Creato da imp.bianco il 05/05/2006
Blog sui comics e sul cosplay
 

Onslaught vi invita a....


immagine
"Entrate nella Guida Marvel Comics,
non ve ne pentirete!"

 Una notte di caccia



 

Contatta l'autore

Nickname: imp.bianco
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 32
Prov: RM
 

Area personale

 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Ultime visite al Blog

giuppa71cambuligpfranchinacinellivampireminstrelavv.marcomontaltomaurova43steku087s10omichelabellesimax.franchini1971Shiva_Abaraia.gattavecchiatonymatt80Luca_Cerrimassiele1972
 

Ultimi commenti

ho letto molto volentieri questo articolo.Ciao da Artecreo
Inviato da: sexydamilleeunanotte
il 13/09/2016 alle 13:56
 
davvero bella.
Inviato da: Sara
il 05/01/2015 alle 11:15
 
Grazzie!
Inviato da: Pour les enfants
il 01/08/2013 alle 11:06
 
ciao come posso contattare questa ragazza? vorrei sapere...
Inviato da: cassandra221
il 26/09/2012 alle 20:26
 
Complimenti per questo sito, sono rimasto impressionato...
Inviato da: Anto
il 17/09/2012 alle 15:29
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

I miei Blog Amici

- Freak_out_girl
- La mia arte
- Yukino
- xavier1962
- Cosplay blog
- Playthegame
- PoLdO CoMbInA GuAi!
- [The QUEST(ions)]
- angelyunie
- STOP!!
- eGanz
- ECLIPTICA
- Diablo
- Walt Disney..
- ME,MY SELF AND I
- Il mio mondo
- BlackDuck
- Sdoppiamo Cupido
- Il nido di Corva
- IL CRISPANESE
- Mirella Menciassi
- Colazione da Scarlet
- dragonflyblog
- The Beatles
- Around my heart...
- quattro zampe
- _/ROBERTA_
- XXI secolo?
- BRILLARE!!!!!
- AntiTroll
- *¤•Spazio pazzo..•¤*
- Cammino nella nebbia
- L'anima della spada
- VETRINE AI MACELLI
- SOLI CONTRO LA MAFIA
- dietro una maschera
- Dimmi cosa vuoi
- Il Blog di Fabio
- A VOLTE..RIFLETTO
- Passeggero del Vento
- musiCulturArte
- =DiaBoLika=
- insieme è meglio
- MINESTRONE
- Pensieri e Parole
- L'AMICIZIA
- BLOG BANNATO
- PcWorld
- mondo cinema
- CUCINA NEL MONDO
- gogiama
- La Toga Strappata®
- Scrivo film Tournee
- sognando il mare
- Genoa ti amo!
- ASTROFILOSOFO
- All'Opposto
- Mens Insana
- La mia galassia...
- evasodanotte
- lady hawke
- Fantasy
- vicissitudini
- Fiamme di carta
- Fairys Thoughts
- Novità in arrivo
- COLLEZIONANDO...
- Sussurri nellanima
- Firulì Firulà
- Minkiate2
- Greensunflower
- MenteLocale II
- LiVe ThE pAsSiOn...2
- The Be[A]st!
- GIUSTIZIA POETICA
- Sale del mondo....
- ! Call Sazu !
- RACCONTI DI ROMA
- BIAGIO&Friends
- Quanto poco tempo
- Pamboys Adventures
- Hello LEN*
- Sogni di cristallo
- CATODIC HYPNOSE
- anchio
- CHRISTIAN BALE BLOG
- Una carezza
- TheDaysLoveOf Pucca
- Pensieri Toffee
- *Sweet Samy*
- Lorecalles Blog
- Turbine Interno
- Superheroesonweb
- Sermemole.com BLOG
- utveckling
- Mosquitos Plaza
- MONDO PARALLELO
- Un nuevo comienzo
- [ Ideacrylica ]
 
Citazioni nei Blog Amici: 101
 

Banner

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Hydro-Man, Fantastic Fou...Action Figures, Transfor... »

