**TEST**
Creato da: je_est_un_autre il 04/11/2008
Date la colpa alla mia insonnia

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Guarda, a dir molto siete in:

 
Citazioni nei Blog Amici: 125
 

Ultime visite al Blog

je_est_un_autregianor1bimbayokosblogbluaquilegiasurfinia60lalistadeidesideri79sofya_mdaunfioreoltre.lo.specchiopa.ro.leEstelle_kamorino11ditantestelle
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Alla fine e all'inizioAndàin pùr »

Calma e gesso

Post n°391 pubblicato il 12 Gennaio 2020 da je_est_un_autre
Foto di je_est_un_autre

Mi sono rotto un polso.
Lo scrivo e lo scrivo non perchè creda che la cosa sia minimamente importante per il resto del genere umano, ma perchè ancora mi sembra assurdo. E del resto non è forse assurdo rompersi un osso cadendo da un gradino alto 5 cm in una piazza di Riva del Garda, dopo aver camminato per quattro giorni e senza danni su sentieri congelati nel Trentino?
Adesso sono qui, con l'umore che si vede in foto, dovrei tagliare e aggiustare dei copioni ma scrivere al pc è comunque faticoso e questo incidente mi ha levato ogni voglia. Cammino per le strade del borgo e basta. Ha un altro aspetto, il mio paesello, non del tutto da buttare, con la lentezza meditata e rabbiasbollente del mio camminare.
Uno dei pochi umani che incrocio è The Body, l'astrologo del luogo, che mi aveva preannunciato un 2020 sfavillante, ricco di soddisfazioni. In effetti il 2020 è partito col botto, ma non quello che speravo. Gliene ho chiesto conto. Lui dice che i disegni delle stelle sono spesso imperscrutabili, e che si deve avere fede.
"Avresti potuto denunciare il comune di Riva del Coso, lì, Saturno sarebbe stato al tuo fianco. Saturno è sempre al tuo fianco"
"Sempre?"
"Sempre"
Buono a sapersi.
Ecco, Saturno, detto tra me e te. Ti venisse ancora in mente di camminarmi di fianco, nella regione dei grandi laghi, ma anche altrove, lo sai qual è la mia risposta, vero?
Eccola qui: "Grazie, Saturno. Come se avessi accettato".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog