Creato da imp.bianco il 05/05/2006
Blog sui comics e sul cosplay
 

Onslaught vi invita a....


immagine
"Entrate nella Guida Marvel Comics,
non ve ne pentirete!"

 Una notte di caccia

Cliccando qui
troverete i miei
premi "D eci e lode"

 

 

Contatta l'autore

Nickname: imp.bianco
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 29
Prov: RM
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Ultime visite al Blog

Phobos90cristiano_sgarbossaa.gattavecchiapat.serracristiano136battistidaniele72gio.cappellettiserenabaldoniConrad.CLuca799claudia.biemmiunamanotesaponzanocordaromarcosalvatore.signorettibeethoven_acam
 

Ultimi commenti

Grazzie!
Inviato da: Pour les enfants
il 01/08/2013 alle 11:06
 
ciao come posso contattare questa ragazza? vorrei sapere...
Inviato da: cassandra221
il 26/09/2012 alle 20:26
 
Complimenti per questo sito, sono rimasto impressionato...
Inviato da: Anto
il 17/09/2012 alle 15:29
 
ciao a tutti e complimenti
Inviato da: bingo online
il 17/09/2012 alle 13:01
 
Che bell'immagine
Inviato da: puzzle bubble
il 28/04/2012 alle 19:22
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

I miei Blog Amici

- Freak_out_girl
- La mia arte
- Yukino
- xavier1962
- Cosplay blog
- Playthegame
- PoLdO CoMbInA GuAi!
- [The QUEST(ions)]
- angelyunie
- STOP!!
- eGanz
- ECLIPTICA
- Diablo
- Walt Disney..
- ME,MY SELF AND I
- Il mio mondo
- BlackDuck
- Sdoppiamo Cupido
- Il nido di Corva
- IL CRISPANESE
- Mirella Menciassi
- Colazione da Scarlet
- dragonflyblog
- The Beatles
- Around my heart...
- quattro zampe
- _/ROBERTA_
- XXI secolo?
- BRILLARE!!!!!
- AntiTroll
- *¤•Spazio pazzo..•¤*
- Cammino nella nebbia
- L'anima della spada
- VETRINE AI MACELLI
- SOLI CONTRO LA MAFIA
- dietro una maschera
- Dimmi cosa vuoi
- Il Blog di Fabio
- A VOLTE..RIFLETTO
- Passeggero del Vento
- musiCulturArte
- =DiaBoLika=
- insieme è meglio
- MINESTRONE
- Pensieri e Parole
- L'AMICIZIA
- BLOG BANNATO
- PcWorld
- mondo cinema
- CUCINA NEL MONDO
- gogiama
- La Toga Strappata®
- Scrivo film Tournee
- sognando il mare
- Genoa ti amo!
- ASTROFILOSOFO
- All'Opposto
- Mens Insana
- La mia galassia...
- evasodanotte
- lady hawke
- Fantasy
- vicissitudini
- Fiamme di carta
- Fairys Thoughts
- Novità in arrivo
- COLLEZIONANDO...
- Sussurri nellanima
- Firulì Firulà
- Minkiate2
- Greensunflower
- MenteLocale II
- LiVe ThE pAsSiOn...2
- The Be[A]st!
- GIUSTIZIA POETICA
- Sale del mondo....
- ! Call Sazu !
- RACCONTI DI ROMA
- BIAGIO&Friends
- Quanto poco tempo
- Pamboys Adventures
- Hello LEN*
- Sogni di cristallo
- CATODIC HYPNOSE
- anchio
- CHRISTIAN BALE BLOG
- Una carezza
- TheDaysLoveOf Pucca
- Pensieri Toffee
- *Sweet Samy*
- Lorecalles Blog
- Turbine Interno
- Superheroesonweb
- Sermemole.com BLOG
- utveckling
- Mosquitos Plaza
- MONDO PARALLELO
- Un nuevo comienzo
- [ Ideacrylica ]
 
Citazioni nei Blog Amici: 101
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Checklist Marvel Italia L'Incredibile Hulk »

Intervista a Fabrizio Mazzotta

Post n°930 pubblicato il 10 Giugno 2008 da imp.bianco
 

Ciao Fabrizio sono veramente contento di farti quest'intervista, sei uno dei più famosi e bravi doppiatori d'Italia! Partiamo con la prima domanda...
Chi è Fabrizio Mazzotta?
Domanda difficile! Come si dice, nessuno conosce veramente sé stesso, comunque direi che sono una persona curiosa e che ama raccontare. Lo faccio attraverso la recitazione o attraverso le storie a fumetti ( altra mia passione). Inoltre direi che sono una persona estroversa, conciliante e tranquilla.
Come e quando hai iniziato a fare il doppiatore?
Ho iniziato giovanissimo, fin dall’età di quattro anni. Ho iniziato facendo l’attore per film per il cinema e spot e poi doppiavo me stesso. Così ho scoperto l’ambiente del doppiaggio. Lo trovavo molto più congeniale e con modalità rapide per cui ho intrapreso definitivamente questa carriera, anche se ogni tanto torno a recitare a teatro o in tv.
Cosa provi quando fai il doppiaggio di un personaggio dei cartoni animati?
I fumetti e i cartoni animati mi piacciono perciò se devo doppiare una serie che mi piace trovo che sia un lavoro entusiasmante. Quando mi chiamarono per doppiare “I Puffi”, che leggevo da piccolo, ero contentissimo!
Cosa vuol dire essere un doppiatore?
Vuol dire essere un attore due volte! Recitare attraverso la voce senza dover ricorrere a un bel viso o ammiccamenti vari. Trovo che ci siano più doppiatori bravi che attori meritevoli, in Italia. Perlomeno non se ne vedono in giro!
C'è qualcuno che ti ha fatto da “mentore” nel doppiaggio?
No, non ho avuto e non ho amicizie o parentele in questo ambiente. Poi ho dei colleghi che ricordo con affetto e che mi hanno insegnato in modo paziente questo mestiere, come Carlo Baccarini, Rino Mencuccini, Fede Arnaud o Willy Moser. Tutti scomparsi, purtroppo.
Qual è il doppiaggio che ricordi con più affetto?
Sicuramente la serie “Pollon” dove doppiavo Eros, il Dio dell’amore. Mi divertivo molto a farlo! Ma poi c’è anche stata la serie di telefilm “ La famiglia Partridge” dove doppiavo il mio primo protagonista o anche “Ranma ½” , uno delle mie prime direzioni di doppiaggio.
Qual è il personaggio, che nella tua carriera, è stato più difficile doppiare?
Ho faticato molto a doppiare Pinky, il topino bianco dei cartoni animati di Spielberg. Il doppiatore originale, Rob Paulsen, è straordinario e io cercavo di stargli appresso il più possibile!
Qual è il cartone che ti piace di più tra tutti quelli che hai doppiato?
Ce ne sono diversi. Da spettatore mi piacque molto “Goldrake” per la sua carica innovativa dell’epoca
Hai doppiato tantissimi personaggi in tanti cartoni famosi dai Simpsons, a Goldrake, da Daltanius a Pollon, ti saresti aspettato che questi cartoni avessero così tanto successo e tanti fan?
No, assolutamente. Ma ogni volta che doppio un nuovo prodotto non immagino il successo (o anche l’insuccesso) che può avere. Addirittura i primi tempi che doppiavo “Goldrake” non mi interessava più di tanto quel cartone animato! Ero più interessato a una serie di telefilm che in quel periodo andava in onda quasi contemporaneamente. Solo dopo ho apprezzato l’innovazione degli Anime Giapponesi! Per “ I Simpson” il discorso è diverso perché erano già famosi negli USA quando arrivarono da noi, in Italia. Un successo che però nella nostra TV è arrivato tardi, col tempo.
Ti diverti a doppiare Mignolo, il famoso topolino della Warner?
Più che altro è stata una sfida. Era molto difficile da doppiare e capitava spesso che dovessi strepitare e recitare per nove ore di seguito: il che era davvero stancante! Uscivo dal turno stremato! Tra l’altro credo che sia l’unico personaggio dei cartoni animati dove cercavo di non metterci del mio ma di rifare la modulazione del doppiatore originale, che è uno dei più bravi che esistano.
Quali sono delle differenze, se ci sono, tra il doppiare un cartone americano come i Simpsons e i cartoni giapponesi?
La stessa che esiste da cartone animato a cartone animato, senza distinzioni di nazionalità. Dipende dal personaggio che si deve doppiare, dall’atmosfera, dalla caratterizzazione, dal target. Ogni cartone animato è diverso, insomma! E uno si adatta!
Hai mai incontrato i doppiatori originali dei cartoni che hai doppiato?
Ahimè, no. Mi piacerebbe davvero tanto conoscere Rob Paulsen, voce di Mignolo. Credo che balbetterei di fronte a lui, tanta è l’ammirazione che provo per il suo talento. Però ho conosciuto due illustri autori di anime, ovvero Yoshiyuki Tomino , autore di “Gundam” e il grande Go Nagai, padre di Goldrake, Mazinga e robottoni vari. Ho condiviso con loro ore in sala di doppiaggio ma anche cene, pizze e bicchieri di champagne!
Ci puoi raccontare l'episodio più curioso e divertente accaduto mentre lavoravi?
Mi viene in mente di quando dal Giappone Tomino venne in Italia per scegliere personalmente le voci per il ri-doppiaggio della prima serie di “Gundam”. Riusciva a capire, nonostante non comprendesse la nostra lingua, se un doppiatore aveva delle incertezze nelle battute, se si mangiava le parole e addirittura capì che un certo doppiatore era del Nord Italia. Alla mia faccia sorpresa spiegò che per i Giapponesi il suono della lingua Italiana è quello Milanese e quindi per lui era facile collegare questo tipo di sonorità vocale.
Ci puoi spiegare, a noi profani, cosa fa la figura del direttore del doppiaggio?
Un direttore di doppiaggio è come un regista: guarda il film che deve dirigere e poi compila una lista scegliendo i doppiatori in base all’aderenza vocale ma anche in base alla loro bravura nell’immedesimarsi nel personaggio. Poi in sala di registrazione spiega a ciascun doppiatore il suo personaggio e man mano dà le indicazioni per recitare al meglio. Con alcuni doppiatori si lavora più facilmente perché dopo poche spiegazioni già hanno capito tutto e vanno per conto loro! Inoltre , accanto al fonico, coordina il suono da dare alle scene, cioà gli effetti, le voci in lontananza, ecc…
E quella dell'adattatore dei dialoghi?
In genere chi adatta conosce anche la lingua originale del prodotto al quale lavora. Ma non sempre accade. A volte il traduttore fornisce una traduzione (per l’appunto!) molto letterale e rigorosa che però non solo non collima con le aperture di bocca degli attori ma cambia anche la durata delle battute, possono cioè essere pià brevi o più lunghe dette in Italiano. L’adattatore deve quindi riscrivere il testo adattandolo ai movimenti della bocca, andando a sinc. Ma non solo! Per fare onore al suo nome deve adattare questo testo, ovvero _ senza tradire il senso originale della battuta_ renderlo comprensibile e fluido. Senza contare che a volte si fanno riferimenti culturali ( di un cibo, un telefilm, un politico) che da noi sarebbero incomprensibili. Nei libri si può inserire una nota con asterisco ma in un film non è possibile. Da qui la necessità di adattare.
Che cosa fai attualmente? Qual è stato l'ultimo cartone che hai doppiato?
Sto doppiando una serie di cartoni animati Inglesi : “The famous five” tratti dai libri per ragazzi de “ La banda dei cinque”. Tra un po’ riprenderò a doppiare la nuova serie de “I Simpson” e ho appena finito di dirigere la lunga serie di 50 episodi di “Gintama”, apparsa su MTV e un nuovo blocco di episodi di “Goldrake” per l’edizione in DVD.
C'è un cartone che non hai potuto doppiare, ma che vorresti aver doppiato?
Non saprei. Qualche film Disney, forse. Ci ero andato molto molto vicino con “Alladin” e con “Il Re Leone” ma poi per tutta una serie di ragioni poco favorevoli non se ne fece nulla. Ma un personaggio che mi piacerebbe doppiare è…Pinocchio!
Il doppiaggio, per te, è una vera e propria passione?
Si. Mi piace raccontare. E mi piace farlo attraverso i disegni o attraverso la recitazione, attraverso la voce. E poi mi piace riconoscere i vari doppiatori, nei film. Il doppiaggio è un’arte.
Quali sono le tue passioni, i tuoi hobby? Oltre a rispondere a chilometriche interviste?
Mi piace viaggiare. Ho visitato Tokyo, Londra, il Belgio, la Francia, gran parte della Spagna, New York, Los Angeles, Amsterdam e altri posti. In più colleziono e leggo fumetti. Di ogni genere e nazionalità, con una netta preferenza per il fumetto Franco Belga. Poi mi piace molto andare al cinema e vedere i telefilm in TV. A casa ho una sterminata raccolta di libri, fumetti e DVD. Non so più dove metterli! Ah, e poi i gatti! Adoro i gatti! Una passione smisurata!
Per strada ti riconoscono come il doppiatore di Krusty il Clown o come quello di Eros di Pollon? :P
Forse ultimamente per via di Krusty, visto che “ I Simpson” è un cartone animato più recente rispetto a “Pollon” ma direi che mi riconoscono perché ho un tipo di voce inusuale!
Che fumetti leggi?
Di ogni tipo! Molti album Franco-Belga come i Puffi, Lucky Luke, Spirou… Ogni anno vado a Parigi e compro una bella scorta di libri a fumetti! Ma leggo anche roba Italiana: mensilmente “Martin Mystère”, “Julia”, “ Magico Vento”, “ Volto Nascosto”, gli speciali di “Diabolik”. Ognitanto “ L’Uomo Ragno”… Ma poi in edicola o in fumetteria trovo sempre qualcosa per dilapidare soldi guadagnati al doppiaggio!
Qual è il primo cartone che hai visto e il primo fumetto che hai letto?
Credo proprio “ Braccobaldo Show” , un programma-contenitore di Rai Due (che all’epoca si chiamava Secondo Canale) dove venivano presentati diversi personaggi di Hanna & Barbera. Oltre al titolare c’erano anche Yoghi, Ginxi, Lupo de Lupis, Yacchi e Magilla Gorilla! E poi la domenica mattina a mezzogiorno vedevo “ Gli Antenati” (I Flintstones, per capirci). Il primo fumetto? Forse “Braccio di Ferro”, “Geppo” e “Soldino”, ma anche “Topolino” “Il corriere dei piccoli” (con I puffi e Jacovitti) e il ciclo di Popeye fatto da Segar che leggevo negli Oscar Mondadori.
Dei tanti film usciti suoi supereroi qual è quello che ti è piaciuto di più e quello che invece non ti è piaciuto per niente?
Di certo la trilogia di X-Men. Avvincente, ben scritta e con un’ottima regia. Poi mi è piaciuto anche “Spider-man”, i primi due perlomeno ( nonostante qualche discutibile pecca) perché il terzo ha diversi cali di qualità. Anche “Batman” non è stato male! Il peggiore? “Hulk” di Ang Lee: mi sono addormentato! Poi neanche ho visto i vari “Punitore”, “Catwoman” e “Elektra” mentre ho trovato piacevoli “Devil” e “I Fantastici quattro”. Un po’ troppo baraccone e con poca sostanza l’ultimo “ Iron Man”.
Dei film suoi fumetti che usciranno quest'anno , qual è quello che ti intriga di più?
Di sicuro “Hellboy 2“, visto che ho molto apprezzato il primo. E’ stata una piacevole sorpresa vedere “Speed Racer”: molto bello e particolare con invenzioni visive non convenzionali! Però io aspetto sempre un bel film su Flash. Ma il vero Flash, cioè Barry Allen. E visto che ora è di nuovo vivo….
Domanda d'obbligo chiamandosi il mio blog Uncanny X-Men... qual è l’X-Man che preferisci?
Northstar! Mi piacevano le avventure degli Alpha Flight e soprattutto mi intrigano le peripezie di Jean-Paul Beaubiér, sia editoriali che come personaggio. Ma ce ne sarebbero tanti altri: Ciclope, per esempio. O anche l’eclettico Xavier!
Che supereroe della Marvel ti piacerebbe doppiare?
Ce ne sarebbero tanti: Spiderman, la Torcia Umana, Ciclope…Se non fosse che il mio tipo di voce non sarebbe adatto a doppiarli. Forse potrei doppiare un supereroe della DC Comics: Impulse. Ma è un personaggio talmente idiota che lo detesto!
Vorresti avere qualche superpotere?
Certamente! Chi non lo vorrebbe? Mi piacerebbe gridare “ Fiamma! “ e lanciare palle di fuoco, ma anche modificare la mia struttura molecolare o avere una forza sovrumana. Volare no, perché ho le vertigini!
Hai un sito web? Presentalo.
Ho un blog che aggiorno periodicamente. Lì scrivo di doppiaggio, di fumetti, di temi sociali che mi toccano e altre amenità simili. L’indirizzo del blog , che si intitola poco modestamente “ Bravo Mazzotta!”, è il seguente:
http://fmazzotta.blogspot.com
Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Imparare a stirare meglio le camicie! Ma anche a evolvere e migliorare di più la mia vita. Non mi piace avere rimpianti. Per quanto riguarda il lavoro di doppiaggio è sempre imprevedibile, non so mai cosa mi capiterà nell’immediato futuro. Tra qualche mese tornerò a doppiare l’ennesima stagione de “I Simpson” ma questa ormai è un’abitudine. Però tra i miei progetti c’è quello di terminare di scrivere un libro sul doppiaggio dei cartoni animati, terminare di scrivere un testo teatrale e soprattutto riprendere a disegnare fumetti!
Hai dei sogni nel cassetto?
Di sogni ne ho tanti. Vorrei trovare l’amore, vorrei un appartamento più grande perché non so più dove mettere i miei fumetti e DVD e poi sogno di pubblicare un libro a fumetti in Francia! Bastano questi tre?

 
 
 
Vai alla Home Page del blog