Blog
Un blog creato da sara_1971 il 13/07/2007

S_CAROGNE

Avvertenze: questo è un blog, bipolare come i più comuni disturbi dell'umore

 
 

Sara

 

AREA PERSONALE

 
 

Vecchio Paz

Esistono persone al mondo, poche per fortuna, che credono di poter barattare una intera Via Crucis con una semplice stretta di mano, o una visita ad un museo, e che si approfittano della vostra confusione per passare un colpo di spugna su un milione di frasi, e miliardi di parole d'amore...

 

Cuor di Carogna

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17]
... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] 
... [32]

 

Diario di una gravida

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] ... [32]
[33] ... [34] ... Il parto

 
Citazioni nei Blog Amici: 219
 

 

« I dèmoni I nostri lettori ci scrivono »

Le metamorfosi

Post n°390 pubblicato il 27 Settembre 2008 da sara_1971

La rete? C’è chi la subisce e chi la utilizza in modo geniale. Per arrangiare un’uscita con Sara non serve né millantare la promessa di un brillocco né esibire un mattarello di cospicue dimensioni (anche se comunque non guasta): il segreto invece risiede nell’adottare una delle trucide bestie di Sara (Vogliosara) oppure nel millantare conoscenze editoriali che potrebbero tornare utili all’amata Creatura. Delle due in questo caso la seconda. Il dramma è che dopo deprecabili chattate in messaggeria e litigate con Erba (al fine di ottenere il permesso per l’uscita, sembra di essere alle medie), a distanza di un mesetto la scenografia iniziale presenta un copione inquietante in quanto totalmente diverso da quello iniziale. E quel che sembravano essere i semi di una nuova e vitale amicizia generano invece…

Gli esordi ovvero la semina…

Sara lascia il formicaio madre che si rigenera ogni giorno nella cucina e, munita di fedele busta della spazzatura, si reca al primo appuntamento accomodandosi nella auto del suo compagno di blog (linda come Brunico) con una scia di briciole e liquidi dietro di sé. Il suo gentile accompagnatore finge di non dar peso alla cosa.

La serata viene deputata alla alacre coltivazione dell’ego affaticando oltremodo l’unico ganglio ancora funzionante di Sara. Le ore scorrono liete (nessuno in casa salvo l’Es), il nuovo amico appare molto divertito dall’umorismo di Sara, è lieto di offrirle la cena e la riaccompagna a casa già rammaricato di doversi privare della sua gioconda presenza. La busta della spazzatura (dimenticata nel vano posteriore) viene gettata il giorno dopo dall’accompagnatore di cui sopra.

…dopo 20 giorni ovvero il bulbo malefico della pianta infestante

L’appuntamento con l’editore è stato fissato, Sara ed il suo gentile accompagnatore sono alla loro seconda uscita. In auto Sara stempera la sua voglia di megafoni a comizi cantando tutto (tutto) l’album degli Articolo 31 e farnetica circa la possibilità di usare qualche pezzo come colonna sonora del film che verrà tratto da La Creatura (sich).

I due, circa 2000 decibel dopo, finalmente arrivano a destinazione e si accomodano in un saloon deserto (molto spaghetti western) che fino a tarda ora continuerà a sembrare una sorta di gerontocomio*. I discorsi al tavolo hanno come tema la morosità e Sara viene trattata con la comprensione che spetta al ritardato. Durante il tragitto di ritorno si dà il via alla seconda parte della leziosa esibizione canora di cui sopra. Il gentile accompagnatore scarica Sara nei pressi della sua abitazione e riparte sgommando.

…dopo 40 giorni ovvero la radice marcescente della pianta carnivora

Il gentile accompagnatore paragona ormai con veemenza  lo squillo del cellulare di Sara al rumore degli elicotteri sulle risaie vicino ad Hanoi. Sara si crivella il viso per la terza volta (è una storia lunga) con un piercing e il giorno seguente, trovandosi in pessime condizioni di salute, invia subito un preoccupante sms al fine di allertare il suo premuroso accompagnatore:

“Il piercing è gonfio e dolorante. Temo mi stia venendo una paresi”

Risposta testuale:

“Speriamo”

Ecco. In quel preciso istante la pietra miliare di una nuova amicizia è stata posta.

* Il perché il pub fosse semivuoto è presto detto e si evince dalla diarrea pirotecnica di Sara del giorno successivo, ma questo, per motivi di buon gusto, lo scriviamo in piccolo.

 

 

 

 

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

 

Erba

erba_blog

 

Istruzioni per l'uso

Prima di scrivere minchiate a caso leggi

 

ULTIME VISITE AL BLOG

xileopowaquatsiarchetyponPRONTALFREDOmino27la.cozzaGEGNOantonioilicorazio_dimauroBinxusperla755sagredo58phoenix_182kevinarnold0Drakkar77
 

NAUFRAGHI SPIAGGIATI

counter
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 

C'è post@ per me

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom