Creato da: je_est_un_autre il 04/11/2008
Date la colpa alla mia insonnia

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Guarda, a dir molto siete in:

 
Citazioni nei Blog Amici: 96
 

Ultime visite al Blog

je_est_un_autreelektraforliving1963beside_meMerubeNues.sLaLigneNoirlacey_munromegliounsorrisoesperiMenteoltre.lo.specchiovaniloquiogratiasalavidaguchippaicall.me.Ishmael
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Delirium Tremens (Una visione)Uno. »

Scheda bianca

Post n°60 pubblicato il 25 Ottobre 2009 da je_est_un_autre

Vado. Non vado.

Eccolo qui, il giorno per me. Oggi mi prescrivo la vacanza dal computo a scalare dei giorni (già ripetuto mille volte, come se potesse riservare qualche sorpresa) e me la prendo comoda: è il giorno del riposo questo, o no?
La radio manda "Uomini e Profeti" e non ho neanche la forza di cambiare canale. Tanto per oggi non mi convertirò. E neanche domani. Mi dispenso, da qui all'eternità, che se c'è è di sicuro un inferno.
Che bella la domenica, vero? Ci siamo noi due, qui dentro. Io e la mia incazzatura. A volte c'è bisogno di una donna così, con cui si scopa come se ci si volesse spaccare le ossa in due.
Che bella la domenica. Guardo fuori e c'è anche il sole, ma il cielo è blu livido e non mi serve a niente.

Lo hai capito di che umore sono? Oh, che bella espressione, il Partito politico di riferimento.
Lo vedi? La mia passione vira al nero, e l'alba è lontana. Guarda che ci sto provando, guarda che ci sto pensando. Poi però uno dà un'occhiata ai siti internet, e ci trova Piero Marrazzo. Di che cosa andiamo cianciando da mesi, per che cosa andiamo predicando, su cosa andiamo moraleggiando, se i nostri sono come gli altri, come tutti? Affoghiamo nella merda, e mi volete vedere al seggio, e coi miei bravi due eurini in mano. Anche il premio mi chiedete, bastardi.
E non m'importa che siate tre brave persone, tutti e tre (anche se di 'sti tempi non c'è davvero niente di sicuro); siete comunque lontani, troppo lontani. Dovreste cambiare. Cambiare anche la faccia, non solo il cuore.
Questa non è una consultazione elettorale. Questa dovrebbe essere, in teoria, la conferma di un'affezione, di uno sguardo ottimista sul futuro: ah, che ridere!
L'"appassionato popolo di sinistra", quante volte avete ripetuto questa frase. E la vostra, di passione, dov'è? Perchè io devo leggere che avete fatto passare lo scudo fiscale perchè non eravate in aula al momento del voto, come posso non ricordarlo, proprio oggi?

E sono ancora qui che ci penso.

Vado. Forse non vado.



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog