Creato da: je_est_un_autre il 04/11/2008
Date la colpa alla mia insonnia

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Guarda, a dir molto siete in:

 
Citazioni nei Blog Amici: 128
 

Ultime visite al Blog

je_est_un_autreditantestelleil_tempo_che_verrasurfinia60ITALIANOinATTESAcalientissimagianor1Deaebastasofya_mkimtywxzycassetta2vita.perezalf.cosmos
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Piacevolezze del FerragostoHo visto i cavalli parlare »

Partecipare

Post n°428 pubblicato il 23 Agosto 2020 da je_est_un_autre

Ho partecipato a un concorso letterario per monologhi teatrali: non ho vinto.
Me ne rendo conto, non è una gran notizia, soprattutto non è affatto sorprendente: non ho mai vinto niente, a nessun concorso letterario, mai. Nemmeno un terzo premio al concorso di racconti indetto dalla ProLoco di Roccafrescia, per dire.
Del resto quando le vado a rileggere mi stupisco io stesso di quanta temerarietà abbia avuto a spedire in giro certe schifezze. E' che mentre le scrivo penso: "...bello! qui sì che funziona! ...ahah! e senti qua che idea! grande, grande!..." ecc. Poi spedisco, perdo, rileggo e vedo tutte le imperfezioni, le banalità, le ripetizioni, la noia. Bah.
Comunque stavolta, più che mai avrei dovuto saperlo fin da subito, che non avrei avuto nessuna possibilità, fin dalla scelta del tema: il lockdown. Vien subito da dire: vabbè, che due palle. E' vero o no?
In più, bastava un piccolo ragionamento: come è possibile essere "nuovi", o interessanti, o accattivanti, scrivendo di un'esperienza che abbiamo vissuto tutti? e non solo le abbiamo vissute tutti, quelle esperienze lì, ma per molti aspetti si somigliano tantissimo tra loro. Chi è disposto a mettersi seduto in platea ad ascoltarti? O anche solo a leggerti? Chi è disposto a dare un grammo di attenzione a un teatro che interessa solo a chi l'ha scritto?
Poi, come se non bastasse, sembra già un fatto lontano, quel lockdown: nel frattempo abbiamo avuto a che fare col sollievo per averla quasi scampata, e già sono insorte le nuove preoccupazioni per dei numeri che non ci confortano affatto, anzi. Forse un altro problema è proprio questo: non fai in tempo a scrivere una cosa, su questi temi, che è già vecchia. Figurati la scrittura per il teatro, che è un'arte bisognosa di tempi di maturazione ampi, ampissimi.
Magari spedisco il mio lavoro al concorso di Roccafrescia, chiedendo che il monologo venga aperto nel 2070. Potrebbe essere un'idea.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Cipigli/trackback.php?msg=15077816

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
sofya_m
sofya_m il 23/08/20 alle 11:47 via WEB
in quinta elementare partecipai ad un concorso letterario scolastico.
scrissi con tanto impegno e il racconto mi piaceva tantissimo. Io, già allora, amavo leggere ed ero sicura di vincere .. sicurissima.
Il giorno della premiazione un'insegnante si mise a leggere i racconti ... più andava avanti più pensavo "vincerò io .. sono tutte banali"
al sesto racconto (su 20) si erano già stufati tutti, compresa l'insegnante ... che per finire la tortura decretò che il sesto racconto era bello e non valeva più la pena leggere gli altri ....
grazie a questa onesta e giusta insegnante io abbandonai ogni velleità letteraria ... e mi diedi alla matematica ;)
ps se è allegro lo leggo e lo premio io il tuo monologo ;)
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 23/08/20 alle 12:40 via WEB
Sì, ma in che cosa consiste il premio? Venire a casa tua, tagliare l'erba e cucinare, tutto gratis, immagino. O c'è dell'altro?
(Rispondi)
 
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 23/08/20 alle 12:49 via WEB
Però sofya, a me sta cosa del racconto che la prof ne legge sei e quattordici restano lì, ignorati, non mi va giù. Hai diritto a ripostarlo nel tuo blog.
(Rispondi)
 
 
 
sofya_m
sofya_m il 03/09/20 alle 10:21 via WEB
una ceres...
(Rispondi)
 
 
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 03/09/20 alle 14:41 via WEB
È già qualcosa...
(Rispondi)
 
gianor1
gianor1 il 24/08/20 alle 08:07 via WEB
Fin dall'infanzia ho avuto propensione alla fantasia. Era talmente evidente che nonna mi spronava " a volare basso" cioè a tenere i piedi ben saldi per terra; anche se io propendevo a seguire Flaiano che mi suggeriva di tenerli ben saldi alle nuvole. In un senso o nell'altro spiccava la volontà di non arrendermi mai...Segui i due suggerimenti. Buondì. Gian
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 24/08/20 alle 09:59 via WEB
Me li segno tutti e due per seguirli a giorni alterni, uno dei due funzionerà pure! Ciao Gian, bentornato.
(Rispondi)
 
bluaquilegia
bluaquilegia il 28/08/20 alle 07:07 via WEB
non è semplice mettere gli occhi sul prodotto del pensiero altrui, andando di giudizio. siamo un popolo strano, con insito il desiderio di raccontare; sarebbe interessante capire quanto materiale narrativo venga prodotto da ogni italiano nel corso della sua esistenza, ho la convinzione che avremmo dei dati incredibili. altra storia per la lettura. per cui non mi sorprendo del fatto che tu abbia partecipato a concorsi di scrittura, consapevole di poterlo fare. ti invito ad "uscire" il racconto... (fammi fare la battuta), faccelo leggere, non per andare contro al parere di una giuria, di un premio che ha richiesto un elaborato legato alla quarantena sars, (mammamia), quanto per capire il tuo punto di vista su un argomento che si sta trasformando in tabù, venendo, diffusamente, evitato. buon mattino jea e abbi cura
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 29/08/20 alle 07:44 via WEB
Ciao blua, non volermene ma non credo lo posterò qui: vi ammorberei oltre misura. E poi non si sa mai: metti che una di queste volte mi salti il ticchio di recitarla io, da qualche parte...no, meglio tenerla nascosta, per ora.
(Rispondi)
 
 
 
bluaquilegia
bluaquilegia il 29/08/20 alle 08:38 via WEB
significa che, in cuor tuo, non lo ritieni scritto malamente... bene, era questo dettaglio che cercavo. buona mattina jea (qui prepara temporale, l'aria è greve, il cielo non è ancora un uniforme plumbeo quanto un insieme sfumato di grigi pacifici, per ora, arancio, bianco sporco, frammentati giallo, poi c'è quel punto dove il sole spacca l'intenzione e lì, nella luce appena arrivata, le rondini stanno intente alle ultime giostre forsennate). https://youtu.be/I42iWjL9foA
(Rispondi)
 
 
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 29/08/20 alle 16:37 via WEB
No, a dire il vero so che contiene alcuni passaggi simpatici, ma che per funzionare avrebbe bisogno di una corposa sistemazione: ecco, tutto sta nel farsene venire la voglia, e capire se ne vale la pena. Intanto ti ringrazio di queste aperture poetiche, che sono proprio tue.
(Rispondi)
 
Spes.Ultima.Dea
Spes.Ultima.Dea il 31/08/20 alle 10:52 via WEB
La scrittura, come qualsiasi forma d'arte, deve arrivare a toccare le emozioni. Ma soprattutto deve emozionare chi scrive, e credo che sia quello il risultato più grande. Se ti ha appassionato scrivere quel monologo, sei stato premiato a prescindere. Buona giornata.
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 31/08/20 alle 15:14 via WEB
Ma infatti quando scrivo di solito mi diverto, mi piace, a volte mi faccio anche una bella risata; ma non è affatto detto che succeda agli altri. Ciao, buona giornata a te.
(Rispondi)
 
cassetta2
cassetta2 il 01/09/20 alle 16:36 via WEB
Io e il mio miglior amico ridiamo spesso del fatto di essere molto competitivi. Ma io rido di più.
(Rispondi)
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 02/09/20 alle 07:49 via WEB
Io non sono affatto competitivo. Però ho letto i testi vincitori e mi sono sembrati orrendi.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.