Creato da: je_est_un_autre il 04/11/2008
Date la colpa alla mia insonnia

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Guarda, a dir molto siete in:

 
Citazioni nei Blog Amici: 128
 

Ultime visite al Blog

je_est_un_autrela.cozzapoem67ditantestellegianor1guf_guf.dcassetta2medusaurticantesofya_mamistad.siempreVasilissaskunkil_tempo_che_verraufewuoltre.lo.specchioormalibera
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« ImprevistiLa fretta »

Tabalori

Post n°425 pubblicato il 30 Luglio 2020 da je_est_un_autre

Durante il lockdown io sono stato molto col pupazzo Tabalori.
Il pupazzo Tabalori l’ho comprato all’Ikea. Il nome gliel’ho dato io al posto del nome svedese, impronunciabile, perché non sta dritto da nessuna parte. Come lo metti, si piega da una parte, o si rovescia. Dicono che sia il suo bello. Sia come sia, per me è diventato Tabalori. Non si capisce bene che cosa rappresenti, questo pupazzo: forse un cane, ma è del tutto fuori proporzioni. Certi giorni sembra imparentato con un elefante, altre volte con un orsetto.
Comunque lo costringevo a farmi compagnia. Ad esempio facevano vedere i film gratis e io mi mettevo seduto sul divano con Tabalori. Partiva il film e mi rendevo conto dopo un po’ che Tabalori non guardava lo schermo, ma la parete nuda. Gli rimettevo a posto la testa, ma dopo due minuti il muso gli ricadeva in avanti, tra le zampe, come per assecondare un’improvvisa urgenza di annusarsi le parti intime. Capirete che non è semplice organizzare un dibattito sul film appena visto, con uno così. Comunque la cosa bella è che l’avevo sempre a portata di mano, e qualunque cosa mi andasse di fare provavo di coinvolgerlo. Certo, non sembrava molto interessato a discutere con me sull’avvenenza della vicina del terzo piano, né tantomeno pareva interessato a dare un’identità all’uccello che fa un verso come il trillo di whatsapp e che staziona sul pino di fronte casa.  “Per me è un merlo, e per te?”. Niente, zero. Insomma non proprio un campione di conversazione.
In compenso era ben disposto a comparire in un giochino fotografico che ho scoperto da poco: si mette il soggetto in diverse posizioni nella stanza e alla fine si avrà uno scatto in cui il personaggio appare contemporaneamente in tutte queste posizioni: Tabalori seduto sul divano; Tabalori batte le manine (complicatissimo, vi giuro); Tabalori si tuffa giù dal termosifone; Tabalori si mette la testa fra le gambe, ecc. ecc.
Un’altra cosa che mi piaceva fare era un giochino che andava fortissimo su internet, ovvero riprodurre le famose opere artistiche, ma provateci voi a far fare la Duchessa di Urbino a Tabalori, come nel famoso doppio ritratto dei Duchi di Piero della Francesca. Il risultato era mediocrissimo.
Però insomma: cinema, fotografia, arte, non mi sono fatto mancare la cultura, ecco.
Certo, restava anche tanto tempo per pensare. Ad esempio mi veniva in mente quel giochino dell’isola deserta: cosa porteresti con te? E di solito si rispondeva: beh, se mi dovesse succedere una cosa come a Robinson Crusoe, mi porterei dietro molta roba da bere, oppure: una bella gnocca, cose così. Si rideva un attimo e si passava ad altro, come con le vignette della Settimana Enigmistica sull’isola deserta. Adesso lo abbiamo imparato, l’isola deserta è un’altra cosa. Non è l’isola che è importante, è che è deserta. Sì, è vero, a volte è meglio stare da soli che in videochiamata con la vecchia classe delle superiori, ma sapete qual è il vero problema? È che a star da soli è facile diventare filosofici. E allora ti partono le domande definitive: chi sono? Cosa faccio qui? Dove sto andando? Siccome non sono mica Platone, io ho deciso di rivolgermi al mio Venerdì, che nel mio caso si chiama Tabalori. Gli ho chiesto: Dimmi, chi sono? Cosa faccio? Dove vado?
Tabalori, coi suoi occhi a bottoncino, mi ha guardato e poi lentamente, molto lentamente, si è abbassato con la testa fino ad annusarsi il pacco. Sto ancora aspettando una risposta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Cipigli/trackback.php?msg=15049256

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 30/07/20 alle 09:40 via WEB
3 - Ahahah! La storia del pupazzo a forma di ...zzo mi fa troppo ridere. 2 - Sai che non l'ho mai visto Cast Away? Devo rimediare assolutamente, è un pezzo che me lo dico. 1 - Non posso mettere le foto porno di Tabalori che si annusa là sotto, dai!
(Rispondi)
 
 
sofya_m
sofya_m il 30/07/20 alle 09:55 via WEB
uffi ... scarta quelle porno e metti le altre ;)
guardalo il film (ormai vecchiotto), il protagonista, probabilmente per non impazzire come te, continua a parlare con Wilson ... e alla fine ci si affeziona anche il pubblico.
Oppure ... vertendo sui libri.. mi hai ricordato "l'amico immaginario" ... ma è molto diverso e non ti si applica (a meno che tu non sia autistico e non sia Tabalori a scrivere i post.... azz .. mi sono venuti dei dubbi ora ... ahahhah ;) )
(Rispondi)
 
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 30/07/20 alle 09:59 via WEB
Ma cos'è "L'amico immaginario"? Oggi mi cogli impreparatissimo, sofya. Beh, non me li scrive proprio Tabalori, però come vedi in qualche modo mi dà una mano.
(Rispondi)
 
 
 
 
sofya_m
sofya_m il 02/08/20 alle 12:51 via WEB
io sono preparata solo sui libri per ragazzi ;) ...
(Rispondi) (Vedi gli altri 9 commenti )
 
 
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 02/08/20 alle 13:16 via WEB
Capisco, io invece è da quando ero ragazzo io (e ne son passati, dei giovedì) che non son più preparato sui libri per ragazzi. E' un peccato.
(Rispondi)
 
 
 
 
sofya_m
sofya_m il 02/08/20 alle 18:11 via WEB
peccato perché alcuni libri per ragazzi sono quasi meglio letti da adulti ;)
(Rispondi)
 
 
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 02/08/20 alle 19:42 via WEB
Ah, non ho dubbi. Mi consigli?
(Rispondi)
 
 
 
 
sofya_m
sofya_m il 03/08/20 alle 16:59 via WEB
mammamia ... apri un portone ... dimmi cosa ti piace :)
(Rispondi)
 
 
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 03/08/20 alle 17:12 via WEB
Se parli di letteratura, tutto. Se parli di cucina, anche lì non scherzo niente (ma non credo parlassi di cucina). Dai, sei tu che devi dar consigli, sofya! Comunque mi è capitato recentemente di leggere Roald Dahl e mi è piaciuto. Ho letto con grandissimo piacere C'era due volte il barone Lamberto, di Rodari che è sempre un grande. Due esempi.
(Rispondi)
 
 
 
 
sofya_m
sofya_m il 03/08/20 alle 19:09 via WEB
di Roal Dahl sono belli tutti. Ricorda che io ho gli audiolibri con tanto di sottofondo e di risate incorporate. In questi giorni sto ascoltando Matilde di Dahl, poi probabilmente "la Fabbrica di cioccolata"
Assolutamente da non perdere Harry Potter (lascia stare chi ti dice che non è bello).
Immagino "il piccolo principe" tu lo abbia già letto (se dici di no hai un giorno solo per rimediare!!!).
Se ti piace il distopico Terrorista sta leggendo "hunger games" e va a dormire alle 4:00 talmente le piace (ma qui siamo già ai ragazzi grandi).
Ti lascio un po' di titoli: "le cronache di Narnia", "Olga di carta", "lo straordinario viaggio di Edward Tulane", Percy Jackson (se ami la mitologia greca e il fantasy!!), "Wonder" ... e mille altri ...
(Rispondi)
 
 
 
 
sofya_m
sofya_m il 03/08/20 alle 19:13 via WEB
della mia gioventu' ricordo "il barone Rampante" di Calvino, ma anche "il giornalino di Gianburrasca" e tutti i classici di una volta ...
Avevo amato "cuore" ... ma non ho avuto voglia di proporlo ai miei figli ... dopo Dahl non potevo dare loro in pasto De Amicis ... preferisco sentirli ridere ;)
(Rispondi)
 
 
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 04/08/20 alle 08:37 via WEB
Su "Cuore" ti capisco bene: io, è un libro che ho amato tantissimo (attirandomi gli strali e gli sfottò di qualche amico che dal canto suo insisteva sulla superiorità di Pinocchio, ma tant'è, dicevo io, al cuor non si comanda) ma appunto capisco che, essendo figli tuoi, preferisci sentirli ridere. E comunque: grazie di tutti i consigli! Ah, Il piccolo principe naturalmente l'ho letto ma non ne ho fatto un culto come è capitato a molti; Harry Potter, ne ho letto uno - credo il primo - e mi piacque molto: non sono diventato un completista solo perchè di solito mi accosto sponaneamente alla letteratura per adulti (in senso buono). Senti, sofya, ma davvero progressi in cucina zero? Ma poveri i due ragazzini... (Grazie ancora!)
(Rispondi)
 
 
 
 
sofya_m
sofya_m il 03/08/20 alle 19:15 via WEB
e se vuoi parlare di cucina .... bhe ... io sono una buona forchetta (ma una pessima cuoca) ;)
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.