rischiate che qualche libera “testa calda entri” in casa vostra privatamente,  per farvi pagare  immediatamente per quello che voi fate adesso in modo sistemico alla gente comune?

Imparate da cosa è successo ai vari genocidi partiti quando è arrivata la “nuova legge” che cambia le condizioni e posizioni legali  (Hutu-Tutsi) 

©2017 Boris Smirnov

Non sei daccordo?ultima modifica: 2017-09-16T20:58:01+02:00da borissmirnov