Creato da: je_est_un_autre il 04/11/2008
Date la colpa alla mia insonnia

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Guarda, a dir molto siete in:

 
Citazioni nei Blog Amici: 115
 

Ultime visite al Blog

je_est_un_autrePaintedonmyheartSignorina_Golightlyoltre.lo.specchiolunetta_08emma01daunfiorewanted_2013carloreomeo0neimieipassiWeb_Londonpa.ro.lepaneghessalusimia2005
 

Chi pu scrivere sul blog

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« OttimismiNella polveriera »

Sensi di colpa

Post n°77 pubblicato il 07 Marzo 2010 da je_est_un_autre

Ovvero, come sentirsi inadeguati a parlare d'altro, nel momento in cui il Paese brucia.
Bastardi. Mi avete tolto il gusto per le piccole cose, o anche solo la voglia di raccontare un libro che mi è piaciuto.
Avrei voluto dirvi di come sia bello perdersi per tre ore in una libreria con tutta l'intenzione di leggere a sbafo e di come ci si veda costretti a comprarlo (e con piacere) quel libro, perchè ci ha catturati irrimediabilmente.

Avrei voluto e un po' lo sto facendo, ma ho la nausea.

Avrei voluto dirvi di come quella ragazza variopinta, nei pressi del reparto "Teatro" abbia afferrato improvvisamente dallo scaffale un'edizione dei monologhi di Woody Allen urlando a piena voce "AH! FINALMENTE!". Avrei voluto dirvi di come per un attimo io abbia temuto che si mettesse a declamare lì, nel bel mezzo della sala, pezzi come, non so: "Buttate fuori il pupo".

Avrei voluto e un po' lo sto facendo, ma ho su lo schifo, e dico la verità, mi vergogno.

Avrei voluto dirvi di come ogni incontro con uno scrittore come David Foster Wallace sia sempre sconvolgente. Mi prende una sorta di ammirazione puerile per il genio puro, per l'erudizione enciclopedica, per l'ironia sublime, mi prende la voglia di dire, leggendolo "cazzo, è vero, è proprio così! E mi sa che certe cose le sapevo già ma non sapevo di saperle, e doveva arrivare lui a farmi aprire gli occhi! Cazzo David, grazie!". Avrei voluto dirvi anche che un libro come "Considera l'aragosta" potrebbe abbattere convinzioni che consideravate del tutto inamovibili. Avrei voluto chiedervi se succede anche a voi - magari sempre più di rado nel corso del tempo, ma ancora succede - di non vedere l'ora di arrivare a casa per aprire proprio quel libro, o se una certa lettura non abbia finito con l'impregnare certe vostre giornate, come i libri di DFW riescono a fare con me.
Avrei voluto anche entrare nel dettaglio, di "Considera l'aragosta".

Avrei voluto e un po' lo sto facendo, ma mi hanno fatto passare tutte le voglie tranne una, quella di fargliela pagare, per quello che stanno facendo al nostro Paese.
Buona domenica.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog