Blog
Un blog creato da sara_1971 il 13/07/2007

S_CAROGNE

Avvertenze: questo è un blog, bipolare come i più comuni disturbi dell'umore

 
 

Sara

 

AREA PERSONALE

 
 

Vecchio Paz

Esistono persone al mondo, poche per fortuna, che credono di poter barattare una intera Via Crucis con una semplice stretta di mano, o una visita ad un museo, e che si approfittano della vostra confusione per passare un colpo di spugna su un milione di frasi, e miliardi di parole d'amore...

 

Cuor di Carogna

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17]
... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] 
... [32]

 

Diario di una gravida

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] ... [32]
[33] ... [34] ... Il parto

 
Citazioni nei Blog Amici: 219
 

 

« FinzioniWaiting for you »

L'anno che verrà

Post n°444 pubblicato il 28 Dicembre 2008 da sara_1971

Allora. Chiariamo. Per rimanere precari a vita e perdere qualsiasi opportunità di carriera è necessario si crei un meccanismo mentale molto simile alla Sindrome di Stoccolma, una sorta di affezione involontaria verso il proprio datore di schiavitù che porta a giustificare il proprio kaiser per qualsiasi (anticostituzionale) comportamento lavorativo. La seconda vincente (!) mossa per la creazione della vostra nuova vita da disadattato é la ricerca di un secondo lavoro (rigorosamente a nero) che permetta la vostra sopravvivenza in terra. Nei casi più disperati anche una terza fonte di reddito. E’ appunto a causa di queste disdicevoli situazioni fallimentari che stimate e professionali blogger in ottimo stato di conservazione* si ritrovano una triste sera pre-natalizia  in quel di Parchitello. Le Ladies hanno estratto dalla naftalina i loro visoni, i Gentlemen esibiscono al polso un cipollone che ad occhio e croce permetterebbe a Sara_1971 di estinguere il mutuo in una sola botta. Nel salone razzolano una decina di mostri dalla taglia contenuta, per intenderci quel genere di infanti che a 15anni pianteranno un coltello fra le scapole dei genitori per ereditare la villa a Rosamarina. Perfetto. Dopo questa prima veloce occhiata Sara si chiede se in borsa ci possa essere ancora qualcuna di quelle pillole colorate prescritte a Geghe nel corso dell’ultima visita al Sim e, nel caso, se possa ingoiarle tutte insieme per garantirne l’effetto. Seduti sul divano, con un piede e due braccia nella tomba, un paio di nonnetti indifesi. Un piccolo mostro dell’età stimata di circa otto anni corre, scivola sul pavimento e cade rovinosamente su uno dei due anziani di cartapesta. Si rialza, esclama qualche leggiadra frase che suonerebbe benissimo in bocca ad un camorrista (ma sei coglione? Togliti dai piedi!) e scoppia a piangere. Il padre nel frattempo, da lontano, sollecita la conserte affinché accorra in aiuto del mostro.

ORA. 

PREMESSO CHE:

1)    Sara difficilmente si intenerisce davanti ad un bambino, soprattutto se in possesso di geni parchitelliani, preferendo lasciarsi andare alla commozione al momento della lettura del proprio saldo conto;

E CHE:

2)    Sara, da quando ha scoperto di essere la legittima affidataria del nipote in caso di precoce dipartita dei genitori, suda freddo ogni volta che gli stessi prendono un aereo e tenta strenuamente di convincerli  a non andare in vacanza e ad usare l'auto il meno possibile, o per lo meno a spostarsi separatamente (e non sto scherzando);

E CONSIDERATO CHE:

2) nessuna donna dovrebbe mai parlare così dei bambini (piccoli esseri che ti succhiano la vita, le energie e tutti i risparmi), dato che notoriamente dette entità sono il futuro del mondo, che ci traghetteranno verso nuovi orizzonti e bla bla bla.

MI CHIEDO:

Perché oggi nessuno picchia più i propri figli? Il metodo è antico ma funziona, credetemi! Se poi siete dei genitori decenti e avete fatto il vostro lavoro per bene, non dovreste avere bisogno di utilizzare un bastone o un rastrello da giardino: questo è solo per casi di emergenza, quando la malvagia entità torna a casa con discorsi come “Potrei averla messa incinta...”, oppure “Se voglio posso______quando mi pare”, dove il ______ può essere riempito con uno delle seguenti opzioni: urlare, copulare, fare fuga da scuola, guardare la De Filippi, ecc.

CONCLUSIONI:
Nonostante mi dicano
che proprio perché vivo con il terrore di generare una malvagia entità potrei essere un'ottima madre, io mi preferisco mostro e, per l’anno prossimo, mi auguro che i vulcani e le inondazioni riescano colà dove gli tsunami hanno fallito, per la precisione a 20 km a nord di Bari. Buon anno!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

 

Erba

erba_blog

 

Istruzioni per l'uso

Prima di scrivere minchiate a caso leggi

 

ULTIME VISITE AL BLOG

la.cozzaGEGNOantonioilicarchetyponorazio_dimauroBinxusperla755sagredo58phoenix_182kevinarnold0Drakkar77Elemento.Scostantehedo66mariotti.diegomaxicontemax
 

NAUFRAGHI SPIAGGIATI

counter
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

FACEBOOK

 
 

C'è post@ per me

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom