Creato da: je_est_un_autre il 04/11/2008
Date la colpa alla mia insonnia

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Guarda, a dir molto siete in:

 
Citazioni nei Blog Amici: 117
 

Ultime visite al Blog

je_est_un_autreansa007several1l.AzimuthSignorina_Golightlylunetta_08neimieipassimedusaurticantebluaquilegiaoltre.lo.specchiopaneghessapa.ro.lekimtyVasilissaskunk
 

Ultimi commenti

Sì, forse sì.
Inviato da: je_est_un_autre
il 21/05/2018 alle 16:42
 
percepiti meglio dei teatri ...
Inviato da: several1
il 21/05/2018 alle 14:29
 
Saggia decisione (grazie).
Inviato da: je_est_un_autre
il 21/05/2018 alle 13:48
 
I commenti che ho letto mi hanno incuriosito per cui ora...
Inviato da: Mr.Loto
il 21/05/2018 alle 11:02
 
Sei la benvenuta, passa quando vuoi!
Inviato da: je_est_un_autre
il 21/05/2018 alle 09:40
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Pillole per non far mori...Ti faccio un nastro/2 »

Ti faccio un nastro

Post n°296 pubblicato il 18 Marzo 2017 da je_est_un_autre

Ho venduto uno spettacolo, ma lo spettacolo non esiste ancora.
Non è l'unico campo, il nostro, dove funziona così. Solo che qui si tratta di farsi venire un'idea, e non è mica che la trovi dappertutto, un'idea.
Mi è stato commissionato, questo spettacolo, per inserirlo dentro una rassegna che coinvolge le biblioteche della zona. Si fa tutti gli anni, questa rassegna, e ogni anno ha un tema diverso.
Quest'anno il tema è "Il viaggio". L'anno scorso era "Il gioco".
Sono temi abbastanza duttili, così uno riesce a farci rientrare dentro di tutto. Uno vuole parlare, chessò, di arte? Bene, si inventa una roba che si chiama "Giochiamo coi colori", et voilà. Oppure quest'anno c'è il viaggio epperò uno vuole parlare di cucina? Ecco sfornata la conferenza "Cucine del mondo" e il gioco è fatto.
A me la biblioteca di qui ha consigliato un viaggio nella musica. La bibliotecaria è una mia vecchia conoscenza e mi lusinga a modo suo: "Ne sai a pacchi, di musica, beh, almeno di quella roba  strana che ascoltavi tu in quegli anni là, rompevi le palle a tutti quando eravamo giovani, e poi hai degli aneddoti, inventati qualcosa, su, forza, non stare lì a poltrire. Tempo due giorni e voglio titolo e presentazione, forza, hop!".
Per adesso ho trovato il titolo. Il titolo è "Ti faccio un nastro".
A me sembra un buon titolo, ha un che di delicato, è come un regalo. Naturalmente il nastro di cui si parla non è un nastro per i capelli, ma un nastro inteso come cassetta stereo, musicassetta, chiamatela come volete.
Adesso devo trovare due righe di presentazione, abbastanza generiche da poterci far rientrare una cosa che ancora non c'è e chissà quale piega prenderà.
Queste righe sono in fase di elaborazione, ma so che potrebbero concludersi con qualcosa come: "...un viaggio nel gotico emiliano, da Cà di Sola di Castelvetro a Sassuolo passando per Nonantola, con un paio di puntatine a Modena e Bologna e addirittura a Londra, che non siam poi mica dei provinciali. A tutti gli intervenuti sarà distribuita, come gadget, una cassetta originale degli anni '80 dalla collezione personale dell'autore".
La locandina, naturalmente, dovrà essere in un rigoroso B/N.

Bòn, è quasi fatta. Adesso basta solo scrivere un'ora di spettacolo, e ci siamo. Che vuoi che sia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog