Blog
Un blog creato da sara_1971 il 13/07/2007

S_CAROGNE

Avvertenze: questo è un blog, bipolare come i più comuni disturbi dell'umore

 
 

Sara

 

AREA PERSONALE

 
 

Vecchio Paz

Esistono persone al mondo, poche per fortuna, che credono di poter barattare una intera Via Crucis con una semplice stretta di mano, o una visita ad un museo, e che si approfittano della vostra confusione per passare un colpo di spugna su un milione di frasi, e miliardi di parole d'amore...

 

Cuor di Carogna

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17]
... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] 
... [32]

 

Diario di una gravida

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] ... [32]
[33] ... [34] ... Il parto

 
Citazioni nei Blog Amici: 219
 

 

« Horror vacuiE la luna bussò »

Ad Maiora

Post n°130 pubblicato il 19 Novembre 2007 da sara_1971

Pur non facendo uso di sostanze psicotrope, spesso mi capita di avere fenomeni telepatici, estasi mistiche e soprattutto miraggi onirici premonitori che puntualmente si avverano. Facciamo un esempio: sogno di tornare a vivere dai miei e, inquietantemente, succede.

Ovvero: dovendo ridipingere con estrema urgenza la mia piccola casa di marzapane e zucchero mutuato, vista la cordiale malattia immune che mi delizia l’esistenza da ormai da 1460 giorni (4 anni per i poco pratici delle scienze matematiche), sembra non sia il caso che io mi devasti tra polveri e calcinacci per un mese.

Ubbidendo al mio fantasma interiore sono quindi tornata tra le vetuste mura genitoriali.

Prima novità: sul tetto sventola una bandiera con lo stemma del casato che recita un inquietante "questa è casa mia e qui comando io, casomai te ne fossi dimenticata". La mia camera è stata riattata a sedicente studio perciò avrò l’onore di dormire su un comodo divano sotto la scrivania. A proposito, cari saluti a tutti da parte delle tarme.

Seconda novità: I Sovrani, convinti ecologisti, hanno deciso di passare all’energia solare perciò simpatici faretti nani funestano il giardino dando l’impressione di essere in un cimitero rumeno. Dov’è Vladimir?

Terza novità: non parlo con Sua Maestà il Re da quasi dieci anni. Quando pensavo ormai di festeggiare l’anniversario con torta e candeline lui ha emesso un grugnito che suppongo fosse una specie di saluto. Su supplica della Regina Madre ho risposto con un verso simile, solo leggermente più acuto. Questo festoso scambio di versi per nulla umani  mi ha evitato la ghigliottina pur senza modificare lo stato di reciproca sordità emotiva. Scusate… questo odore di zolfo… siete voi, vero?

Quarta novità: la reggia (si fa per dire) ultimamente è abitata anche dalla Zia Cortigiana (70 anni) che appena ha visto il piercing ha iniziato a parlare come se leggesse il depliant del convegno Nuove Droghe. La Regina Madre l’ha subito zittita con un “lascia perdere, il problema non è il piercing quanto piuttosto che se lo sia fatto a questa età”(cosa che comunque è più o meno il velato pensiero di voi tutti che accoratamente mi scrivete in messaggeria, a questo punto colgo l’occasione per ringraziarvi all’unisono). Ad ogni buon conto sappiate che l’umiliazione, pur non avendo seguito una linea retta, è comunque arrivata alla meta.

Quinta novità: anche i miei hanno un cane. Questa mostruosità scomposta e pelosa, lungi dall’essere simpatica come una sorpresina Kinder, sembra incompatibile con il mio meraviglioso randagio talebano. L’esplicitazione del suo sentire interiore, negativo e ostile, è particolarmente evidente durante i pranzi regali e visto che sarebbe appunto opportuno evitare di mordere la mano del padrone (letteralmente), preferisco banchettare sulla tastiera della mia protesi portatile in filosofica solitudine, neanche fossi Seneca. Assediata in un fragile fortino, puntellando con quotidiana pazienza la mia trincea, mangio pane e cicuta e  vi saluto: compatitemi.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

 

Erba

erba_blog

 

Istruzioni per l'uso

Prima di scrivere minchiate a caso leggi

 

ULTIME VISITE AL BLOG

archetyponorazio_dimauroBinxusperla755sagredo58phoenix_182kevinarnold0Drakkar77Elemento.Scostantehedo66mariotti.diegomaxicontemaxfasten.1sfizio65Danes0
 

NAUFRAGHI SPIAGGIATI

counter
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 

C'è post@ per me

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom