Creato da: je_est_un_autre il 04/11/2008
Date la colpa alla mia insonnia

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Guarda, a dir molto siete in:

 
Citazioni nei Blog Amici: 135
 

Ultime visite al Blog

cassetta2je_est_un_autreMi_annoio_questa_serelyravDizzlyArianna1921m12ps12woodenshipunknown_toonshillsurfinia60QuartoProvvisorioGloria_againbeniamino_634lisa.dagli_occhi_bluossimora
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« KafkianamenteAndarsene così »

Di cosa parliamo quando parliamo di maschi

Post n°565 pubblicato il 19 Novembre 2023 da je_est_un_autre

Sto notando un'equazione rischiosa, per quanto comprensibile in queste ore: uomo uguale individuo violento. E' la solita, odiosa storia della dittatura di una minoranza: per via di qualche (molti, troppi, lo so, ma pochissimi nel mare maschile) assassino, mostro, violento, si rischia di far passare l'intero genere cui appartengo composto solo da persone potenzialmente pericolose per le donne. Non è così. Ve lo assicuro.
Sono stato, anch'io, come tutti più o meno, lasciato, abbandonato, mollato. Che cosa facevo, in quei casi? Mi disperavo. Nient'altro. Una naturale inclinazione al melodramma mi faceva comportare in modi di cui adesso dovrei vergognarmi, ma che volete, è così che sono (ero?) fatto: piangevo davanti a tutti, sfrantumavo i maroni agli amici fino a sfinirli, mi buttavo sul letto piangente e lì rimanevo per ore a fissare il soffitto mentre mia sorella, pietosa, mi teneva la mano. Insomma cose che adesso a pensarci mi fanno sprofondare nel terreno per la vergogna. Ma mai, mai, mi sarebbe venuto da correre da lei per picchiarla o peggio. In quei momenti la mia attitudine allo strazio mi faceva solo pensarla abbracciata a un altro. E giù lacrime.
Poi finalmente, un mattino, settimane o mesi dopo, così, senza nemmeno sapere come, lei non era più il primo pensiero. Si era allontanata. Si poteva tornare a respirare.
Insomma se ne esce. Anche attraverso il dolore. Che addirittura può essere anche più sobrio di così.
Come tanti altri, ho scoperto che si poteva risorgere.
Sì, lo so. Non si può liquidare la "cosa" con un "non siamo tutti così" ma non ho le competenze di un sociologo per fare le valutazioni che qualcuno dovrà pur fare.
Però voglio dire: non fate quell'equazione. E' sbagliata.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Cipigli/trackback.php?msg=16721791

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Alfe0Sassar0li
Alfe0Sassar0li il 19/11/23 alle 09:09 via WEB
Ci siamo passati tutti; disperazione, frustrazione, dolore che spacca il cuore. Pian piano accettazione del fatto che non sei più in coppia, sei da solo, riappropriazione della propria dignità e del proprio valore, decisione di guardare avanti.
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 19/11/23 alle 11:32 via WEB
Infatti, è così. O almeno, DOVREBBE essere così. Poi alcuni non lo accettano, e fanno quello che sappiamo. Ed è una cosa terribile.
(Rispondi)
 
lisa.dagli_occhi_blu
lisa.dagli_occhi_blu il 19/11/23 alle 13:06 via WEB
Avevo scritto un lungo commento, poi ho cancellato. Certe volte mi accorgo di non riuscire a spiegare quel che penso. E in alcuni casi è meglio tacere, meglio evitare. Però voglio dirti che la penso come te, che quella equazione è sbagliata. E ne abbiamo tutti le prove, e ci sono persone “casualmente” più fortunate di altre a non incontrare mostri durante il proprio passaggio su questa terra. “Non siamo tutti così” vale per gli uomini e vale per le donne. Rimane lo sgomento e l’impotenza, di fronte a certi episodi. E la rabbia bisognerebbe indirizzarla dalla parte giusta, non disperderla in considerazioni qualunquiste che ne sviliscono la forza (mi riferisco a tanti commenti che ho letto, e che non ho condiviso). Oggi non sorridiamo, je. Oggi ci teniamo per mano e, in silenzio, soffriamo le pene di questa famiglia, che fino a qualche giorno fa era una famiglia come tante altre, e che oggi diventa l’ennesima vittima della follia di alcuni esseri umani. E, ovviamente, intendo la famiglia tutta, sia quelli che restano, sia, e per prima, quella vita spezzata, quel piccolo angelo che avrebbe meritato tutt’altro…
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 19/11/23 alle 18:40 via WEB
Grazie, Lisa.
(Rispondi)
 
OgniGiornoRingrazio
OgniGiornoRingrazio il 19/11/23 alle 13:38 via WEB
No,non si può fare questa equazione ed è sbagliato l'assunto.Credo che a parte casi isolati ,come diceva Poirot il mondo è pieno di brave persone che fanno brutte cose..per la follia di un attimo,per l'incapacità di rielaborare torti veri o presunti,perché priva degli strumenti che la possano portare a evadere dalla bolla in cui si è rinchiusa.Il dolore per una vita spezzata , per le due famiglie distrutte ma per quanto mi riguarda anche per quel ragazzo spezzato ,per la vita che avrebbe potuto avere se solo avesse conosciuto la differenza tra la parola amore e possesso.No,Je non giustifico ma credo che di fronte a questi crimini la rabbia sia cattiva consigliera..bisogna indagare sul come ed il perché si sia giunti a questo.Buona giornata *_*
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 19/11/23 alle 18:41 via WEB
Grazie, OGR.
(Rispondi)
 
Arianna1921
Arianna1921 il 19/11/23 alle 14:34 via WEB
Posso solo dirti che non riesco proprio a comprendere la mente di questo giovane uomo, non riesco a capire come si possa far del male e uccidere una persona che si è davvero amato/a. Penso che siano una minoranza questi uomini però procurano così tanto dolore, distruzione e danni alla società che per questo si sta affrontando il problema, sul come gestirlo o prevenirlo o mitigarlo. Ciao je
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 19/11/23 alle 18:42 via WEB
Spero davvero che si faccia qualcosa, perchè tutto questo NON è normale. Grazie Arianna, ciao.
(Rispondi)
 
cassetta2
cassetta2 il 20/11/23 alle 09:17 via WEB
Non è amore se ti chiede di fare sacrifici, se ti obbliga a fare rinunce, se ti impone scelte, se ti confina in una prigione dorata, se la felicità di uno determina l'infelicità dell'altro. Perché il primo dono che ti concede l'amore, è la libertà.
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 21/11/23 alle 08:55 via WEB
Grazie, cassetta.
(Rispondi)
 
elyrav
elyrav il 20/11/23 alle 09:43 via WEB
Ci sono uomini e maschi. Come ci sono donne e femmine. Non si deve generalizzare mai. Serena giornata :)
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 21/11/23 alle 08:57 via WEB
In queste ore c'è stato pure di peggio della generalizzazione di cui parlo nel post: le accuse bieche alla sorella e alla famiglia di lei. Ma come siamo combinati, come?
(Rispondi)
 
 
 
elyrav
elyrav il 22/11/23 alle 12:13 via WEB
Siamo messi veramente male ... ma veramente!!! Buongiorno
(Rispondi)
 
 
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 22/11/23 alle 15:56 via WEB
Eh, sì. Ciao, ely.
(Rispondi) (Vedi gli altri 1 commenti )
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 23/11/23 alle 08:05 via WEB
ciao ...
(Rispondi)
 
woodenship
woodenship il 21/11/23 alle 02:15 via WEB
L'errore più stupido che si possa fare, davanti a questa tragedia, è quello proprio di impostare una simile equazione. Però è anche vero che non si può semplicemente cavarsela così. Qualcosa potremmo magari cercare di farla. Chessò, forse anche s solo una parola, quando dovesse capitare di sentire certi discorsi.
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 21/11/23 alle 08:59 via WEB
Questa cosa che dici è molto giusta, e la proposta di di dire una parola quando si sentono certi discorsi assai appropriata. Io cercherò di farlo di sicuro. Già mi sembra di farlo, ma non è mai abbastanza. Grazie, wooden.
(Rispondi)
 
cassetta2
cassetta2 il 22/11/23 alle 17:31 via WEB
Il decreto legge contro la violenza di genere è legge, il Senato approva all’unanimità. Hanno votato a favore tutti e 9 i presenti.
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 22/11/23 alle 19:02 via WEB
E' perchè ci tengono, capito?
(Rispondi)
 
ElettrikaPsike
ElettrikaPsike il 23/11/23 alle 19:28 via WEB
Naturalmente è sbagliata! Anzi, ancor più di sbagliata, è totalmente priva di senso, come qualsiasi generalizzazione forzata. Personalmente, poi, ti dico che per il mio modo di pensare non avrebbe neppure senso distinguere l'omicidio di un uomo da quello di una donna in modo così netto, essendo tutti esseri umani indipendentemente dal genere; ma c'è un ma. L'omicidio di una donna definito con il termine specifico "femminicidio" non va inteso come un'indicazione superflua del genere della vittima all'interno di una violenza mortale "neutra" dove il genere è puramente accidentale (in quel caso uomo o donna che fosse non farebbe alcuna differenza) ma come un preciso indicatore del movente. Difatti il vocabolo specifica che “l’uccisore è un uomo e che il motivo per cui la donna viene uccisa è proprio il fatto di essere una donna”. E se di "maschicidi", invece, non si sente la necessità di parlare è solo perché, statisticamente, i casi di uomini assassinati per motivi legati alla gelosia, al possesso o semplicemente per misandria da parte delle donne, sono considerevolmente minori  rispetto al contrario (ed è pur vero che le donne si portano dietro una posizione di svantaggio rispetto all'uomo dall'inizio della storia umana). Quindi una motivazione per questa parola esiste e non è soltanto un neologismo ridondante e inutile ma - come sottolinei giustamente tu e come spesso accade - non si deve cadere nella discriminazione inversa. Non credo, tuttavia, che potrebbe avvenire in tempi brevi un'apertura della caccia agli stregoni che metta sul rogo il genere maschile. O, meglio, fino a quando non metteranno a punto gli embrioni sintetici ed i gameti maschili non saranno più necessari...potrete ritenervi in salvo;-P
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 06/12/23 alle 18:33 via WEB
E allora diciamo che l'ho scampata per poco. Ma non vi mancherebbero proprio per nulla, i gameti maschili?
(Rispondi)
 
surfinia60
surfinia60 il 28/11/23 alle 18:37 via WEB
Certe considerazioni vengono fatte sull’onda emotiva del momento. Se le donne pensassero che tutti i maschi sono potenziali orchi vivremmo in un mondo di single autofecondanti. È così non sarà mai. Stare in guardia è giusto, ma vivere nella paura è irrazionale. Il problema di come l’uomo di turno viene visto e/ o considerato sta a monte. L’argomento è lungo e complicato ed io non mi attardo in analisi che non mi competono. Tu probabilmente hai vissuto come la maggior parte che non fa notizia.
(Rispondi)
 
 
surfinia60
surfinia60 il 06/12/23 alle 19:39 via WEB
Nessuna risposta? Dimenticanza? Disappunto? Sono curiosa
(Rispondi)
 
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 07/12/23 alle 19:17 via WEB
Ho avuto una settimana difficile, giorni molto duri. Credo si capisca dall'ultimo post. Per questo ho risposto o molto sinteticamente oppure non ho messo risposta. Credo sia comprensibile.
(Rispondi)
 
 
 
 
surfinia60
surfinia60 il 08/12/23 alle 07:29 via WEB
Scusa mi non volevo essere indelicata. Volevo solo capire, visto che la mancata risposta è stata solo per me. Comunque, grazie per la replica.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963