Intervista a Licia Troisi

Post n°448 pubblicato il 26 Maggio 2007 da imp.bianco
 

Ciao Licia, sei una bravissima scrittrice di libri fantasy quindi per me è veramente un grandissimo onore intervistarti, personalmente ho letto , per ora , solo i primi due libri della tua prima trilogia ma presto leggerò anche l'ultimo e poi anche quella nuova. Prima di tutto però presentati ai lettori del mio blog Uncanny X-Men e a quelli dei due siti di Enrico “Tuttocartoni” della Guida di Supereva e dell'Isola che non c'è.
Uhm...dunque...sono Licia, ho scritto finora cinque libri fantasy, ossia i tre che compongono la trilogia delle Cronache del Mondo Emerso, e i primi due tomi di una nuova trilogia, Le Guerre del Mondo Emerso. Ho 26 anni e sono astrofisica.
Ed ecco la prima domanda...quando è iniziata la passione per la scrittura? Quando hai iniziato a pensare “voglio fare la scrittrice”?
Ho iniziato a scrivere praticamente quando ho iniziato a leggere. Le mie prime favolette risalgono a quando avevo 7 anni, ma fino ai 21 non ho mai scritto nulla di più lungo dei racconti. Fino a quando lo sono diventata, comunque, non ho mai pensato che avrei fatto la scrittrice di mestiere. Però a volte avevo accarezzato l'idea di fare la giornalista.
Scrivi libri fantasy quindi è logico che tu sia un appassionata del genere...quando e come è iniziata la tua passione per il genere fantasy?
Anche in questo caso non so ricostruirlo con chiarezza. Il mondo fantasy mi ha sempre molto affascinata, ma per molto tempo l'ho conosciuto solo attraverso i videogiochi, i fumetti e i cartoni animati. Ho cominciato a leggerlo piuttosto tardi.
Com'è nata l'idea di creare il Mondo Emerso?
Fin da piccola ho l'abitudine di raccontarmi delle storie prima di addormentarmi, quando sono già a letto. Una di queste sere mi è venuto in mente il personaggio di Nihal, attorno al quale sono poi andata a costruire il Mondo Emerso.
Quando hai iniziato a delineare le varie terre del Mondo Emerso? Inoltre l'idea di dividere il Mondo Emerso in varie terre tutte diverse e con una particolarità è veramente interessante...come ti è venuta in mente?
Ho dedicato alla costruzione del mondo un tre mesi prima di iniziare a scrivere, nel 2001. I simbolismi mi sono sempre piaciuti molto, credo sia per questo che mi sono inventata un mondo in cui ogni terra avesse una caratteristica rispecchiata nel nome. Del resto avevo voglia di dare nomi semplici ai vari stati, perché mi sembrano molto evocativi, e ho pensato che fosse logico che se una cosa si chiama Terra della Notte ci sia un motivo specifico dietro.
Anche il Mondo Sommerso è molto interessante, l'idea che il popolo del Mondo Sommerso viva nella ampolle è veramente originale ma mi chiedevo nella “Missione di Sennar” si capisce che esistono le sirene nel tuo mondo..sono curioso come sono state creata? Da chi derivano? Comunque da fan della Marvel mi aspettavo di veder sbucare all'improvviso da qualche parte Namor il Submariner!
Sono un popolo preesistente agli abitanti di Zalenia. Sono una razza come le ninfe nel Mondo Emerso, nulla di più.
Parliamo ora di Nihal , la protagonista delle “Cronache del Mondo Emerso” che affronta una difficile adolescenza , passando attraverso sofferenze , maturando dolorosamente , passando da adolescente ad adulta nel corso della trilogia....ma non ti sembra di essere stato un po' troppo sadica? (scherzo) e soprattutto ti aspettavi quando stavi iniziando la trilogia che Nihal sarebbe maturata così tanto?
Ho sempre avuto ben chiaro in mente che il mio libro sarebbe stato un racconto di formazione. Quando la storia si stava ancora sviluppando nella mia testa cercavo un tema centrale che facesse da collante per il tutto, e poi ho capito che era l'adolescenza che volevo narrare, e, indirettamente, quella che era stata la mia crescita personale.
Nihal per certi aspetti caratterialmente non è molto diversa da alcuni ragazzi d'oggi da che cosa hai tratto spunto per delineare , per creare il suo carattere?
Principalmente da me stessa, come sono ora e come ero da ragazzina. In fin dei conti l'uomo è sempre lo stesso, e i passi che compie durante la sua vita, le tappe obbligate, sono più o meno comuni a tutti, che si viva in mezzo ai draghi o nel nostro mondo.
Rivedremo Nihal in qualche altro tuo racconto?
Non ne ho idea. Quando ho chiuso con le Cronache mi sono accorta che era un personaggio che in qualche modo poteva vivere solo all'interno di quella storia, e che non riuscivo ad immaginarmela in un altro libro. Quindi non credo tornerà, ma è anche vero che ci sono parti della sua biografia che ancora non ho raccontato, e che forse in futuro mi andrà di scrivere. È difficile sbarazzarsi del tutto del primo personaggio che si è creato.
Passiamo a Sennar, un ragazzo, un giovane mago , anche lui come Nihal matura durante tutta la trilogia, ma ha un carattere molto diverso da Nihal, la frase gli opposti si attraggono è dunque vera?
Credo di sì. Più che altro credo che le persone nella coppia tendano a compensarsi. Quel che manca all'uno sta nell'altro. Così, tanto Nihal è impulsiva e tormentata, tanto Sennar è riflessivo e più equilibrato. Il modo di vivere i dilemmi esistenziali è diametralmente opposto per i due.
I draghi nelle tue storie non sono solo animali da soma, ma sono dei veri e propri compagni per i Cavalieri che li cavalcano , c'è un rapporto molto stretto tra cavaliere e drago , è un punto di vista innovativo ed interessante, i draghi sono esseri senzienti come gli umani giusto? E come sono nati i draghi?
Sì, sono esseri senzienti, ma non sono antropomorfi. Non parlano, insomma, e non hanno atteggiamenti umani. Ho sempre pensato che la natura sia “altro” rispetto all'uomo, e cercare di assimilarla all0uomo significa in qualche modo snaturarla. Per questo ho preferito tratteggiare dei draghi che restino pur sempre in qualche modo animaleschi.
La magia del Mondo Emerso è legata alla natura, ciò mi ha ricordato i Druidi , da cosa hai tratto spunto per dipingere la magia del Mondo Emerso in questo modo?
Credo la mia formazione scientifica. La magia è nel Mondo Emerso quello che è la scienza nel nostro. I maghi sono coloro che studiano la natura, e questa è anche la mia visione della scienza. L'aspetto naturale è comunque anche strettamente legato al fatto che io vivo in una grande città, e sento molto la mancanza dell'elemento naturale nella mia vita.
Puoi dirci senza troppi spoiler di che cosa tratta la nuova trilogia? E quanti libri sono usciti?

È un racconto ambientato quaranta anni dopo la fine delle Cronache. La protagonista è una ladra che ha ricevuto un addestramento da assassina. È stata maledetta, e cerca di liberarsi di questa magia che sta per portarla ad una morte orrenda. Le sue avventure si intrecciano strettamente con le vicende che riguardano il Mondo Emerso, che è di nuovo sull'orlo del baratro. Per ora sono usciti due volumi, La Setta degli Assassini e Le Due Guerriere. In questo periodo sto scrivendo il terzo.
Che cosa ti ha ispirato nella creazione del Mondo Emerso? Qualche scrittore , qualche opera in particolare?
Credo che la fonte d'ispirazione principale sia Berserk, un manga che amo davvero molto. Comunque nel libro sono andate a confluire moltissime cose che ho letto, visto e ascoltato nella mia vita.
Dopo “Le Guerre del Mondo Emerso” quali sono i tuoi progetti letterari, sempre legati a questo mondo? O hai in mente altri progetti?
Per ora è un po' presto per parlarne. Ho messo mano a qualcosa di nuovo, di cui però è ancora decisamente prematuro parlare, e ho in mente qualche altra idea, ma per ora mi concentro sul finale delle Guerre.
Facciamo un gioco ipotetico....se mai facessero un film su “Le Cronache del Mondo Emerso” chi vorresti come regista? E quale attrice vedresti bene vestire i panni di Nihal e quale attore quelli di Sennar?
Regista non saprei...potrei dire Peter Jackson, che ha indubbiamente realizzato il miglior film fantasy di tutti i tempi, ma la verità è che ci vorrebbe più che altro una persona capace di appassionarsi profondamente al progetto. Per gli attori, per Nihal ci vedrei bene Natalie Portman, mentre per Sennar magari un Ewan McGregor.
Qual è il personaggio a cui sei più legata dei tuoi racconti? Se lo potessi incontrare cosa gli o le diresti?
Ido. È quello che credo mi sia riuscito meglio. Se potessi incontrarlo mi piacerebbe potermi sedere in un angolo con lui, vederlo fumare la sua amata pipa e sentirlo mentre racconta le mie storie dal suo punto di vista.
Se potessi abitare nel Mondo Emerso in quale terra vorresti abitare?
Forse nella Terra della Notte. Al buio lavoro molto meglio. E poi sono un astrofisico, la notte ha un significato particolare per me.
Quali sono le tue altre passione oltre allo scrivere e al fantasy?
Ascoltare la musica, leggere, ovviamente, il cinema e di recente anche seguire qualche telefilm.
Come mai una donna di scienza come te...scrive libri fantasy? (Ricordo hai miei lettori che come dice Wikipedia Licia Troisi “si è laureata in
fisica con specializzazione in astrofisica il 17 dicembre 2004 all'università di Roma 2 "Tor Vergata".)
Non lo so, scrivere mi è sempre piaciuto, stesso dicasi per l'astrofisica...si possono anche avere diverse passioni che non hanno nulla a che fare l'una con l'altra.
Leggi manga? Se si quali?
Sì, parecchio. Adesso sto seguendo Naruto, ma ho letto molto in passato. Alita, Berserk, Ushio e Tora, Ken il Guerriero, Ranma, Slam Dunk, Dragon Ball, Kenshin Samurai Vagabondo e tantissimi altri.
Qual è il tuo cartone preferito?
Cowboy Bebop, un assoluto capolavoro.
Qual è stato il primo cartone che hai visto ed il primo fumetto che hai letto?
Il primo cartone animato è stato Niels Holgersson, lo vedevo con mia madre ed ero proprio piccolissima, e il primo fumetto è stato Topolino.
Invece hai mai letto i fumetti della Marvel Comics o della DC Comics?
Ho letto qualcosa sui volumoni monografici che sono usciti in edicola coi quotidiani.
Domanda d'obbligo chiamandosi il mio blog “Uncanny X-Men” quindi qual è l'X-Men che preferisci?
Non ne ho una conoscenza molto approfondita, ma in generale credo sia Wolverine, per quel che ne so.
Quali sono i film sui supereroi che ti sono piaciuti di più ed invece quelli che non ti sono piaciuti affatto?
I tre Spiderman sono quelli che preferisco, tra l'altro sono tra i pochi al mondo cui è piaciuto anche il terzo. Non sopporto invece Superman a pelle, ma i film non sono male. Invece ho trovato indecente il film sui Fantastici Quattro.
Presenta il tuo blog e spiega com'è nato.
Semplicemente è il posto in cui scrivo di tutto quello che mi passa per la testa, quasi senza censure e praticamente senza senso del ridicolo. Dentro ci si possono trovare riflessioni più serie, ma anche racconti tragicomici della mia vita da neosposina. L'ho aperto sulla scorta di una mia amica.
Passiamo ad una parte dell'intervista un po' particolare...le prossime ultime tre domande ti verranno poste da tre differenti personaggi dei miei racconti , inizio con il dire che uno dei principali “cattivi” dei miei racconti il malvagio Drago Nero che avevo invitato a porti una domanda mi ha risposto:”Non spreco il mio tempo con i miseri e patetici umani!” quindi tocca ora ad Atil Dolkin, farti una domanda,una volta era un prode guerriero ma
il suo animo è stato consumato dalla rabbia perché si sentiva un “eroe di serie b” in confronto ad Impero , il vero protagonista dei miei racconti, nel mio penultimo racconto “La Congiura” , Atil Dolkin prende parte ad una congiura contro lo stesso Impero...quindi ecco Atil Dolkin: (Descrivo un po' la scena del tuo incontro con i vari personaggi come se fosse successo nella realtà!)
Atil Dolkin entra nella stanza, indossa un lungo mantello , sporco, logoro e pieno di toppe , un cappuccio gli copre interamente il volto lasciando intravedere solo degli occhi grigi e delle barba scura, sotto il mantello l'eroe indossa una vecchia divisa militare color marrone , porta sottobraccio un personal computer che poi posa sul tavolo. Prima di sedersi , Atil Dolkin allunga una mano verso Licia Troisi , la scrittrice stringe la mano ma la trova stranamente fredda , il guerriero allora alza i suoi occhi stanchi verso la donna dicendo:”Ho perso il mio arto durante la congiura...hanno avuto solo il tempo di sostituirmelo con un arto bionico...diciamo come Terminator...” Dopo aver finito la frase , Atil Dolkin si toglie il cappuccio, la barba è non curata come i capelli molto lunghi , ma l'eroe è giovane avrà circa ventina di anni almeno di aspetto , grandi occhiaie gli contornano gli occhi arrossati dal pianto. Atil Dolkin prima guarda negli occhi Licia Troisi poi si sposta verso il suo intervistatore, Francesco , in piedi al l'altro capo della stanza , lo guarda negli occhi , apre la bocca per parlare ma Francesco con un gesto della mano lo ferma e guardando con occhi freddi dice:”Non abbiamo niente da dirci noi due, volevi parlare con Licia Troisi, fallo e poi vai via.” Atil Dolkin quindi guarda nuovamente negli occhi Licia Troisi ed inizia a parlare:”Non si arrabbi con lui – ed indica Francesco – io mi comporterei al suo stesso modo...ho fatto cose orribili...ho tradito ciò in cui credevo , ho provocato dolore e mi è piaciuto, ho ucciso i miei – una lacrima riga il viso dell'eroe che sembra per scoppiare in lacrime poi si riprende , si asciuga la lacrima con una mano e continua dicendo - non merito compassione , non la merito affatto , cerco di espiare i miei errori anche se non potrò mai farlo del tutto...comunque mi tengo aggiornato , sa ho letto i primi due suoi libri. Nihal ed io siamo molto simili in alcune cose...anch'io come Nihal sono stato mosso dalla vendetta, dalla rabbia , dalla furia di combattere e mi hanno distrutto , avevo tutto ed ora non ho nulla , non ho più poteri , non sono speciale , sono solo umano...quindi ti chiedo quale messaggio volevi mandare raccontando la storia di Nihal?”

Innanzitutto, hai tutta la mia solidarietà. Mi rendo conto che noi scrittori a volte ci andiamo un po' giù pesante coi background particolarmente dolorosi dei nostri personaggi...forse sarebbe anche il caso di chiedere scusa, ma è meglio non divagare...Dunque, avevo voglia di raccontare una crescita, un'adolescenza, estremizzando svariate caratteristiche che tutti ci portiamo dentro. Io penso che tutti facciamo i conti con la nostra parte oscura, chi più chi meno, e che l'odio e la vendetta fanno parte di noi. Occorre imparare a conviverci...
Dopo aver ricevuto la sua risposta Atil Dolkin si alza lentamente , stringe nuovamente la mano a Licia Troisi, sussurrandole solo un “grazie” , guarda per un attimo Francesco e poi scompare dietro la porta da cui era entrato. Subito dopo entra un ragazzo , sui vent'anni anch'egli , vestito con una divisa militare bianca orlata d'oro con una fascia viola, il ragazzo è su di una sedia a rotelle spinta dal dio della morte egizio Anubis che indossa solo un semplice kilt azzurro. Anubis sposta la sedia e mette davanti a Licia Troisi il ragazzo che ha una faccia grande e lunga, senza barba, con labbra sottili e una bocca ed un naso piccoli, dei capelli corti marroni gli incorniciano la faccia. Il ragazzo sembra non accorgersi di quello che gli sta attorno guarda il pavimento e muove velocemente le labbra. Anubis prima di sedersi stringe vigorosamente la mano alla scrittrice che si accorge anche questa volta che la mano di questa persona è fredda , Anubis le legge nel pensiero dicendo:”No , non è un arto bionico, sono soltanto un non morto...non un zombie...ma si sono morto molti millenni fa.” Francesco si avvicina al ragazzo lo guarda in faccia e poi dice a Licia Troisi:”Questo è Impero il protagonista dei miei racconti, uno degli esseri potenzialmente più potenti dell'intero Omniverso. A causa degli eventi della “Congiura” per ora è relegato in una sedia a rotelle. Si deve ancora riprendere...” Impero a questo punto alza gli occhi verso la scrittrice dicendo:”Scusi che sbadato , mi ero dimenticato di presentarmi, io sono Impero , non sto ad elencarle tutti i titoli che ho...finiremo domani mattina - poi cerca invano di alzarsi dalla sedia per stringere la mano di Licia Troisi ma ricade seduto, allora è la scrittrice che si alza e stringe la mano al ragazzo -...mi scusi per prima se ero un po' assorto in me stesso.. - poi rivolgendosi ad Anubis – ricordami di parlare con George W. Bush domani...”

Si , mio signore ,va bene dopo la seduta mattutina del Senato ?”
Si certo, - spostando il suo sguardo sulla scrittrice – sa ho letto i suoi libri, ho avuto tempo per leggere, molto tempo, belli molto belli, anche se la protagonista Nihal almeno nei primi due libri...è troppo ossessionata dalla vendetta e dalla rabbia...porta solo alla distruzione...ma non sono qui per parlare di questo, vede io sono un appassionato di architettura , - ora gli si illumina letteralmente il volto ed un ampio sorriso gli compare in faccia- dovrebbe venire nel mio Castello e nel pianeta che ho creato...rimarrebbe a bocca aperta...quindi le chiedo le città della Terra del Vento sono molto particolari, veramente interessanti , com'è ti è venuta in mente l'idea di crearle in quel modo?”
Innanzitutto devo dire che la presenza di Anubi mi inquieta un pochino...ma cercherò di far finta di essere la persona coraggiosa che non sono e cercherò di rispondere senza troppi preamboli. Mi piaceva l'idea di una comunità chiusa, una città, come dire, “condensata”, raccolta in un'unica struttura. Poi ho sempre avuto una passione per il gotico, per torri e pinnacoli lavorati, per cui mi è parso interessante infilare la città in una torre molto alta. Mi sono sempre chiesta che bello spettacolo deve godersi dalla cima della torre...
Impero ed Anubis svaniscono in un turbine di energia verde acqua appena hanno sentito la risposta , Licia Troisi sente nella sua mente la voce di Impero che le dice “Grazie, continui così!”. Francesco allora si rivolge alla scrittrice:”Il prossimo è un po' particolare...è un demone...è buono..ma si insomma è demone...” Appena Francesco finisce di parlare , appare in mezzo alla stanza un demone cornuto, assai muscoloso e grosso, con la pelle a scaglie piccole e rosse, una faccia larga con una grande bocca pieno di denti aguzzi , con
dei grossi artigli alle mani ed ai piedi ed una piccola coda tozza e corta. Il demone stava mangiando con foga un cosciotto di carne di dubbia provenienza che dopo aver dato un ultimo morso buttò da una parte. Dopo si avvicinò a Licia Troisi , le porse un dito unto di olio e sporco di sangue che era grande quanto la mano della scrittrice, il demone avendo ricevuto un'occhiataccia da Francesco , allontanò il dito.
Questi è Mad Dog il demone ribelle.”
La voce roco e profonda di Mad Dog risuonò nella stanza:” Sono un fan dei suoi libri, li ho letti tutti , sono fantastici! Non è che mi potrebbe fare l'autografo? - e sul tavolo davanti a Licia Troisi comparvero dal nulla tutti i suoi libri – Non sembrerebbe ma sono un gran lettore , la letteratura umana è
interessante , ma ben pochi libri mi hanno interessato come i suoi. Sa lei è una dei pochi umani che non mangerei mai! Giuro sulla testa putrescente di mio padre! Mi piace molto il personaggio di Nihal, ci andrei d'accordo ne sono sicuro...la mia domanda è questa da che cosa deriva il nome di Nihal? Ma ho anche un'altra domanda quando metterai nei tuoi libri un sexy ed avvenente demone rosso che viene da un'altra dimensione?
Wow, un demone? Conosci per caso Bartimaeus? Magari vi siete sentiti in qualche occasione...vabbeh, proseguo. Nihal è un nome arabo, e nello specifico è il nome di una stella della Costellazione della Lepre, ed è per questo che l'ho scelto. Circa i demoni, uhm, per ora sono più propensa a parlare di demoni interiori, ma chissà che prima o poi non decida di parlare anche di qualcosa di meno evanescente :P
Mad Dog ricevuta la sua risposta si riprende i libri e con le lacrime agli occhi dice:”Grazie hai fatto contento un demone millenario...” e scompare in una vampata di zolfo e aria calda. Allora qui finisce questa lunga intervista, scusa per la lunghezza...spero ti sia piaciuta...grazie di tutto, buon lavoro e buona fortuna per tutto, in bocca a Drago Nero!!!!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog