Blog
Un blog creato da sara_1971 il 13/07/2007

S_CAROGNE

Avvertenze: questo è un blog, bipolare come i più comuni disturbi dell'umore

 
 

Sara

 

AREA PERSONALE

 
 

Vecchio Paz

Esistono persone al mondo, poche per fortuna, che credono di poter barattare una intera Via Crucis con una semplice stretta di mano, o una visita ad un museo, e che si approfittano della vostra confusione per passare un colpo di spugna su un milione di frasi, e miliardi di parole d'amore...

 

Cuor di Carogna

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17]
... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] 
... [32]

 

Diario di una gravida

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] ... [32]
[33] ... [34] ... Il parto

 
Citazioni nei Blog Amici: 219
 

 

« Helen Graham House, 52 ...Dipartire con nonchalance. »

CdC Il Manuale della Giovane Mignotta

Post n°558 pubblicato il 25 Agosto 2009 da sara_1971

Cara Ippolita,

ho 38 anni e anch’io in passato, come una delle protagoniste delle vostre storie, ho fatto la Escort. Tutto risale a quando avevo 15 anni ed in discoteca incontrai un uomo importante, con cui, già al primo incontro, successe tutto. Alla fine mi regalò un milione di lire che io utilizzai acquistando libri per una tesina e per pagarmi le lezioni di matematica. La relazione è andata avanti per 13 lunghi anni. Intanto lui si è sposato con una donne stupenda dalla quale ha avuto due figli. Non ho mai vissuto sua moglie come una rivale e tantomeno ho sofferto della sindrome dell’eterna seconda. Lui mi ha dato sempre il suo aiuto economico, tante coccole e tanta dolcezza (a letto era un grande amante). Non cerco giustificazioni, voglio dire che spesso sono le circostanze che ti portano a fare certe scelte. Dopo il diploma ho cercato un lavoro ma ho trovato solo occupazioni occasionali e vivere a Milano non è stato facile. Oggi mi sono trasferita al Sud in un paese di 1000 anime e convivo con un ragazzo con cui ho avuto un bambino. Lavoro in un centro commerciale per 600 euro lordi. E’ dura arrivare a fine mese e spesso mi trovo a rimpiangere il mio amante bello e ricco.

Aspetto con ansia una tua risposta: da quando mi sono trasferita ti leggo con assiduità e tengo molto alla tua opinione.

Mitz

 

Risponde Ippolita:

Cara Mitz,

la tua lettera mi ha fatto tanta rabbia. Non sono una moralista ma mi chiedo in quale deserto di valori vivi e fai crescere tuo figlio. Questo splendido amante che tu dal profondo del Sud rimpiangi non ti ha fatto mancare coccole, dolcezza e soldi ma non ha esitato ad approfittare di te (una ragazzina di 15 anni!) mettendoti in mano una cifra enorme per la tua età e per quei tempi! Il fatto che tu abbia ben investito il suo bieco regalo e che abbiate avuto una relazione per 13 anni non cancella l’orrore. Nessuna circostanza scusa un comportamento come il suo (giustamente punito dal nostro Codice) e faresti bene a svegliarti e a vederlo per quello che è invece di rimpiangerlo. Magari non è lui che rimpiangi ma la vita comoda che ti faceva fare: forse se non avessi scusato errori ed inettitudini dando la colpa alle “circostanze” ti saresti trovata un lavoro migliore e la tua vita sarebbe più gratificante. Certo è dura lavorare in un centro commerciale per 600 euro al mese ma nessuno ti ci ha costretto. Tra l’altro hai un compagno e soprattutto un bambino che ha il diritto di essere tutelato: sei giovane, puoi ancora fare uno scatto importante per realizzarti, ma devi ristabilire priorità e valori mettendo tuo figlio al primo posto!

E torna a scrivermi, cara Mitz, solo per annunciarmi di avere compiuto una scelta importante e necessaria.

Un abbraccio.

 

 

 

Risponde Sara_ 1971:

 

Fico. A 15 anni ti eri già rimorchiata la pensione senza nemmeno dover versare i contributi. Lascia perdere il marchettone di quella bigotta di Ippolita: sappiamo tutti che non c’è una età giusta per darsi alla mignotteria, d’altronde da quando in qua l’adolescente che cerca il soldo fa storie per un orgasmo?

Certo, ad Ippolita viene naturale fare psicologia da quattro soldi, tanto lei a fine mese (a differenza mia e tua) riscuote un fior fior di stipendio per scrivere le sue ributtanti banalità (mi chiedo in quale deserto di valori vivi e fai crescere tuo figlio), i suoi aforismi new age (magari non è lui che rimpiangi ma la vita comoda) e le sue esortazioni da quattro palanche (puoi ancora fare uno scatto importante per realizzarti). Ma si sa, illudere la gente è sempre un ottimo modo per tenerla quieta, come il nostro amato premier non smette di insegnarci quotidianamente.

Piuttosto, un occhio esperto non può evitare di cogliere tra le righe tutto il tuo rammarico dato dall’aver buttato al vento il tuo primo milione meritatamente guadagnato. E ti capisco, avessi impiegato in maniera più proficua la mia collezione di anelli di fidanzamento adesso non mi ritroverei un mutuo sul groppone.

Ma veniamo ad oggi: pochi mesi di solitudine nel profondo sud ti hanno fatto davvero male visto che hai iniziato a leggere la posta del cuore di Ippolita e soprattutto ad attendere con ansia una sua opinione.

Stendo un velo pietoso sul tuo “darla gratis” degli ultimi anni che, purtroppo, rientra tra le veniali defaillance che colpisco anche la seduttrice provetta.

Urge correre ai ripari.

Tanto per cominciare molla il minchione, sappiamo entrambe che ne hai abbastanza del suo pigiama Oviesse, del suo ciabattare mattutino e soprattutto dei suoi arditi esercizi ginnici che, guarda caso, hanno causato l’inguacchio che adesso frigna ai tuoi piedi.

Non scoraggiarti e fila dritta per la tua strada riprendendo tosto la tua brillante carriera di prostituta domestica lì dove si era fermata.

A questo punto meglio farsi fottere da una salma da Billionaire, e vivere serenamente in una baita, in Svizzera, insieme ai suoi soldi, piuttosto che rimanere a respirare la brezza leggera della munnezza di paese insieme al tuo inetto borgataro: la multiproprietà è la scelta vincente se applicata con il conforto degli appositi scenari. 

Torna a Milano trascinandoti al seguito il marmocchio e informa il tuo ex amante della sua avvenuta nascita senza dimenticare di insinuare legittimi dubbi sulla relativa paternità.

Il tuo glande brillantato, messo di fronte alla prospettiva di fronteggiare una ex moglie spalleggiata da fior fiori di avvocati (che a differenza di Ippolita, il Codice lo conoscono molto bene), saprà essere saggio. E tu nell’arco di poche settimane, tornerai ad acquisire il fido della sua carta di credito. Alla faccia delle toghe rosse e di quella faccia di tolla di Ippolita.  

E quando sarai felice, cara, non essere egoista e pensa anche alle amiche terruncelle rimaste ad ardere sulle braci di una laurea inutilizzata, fornendo loro i giusti contatti per conoscere abbienti polifedeli come quello che hai avuto la fortuna di incontrare tu.

Aspetto speranzosa

Sara

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

 

Erba

erba_blog

 

Istruzioni per l'uso

Prima di scrivere minchiate a caso leggi

 

ULTIME VISITE AL BLOG

archetyponorazio_dimauroBinxusperla755sagredo58phoenix_182kevinarnold0Drakkar77Elemento.Scostantehedo66mariotti.diegomaxicontemaxfasten.1sfizio65Danes0
 

NAUFRAGHI SPIAGGIATI

counter
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 

C'è post@ per me

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom